ArchivioWii region-free? No, ci siamo sbagliati 

Wii region-free? No, ci siamo sbagliati

Nel corso di un'intervista che IGN ha avuto con David Yarnton (general manager Nintendo UK), è stata rivolta l'inevitabile domanda relativa ai codici regionali, che limitano l'utilizzo di un software solo alla fascia geografica per la quale è codificato. Appena ieri era stata divulgata un'intervista di Perry Kaplan che annunciava l'intenzione di rendere la console region-free, lasciando libera scelta ai publisher di terza parte sull'inserimento o meno del codice regione nei propri software. David Yarnton smentisce quanto detto, ratificando che Wii sarà, effettivamente, region-coded. Il report precedente, afferma, "è stato un errore... giochi e servizi online saranno codificati." Si chiude così, almeno per ora, la speranza di poter vedere per la prima volta su home-console Nintendo liberalizzato il mercato dell'import. Se acquisteremo una console europea potremo giocarci solo il software appartenente al nostro codice regionale, altrettanto per le cugine orientali e americane.