8.6

Redazione

8.3

Lettori (20)


  • 10
  • 4
  • 19
  • 1

Asphalt 7: HeatLa settima onda 20

Gameloft festeggia il settimo episodio di una delle sue serie di punta, Asphalt, "regalando" il gioco su App Store a soli 79 centesimi e rendendolo ancora più spettacolare

Diciamocelo: Gameloft non ha mai avuto una splendida reputazione. Lo scorso anno alcune testate internazionali riportarono le testimonianze di ex sviluppatori che accusavano la casa francese di sottoporre i propri impiegati a turni massacranti, specie in prossimità di una scadenza. Poi c'è stata la netta virata verso le produzioni freemium, che come sappiamo non rappresentano quanto di più limpido il mercato videoludico abbia mai partorito. E ora che succede? Succede che Asphalt 7: Heat è arrivato su App Store (non ancora su Google Play, però: dev'essere sorto qualche problema) al prezzo di soli 79 centesimi, laddove il sesto episodio, per fare un confronto, costava al lancio 5,49 euro. Un regalo ai fan della serie? Una politica aggressiva per allargare l'utenza? Qualunque sia il motivo dietro questa iniziativa (che però non viene indicata come una promozione da nessuna parte), il risultato è che abbiamo potuto acquistare il gioco per pochi spiccioli e installarlo su iPhone 4S e sul nuovo iPad, sperimentandone dunque tutte le sfaccettature e le ottimizzazioni tecniche. La settima onda Iniziamo subito col dire che l'innovazione non fa parte del DNA di Asphalt e questo concetto è stato chiarito più volte, nel corso degli ultimi anni: il franchise Gameloft rimane legato alla propria tradizione e a un gameplay solido ma spiccatamente arcade, in cui vengono esaltati boost e derapate all'interno di scenari urbani mai così vari e dettagliati. E poi, be', ci sono i numeri: sette differenti classi di vetture per un totale di sessanta auto (è presente persino la DeLorean di "Ritorno al Futuro"...), tutte potenziabili; quindici tracciati ambientati per le strade di New York, Parigi, Reykjavik, Rio, Shanghai, Tokyo, le Hawaii, l'Avana, le Alpi, Londra, Los Angeles, Miami, Mosca, Nassau e New Orleans; una modalità carriera composta da quindici campionati che si sbloccano man mano che vinciamo le gare; e infine sei distinte modalità: dalla gara normale all'espulsione (l'ultimo in ogni giro viene eliminato), dall'uno contro tutti (in cui si eliminano fisicamente gli avversari) alle sessioni di guida perfetta, dalla modalità "il migliore" alle gare di derapata. Il tutto viene condito da due ulteriori possibilità: la gara veloce, da disputare con i parametri che preferiamo, e un multiplayer sia in locale che online, per un massimo di cinque giocatori, che però durante i test ci ha dato qualche problema e che siamo sicuri verrà sistemato rapidamente tramite un aggiornamento.

Prova su strada

È di certo sul nuovo tablet Apple che Asphalt 7: Heat dà il meglio di sé, e non solo per via dell'impatto visivo, sempre più vicino a quello delle attuali console e ormai limitato da pochi difetti: La settima onda un frame rate fluido ma soggetto a qualche incertezza, texture che si muovono fra alti e bassi e una resa effettivamente brutta degli incidenti, che anziché mostrarci la vettura che si ribalta in aria secondo dinamiche verosimili si pone piuttosto come la fiera degli stop improvvisi e privi di conseguenze, anche se magari ci si è appena schiantati contro un muro a trecento all'ora. Dicevamo, al di là dell'eccellente grafica, della buona realizzazione delle vetture e di un'ottima varietà degli scenari, sul nuovo iPad il sistema di controllo via accelerometro ha più spazio di manovra (per restare in tema) e ci consente finezze che su iPhone, pur essendo possibili, richiedono un'attenta calibratura dei comandi. E a proposito di comandi, ce n'è per tutti i gusti: di default bisogna inclinare il dispositivo per sterzare, mentre l'accelerazione è automatica e il touch screen consente di attivare il freno (toccando la parte sinistra) o il boost (toccando la destra), ma volendo è possibile accelerare manualmente e sterzare ricorrendo al touch, benché i valori preimpostati alla fine dei conti si rivelino i migliori per precisione, reattività e comodità.
Asphalt 7: Heat - Il trailer di lancio Asphalt 7: Heat - Il trailer di lancio

Pur non introducendo alcuna novità rilevante all'interno della serie, Asphalt 7: Heat si pone senza dubbio come l'episodio migliore finora prodotto da Gameloft, il più maturo e consistente. Le dinamiche del gioco si muovono con sicurezza fra scenari urbani, boost spettacolari, derapate e numeri da capogiro, che a fronte di un prezzo di soli 79 centesimi promettono di tenerci occupati per ore e ore, sia da soli che affrontando qualche sfida in multiplayer. La grafica, pur con qualche sbavatura, è davvero spettacolare sullo schermo del nuovo iPad ma convince anche nella dimensione ridotta dell'iPhone, e il mix di controlli via accelerometro e touch screen si rivela da subito reattivo, preciso e affidabile. Insomma, che state aspettando? Correte a comprare il nuovo Asphalt.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Sempre più spettacolare
  • Controlli praticamente perfetti
  • Incredibilmente sostanzioso

Contro

  • Qualche sbavatura per la grafica
  • Al momento il multiplayer zoppica