Cuffie e AuricolariTurtle Beach Ear Force P11 1

Comode, isolanti e capaci di garantire un'esperienza sonora di ottima qualità: sono le Ear Force P11 prodotte da Turtle Beach, azienda di spicco nel panorama degli headset per videogiocatori

Sono fondamentalmente due i motivi per cui la chat vocale su PlayStation 3 non è mai stata il fiore all'occhiello dell'offerta Sony. In primo luogo, l'aspetto tecnico: la console non dispone di RAM sufficiente a garantire il funzionamento del sistema in modalità cross-game, e allo stesso modo nessuno si è mai preso la briga di sviluppare un sistema standard per garantire la migliore qualità possibile in trasmissione e ricezione a prescindere dal software in funzione, il che ha prodotto risultati fortemente altalenanti. In secondo luogo, l'aspetto pratico: Sony non ha mai considerato l'ipotesi di includere un paio di cuffie nella confezione di PS3, lasciando che gli utenti si arrangiassero per conto loro oppure rinunciassero del tutto a tale feature. Turtle Beach Ear Force P11 Cosa che è accaduta piuttosto spesso, a giudicare dal "silenzio" che caratterizza molti videogame dotati di una modalità multiplayer online. È dunque encomiabile l'impegno di aziende come Turtle Beach, che fra le altre cose produce cuffie pensate proprio per migliorare l'esperienza sonora sulla console Sony, tanto in termini di audio generale che di chat vocale. Il modello che ci apprestiamo ad analizzare è l'Ear Force P11, disponibile in Italia dalla metà di maggio al prezzo di 59,90 euro. Si tratta, a conti fatti, di un headset "entry level" per la casa americana, che nel corso degli anni si è specializzata nella realizzazione di dispositivi audio di vario genere e che, in questo caso, ci offre un paio di cuffie con filo dotate di un amplificatore molto leggero, con tanto di clip per l'aggancio ai vestiti, che possono essere utilizzate sia su PlayStation 3 che su PC. In entrambi i casi l'installazione è molto semplice: sulla console Sony bisogna collegare il cavo USB delle Ear Force P11 e usare l'adattatore presente nella confezione per pilotare i due canali audio analogici verso le cuffie; su PC basta invece inserire l'USB, attendere pochi istanti per l'installazione automatica del dispositivo e collegare contestualmente il jack standard all'uscita apposita.

Comfort

La qualità costruttiva è di certo uno dei punti di forza delle Ear Force P11. Le cuffie sono quasi interamente realizzate in plastica, ma non danno assolutamente l'impressione di una lavorazione scadente, anzi. Merito soprattutto di due fattori: da una parte l'imbottitura presente sull'archetto, che consente di indossare l'headset per lunghe sessioni senza avvertire fastidio; Turtle Beach Ear Force P11 dall'altra il rivestimento dei padiglioni in tessuto anziché in gomma, soluzione che aumenta non di poco il comfort e rende il prodotto virtualmente eterno, visto che in tal modo non è soggetto alle odiose "spellature" di cui spesso soffrono le cuffie di questo tipo. L'immancabile regolazione "a scatto" consente di adattare le dimensioni a qualsiasi tipo di testa, mentre risulta ottimo anche il microfono, che si sposta in un attimo e mantiene la posizione senza problemi. Diciamo pure che le uniche perplessità derivano dal filo e dal già citato amplificatore. Il primo è infatti molto spesso e pesante, dovendo racchiudere due cavi anziché uno solo, e quando si indossano le cuffie diventa un problema posizionarlo in modo che non dia fastidio. L'amplificatore è invece leggero ma un po' troppo grosso (8 x 3,5 x 1,5 cm, all'incirca) e restituisce una brutta sensazione al tatto, in netta contrapposizione con il resto del prodotto. Su di esso trovano posto due rotelle per la regolazione indipendente del volume in-game e chat, funzione molto utile, e un interruttore per mettere il microfono in mute.

Prestazioni

Le Ear Force P11 montano dei generosi speaker da 50 mm, e ciò ovviamente fa la differenza quando si tratta di riprodurre l'audio dei giochi. Abbiamo notato una buona resa per l'intero spettro delle frequenze, il suono restituito non è né troppo brillante né troppo scuro, ergo il risultato appare ben bilanciato. La tecnologia bass boost implementata da Turtle Beach garantisce inoltre un buon "colpo" sui bassi, il che è molto importante per aumentare il coinvolgimento nei first person shooter e dare la sensazione di essere davvero su di un campo di battaglia, mentre le fazioni in guerra si scambiano raffiche di mitra e cannonate. Turtle Beach Ear Force P11 Il microfono ci è sembrato piuttosto sensibile, non bisogna incollarselo alla bocca perché recepisca correttamente le parole e la funzione di monitoring in questo caso non può che risultare gradita, in quanto fornisce un'idea precisa di come la nostra voce arrivi agli altri giocatori. Come chiarito in apertura, la bontà dell'headset purtroppo non può influenzare un'implementazione mediocre della chat vocale, dunque su PlayStation 3 vi troverete in ogni caso ad avere a che fare con gente che non possiede un microfono oppure ne usa uno di pessima qualità, che distorce il suono; oppure magari sarà proprio il gioco di turno a non vantare un buon sistema di chat. Situazione diversa invece su PC, dove le doti delle Ear Force P11 saranno coadiuvate da una buona qualità dell'esperienza in generale. In conclusione, ci troviamo di fronte a un ottimo headset, dotato di un gran numero di feature interessanti, come ad esempio il bilanciamento fra l'audio in-game e la chat, e di un'ottima qualità sia in termini costruttivi che per quanto concerne la riproduzione sonora. Dispiace che non siano state trovate soluzioni migliori per la gestione del filo e la resa dell'amplificatore, un po' troppo plasticoso e ingombrante, ma in linea di massima l'acquisto è vivamente consigliato, a maggior ragione se utilizzerete le cuffie sia su PlayStation 3 che su PC.

Pro

  • Ben costruite
  • Ottimo comfort
  • Ottima resa dell'audio

Contro

  • Filo pesante e ingombrante
  • Amplificatore "plasticoso"