6.5

Redazione

7.2

Lettori (18)


  • 5
  • 10
  • 15
  • 0

CSR RacingThe Cash and the Furious 15

Arriva su iOS il primo racing game in cui si corre poco e si spende molto...

Per sua stessa definizione, il genere dei racing game indica quei prodotti incentrati sulla guida di un'auto nel contesto di varie competizioni, attività che può essere contornata da tutta una serie di elementi quali compravendita di modelli, tuning e così via. Con un deciso ribaltamento delle regole del gioco, CSR Racing si presenta su App Store dando più spazio a tutto ciò che ruota attorno alle corse vere e proprie, le quali di converso sono ridotte ad una sorta di quick time event. Vediamo se si tratta di una formula vincente o di un esperimento non riuscito...

A peso d'oro

Ambientato in un evergreen qual'è lo scenario delle corse automobilistiche illegali, CSR Racing mette l'utente nei panni di un anonimo pilota deciso a scalare i vertici del circuito: The Cash and the Furious per fare ciò, sarà necessario battere ogni singolo membro delle cinque Gang che controllano le diverse parti della città, le quali di fatto costituiscono i livelli di gioco. Gli sviluppatori di NaturalMotion hanno attinto a piene mani dai cliché del genere underground, e dunque c'è la banda degli afroamericani (ovviamente rapper), quella dei giapponesi ipertecnologici, quella dei sudamericani con le bandane in testa e le muscle car e via discorrendo, uno stereotipo dopo l'altro. Come contrappunto c'è da dire che visivamente il prodotto si presenta davvero molto bene, grazie a menu stilosi e funzionali e a vetture perfettamente riprodotte: nella versione da noi testata, il titolo poteva contare sulla bellezza di 26 modelli, suddivisi tra Ford, Audi, BMW, Nissan, Mini, Chevrolet. Bastano poche partite per rendersi conto che il focus di CSR Racing non sia propriamente incentrato sull'azione su strada, di fatto ridotta a brevissime sessioni nelle quali il giocatore è impegnato a dare una sola manciata di input alla propria vettura. Il gioco ruota attorno a gare di accelerazione su varie distanze, e tutto ciò che bisogna fare è dare gas prima del via per ottenere la miglior partenza possibile e successivamente inserire le marce con il giusto tempismo per massimizzare le prestazioni: delle luci verdi sul cruscotto posto nella parte bassa dello schermo indicano i momenti giusti per agire, ma la prontezza di riflessi non è una condizione sufficiente per vincere le gare. Man mano che si prosegue, infatti, gli avversari si fanno sempre più tosti ed è imperativo accedere all'apposito negozio di tuning per spendere i soldi guadagnati con le vittorie per acquistare nuove parti. Pur mantenendo una notevole semplicità strutturale, questa è senz'altro la parte meglio riuscita di CSR Racing, con una buona selezione di upgrade anche estetici, quali decalcomanie, colori per la carrozzeria e targhe personalizzate. The Cash and the Furious Ben presto si capisce che le gare non sono il vero fulcro dell'azione, quanto piuttosto una routine a cui sottostare per accumulare denaro e modificare la propria vettura, svilendo ulteriormente un gameplay che già non dava sfoggio di grande carisma. Aggiungiamo a tutto ciò uno sfruttamento quasi criminale degli acquisti in-app e la frittata è fatta: il titolo conta su un secondo tipo di valuta -le monete d'oro- che viene elargita con incredibile scarsezza nel corso del gioco e che può essere rimpolpata solo comprando con soldi veri degli appositi pacchetti. Nulla di male, se non fosse che l'oro viene richiesto non solo per la stragrande maggioranza delle vetture -le più performanti a prezzi letteralmente ridicoli- ma per praticamente ogni cosa che vada al di là delle modifiche di base per la propria auto: serve oro per avere un momentaneo upgrade di prestazioni dal meccanico, per fare il pieno di benzina (altrimenti è necessario aspettare che si ricarichi uscendo dall'applicazione), persino per ridurre i tempi di consegna degli acquisti e per le modifiche estetiche più allettanti. Il software fa del suo meglio per sottolineare questo aspetto, non solo inducendo in tentazione l'utente tramite frequenti messaggi su schermo, ma soprattutto piazzando degli evidenti colli di bottiglia difficilmente superabili senza mettere mano alla carta di credito.
CSR Racing - Gameplay della versione iPad CSR Racing - Gameplay della versione iPad

CSR Racing è un titolo che assomiglia più ad un gestionale che ad un racing game vero e proprio, considerando quanta enfasi è posta sulle fasi post e pre gara e quanto poca, di converso, è dedicata alle corse vere e proprie, di fatto estremamente ripetitive e superficiali. Niente di imperdonabile per un titolo gratuito, anche grazie ad una realizzazione grafica davvero ottima che può contribuire a far chiudere un occhio: peccato che gli sviluppatori di NaturalMotion abbiano voluto "giocare sporco" con gli acquisti in-app, continuamente pubblicizzati nel corso dell'esperienza e necessari a soddisfare un'eccessiva quantità di servizi, molti dei quali indispensabili per proseguire.

Fabio Palmisano

Pro

  • Ottimo impianto grafico
  • Notevole quantità di gare
  • Componente tuning ben strutturata

Contro

  • Le corse sono semplicistiche e ripetitive
  • Difficoltà mal bilanciata
  • Bisogna pagare per qualunque cosa