9.0

Redazione

9.0

Lettori (1)


  • 1
  • 0
  • 3
  • 0

Pocket PlanesAll your planes are belong to us 6

NimbleBit ritorna su iOS applicando la formula vincente di Tiny Tower all'ambiente delle compagnie aeree ed ottenendo un eccezionale free-to-play

Il boom del gaming su iOS è passato anche attraverso l'esplosione dei cosiddetti titoli free-to-play, ovvero giochi scaricabili gratuitamente da App Store che portano guadagno ai propri sviluppatori tramite le microtransazioni economiche richieste per sbloccare determinati elementi di gioco. In tal senso, esistono i free-to-play "onesti" e quelli "furbi": i primi lasciano effettivamente libertà all'utente di proseguire a ritmi più lenti senza sborsare nemmeno un Euro, mentre i secondi sfruttano le loro meccaniche per imporre letteralmente il pagamento di una quota dopo le prime battute. Il qui presente Pocket Planes non solo è un brillante esponente della prima categoria, ma è anche e soprattutto una delle esperienze più godibili attualmente disponibili su iOS.

Un volo a planare

NimbleBit evidentemente si sente a proprio agio con il genere gestionale, già applicato con successo a Tiny Tower ed ora riproposto con Pocket Planes in una versione ovviamente riveduta e corretta. L'utente è dunque chiamato a gestire una flotta di aeromobili, partendo da una manciata di velivoli piccoli e lenti capaci di percorrere solo brevi tratte, ma con l'obiettivo finale di ottenere il dominio del traffico aereo di tutto il pianeta. All your planes are belong to us Per fare ciò, è necessario accumulare soldi spostando merci e persone attraverso i vari aeroporti disposti sulla mappa di gioco, utilizzando i fondi a disposizione per comprare nuovi apparecchi, potenziare quelli esistenti, sbloccare nuove destinazioni, migliorare la capienza delle stazioni e via discorrendo. Quello di Pocket Planes non è un gameplay competitivo, nel senso che non esistono avversari da battere ed il rischio che la propria società fallisca non è nemmeno contemplato: tuttavia, il titolo NimbleBit è tutt'altro che noioso o privo di mordente, ed anzi si dimostra da subito davvero coinvolgente grazie ad una notevolissima cura di tutti gli aspetti della propria struttura ludica. Tanto per cominciare, c'è una buona dose di strategia per ciò che concerne la pianificazione dei voli: è consigliabile dunque valutare con attenzione il rapporto costi/guadagni, cercando di effettuare meno scali possibile e tratteggiando delle rotte capaci di far risparmiare preziosi minuti di volo. Il tutto tenendo conto delle caratteristiche degli aerei a propria disposizione, differenti per velocità, peso, raggio d'azione e predisposti per trasportare un determinato numero di persone, merci o un mix delle due. Un bilanciamento che coinvolge anche le scelte da effettuare su come spendere i soldi accumulati: ecco dunque che l'aeroporto di una grande città costa molto più di quello di una zona di periferia ma garantisce un flusso copioso e costante di lavoro, così come l'upgrade di un velivolo già in proprio possesso è più economico ma decisamente meno incisivo dell'acquisto di un modello nuovo di zecca. Il pregio maggiore di Pocket Planes è proprio quello di riuscire a dare un'armoniosa coesione a tutti questi -e molti altri- elementi di gioco, mettendo in piedi un gestionale sicuramente migliore del precedente Tiny Tower, in quanto capace di stimolare continuamente l'utente a trovare le soluzioni più vantaggiose per ogni volo in modo tale da massimizzare i guadagni. All your planes are belong to us Estremamente apprezzabile è la possibilità data all'utente di uscire dall'applicazione mentre la propria flotta è in volo e venire avvisato da una comoda notifica quando i viaggi si sono conclusi, in modo tale da tornare a pianificare senza dover subire tempi d'attesa. Come ciliegina sulla torta (a fianco del sempre esilarante BitBook, il finto social network che dà voce ai Bitizen ospiti dei propri aerei), il titolo offre un'interessante modalità Flight Crew, che consente di unirsi in gruppi nel tentativo di completare per primi delle sfide proposte dagli sviluppatori e venire così premiati con soldi virtuali o velivoli speciali. Una cosa che Pocket Planes ha invece totalmente mutuato da Tiny Tower è il delizioso stile grafico in stile pixel art, estremamente gradevole in linea di massima anche se complice attivo nel rendere alcuni menu un po' scomodi da consultare. Chiudiamo con una nota relativa alla natura free-to-play del prodotto: fedele alla tradizione NimbleBit, Pocket Planes si può tranquillamente giocare senza spenderci un Euro, semplicemente usando un po' di pazienza nella costruzione del proprio impero. Certo è che quando mancano pochi dollari per poter acquistare quel nuovo, fiammante aereo che ha appena fatto capolino sul mercato, la tentazione di mettere mano alla carta di credito può essere irresistibile...
Pocket Planes - Il primo trailer Pocket Planes - Il primo trailer

Pocket Planes parte dalle basi di Tiny Tower e le sviluppa nel modo migliore possibile: il risultato è un gestionale che, come il precedente, gode di ritmi rilassati che favoriscono una fruizione non necessariamente continuativa, ma che allo stesso tempo ne colma le lacune fornendo all'utente dei reali stimoli strategici per ogni mossa che si decida di effettuare. Certamente la mancanza di un vero e proprio fattore di sfida e la fondamentale ripetitività della struttura ludica sono destinati a non renderlo un titolo eterno, ma -soprattutto considerando che è gratis- Pocket Planes è un gioco appassionante e ricco di contenuti che chiunque in possesso di un dispositivo iOS dovrebbe perlomeno provare.

Fabio Palmisano

Pro

  • Formula di gameplay vincente
  • Strategico e gestionale quanto basta
  • Potenzialmente infinito...

Contro

  • ...ma a rischio ripetitività
  • Manca il fattore di sfida
  • Senza spendere si va avanti a rilento