8.0

Redazione

7.6

Lettori (34)


  • 24
  • 1
  • 30
  • 0

Ace Combat: Assault HorizonIl PC cala l'asso? 2

A più di un anno di distanza dall'uscita console, Ace Combat: Assault Horizon approda su PC

Quando Kazutoki Kono ci ha mostrato il primo trailer di Ace Combat: Assault Horizon durante l'edizione 2010 del Tokyo Game Show, era chiara la voglia del director di mettere in discussione la pur celebre serie di sparatutto aerei, cercando di introdurre elementi innovativi nonostante la mancanza di una vera e propria concorrenza all'interno dello stesso filone. Va visto in tal senso il debutto degli elicotteri, per la prima volta in assoluto, nonché l'originale interpretazione dei dog fight basata su di un inedito sistema di lock-on. La trama del gioco ci vede vestire i panni di differenti personaggi impegnati in una campagna bellica condotta dalle forze NATO che parte dall'Africa: il luogotenente colonnello William Bishop, capo dello Squadrone Warwolf; il capitano Doug Robinson, membro della squadra di elicotteristi; e Janice Rehl, una scaltra pilota di cacciabombardiere AC-130U. Il PC cala l'asso? Le truppe nemiche sembrano avere sottomano un'arma dotata di straordinaria potenza, capace di causare tremende esplosioni, ma non è chiaro chi gliel'abbia fornita. La situazione, peraltro, si fa più intricata quando gli alleati russi cominciano a comportarsi in modo strano... che siano coinvolti? Disponibile su PlayStation 3 e Xbox 360 dall'ottobre 2011 - qui la nostra recensione originale - il titolo sviluppato da Project Aces arriva su PC con una Enhanced Edition che include otto nuovi aerei, due mappe inedite, quasi trenta skin e nove abilità extra per il multiplayer, il tutto a un prezzo budget (29,90 euro) e con la possibilità, è chiaro, di giocare con una risoluzione fino a 1920 x 1200 pixel, apprezzando dunque gli scenari fotorealistici con un dettaglio ancora maggiore.

Questione di scelte

Se già conoscete Ace Combat: Assault Horizon e magari aspettavate con ansia proprio l'uscita del gioco in versione PC, vediamo subito quali sono le differenze rispetto all'edizione originale. Al di là dei contenuti extra appena accennati, Namco Bandai ha scelto di utilizzare ancora una volta Games for Windows LIVE per la gestione del profilo e dell'online, e ciò non potrà che far storcere il naso a chi sperava nel supporto della piattaforma Steamworks. È presto per sapere se andremo incontro a problematiche come quelle che hanno afflitto i possessori di Dark Souls, tuttavia non è stato piacevole terminare l'installazione e incappare subito in un errore dovuto a una versione non aggiornata del client Microsoft, che andava dunque disinstallato e reinstallato. Il PC cala l'asso? Al di là di questo, la schermata delle opzioni è purtroppo priva di regolazioni avanzate: è possibile scegliere la risoluzione dello schermo, attivare o meno la sincronia verticale e l'antialiasing, quest'ultimo senza settaggi ulteriori. Non ci aspettavamo il supporto per le DirectX 11, ma poter scegliere il metodo di smussamento sarebbe stato quantomeno apprezzabile, anche perché come sappiamo ci sono tecnologie proprietarie che consentono miglioramenti anche sostanziali nelle performance (vedi le feature delle schede video NVIDIA). Non abbiamo indagato sulla pur probabile presenza di file di configurazione da poter editare per andare più a fondo nelle regolazioni, tuttavia una volta nel mezzo dell'azione non si può certo dire che l'engine sia pesante o che soffra di un'evidente mancanza di ottimizzazioni. Il frame rate con la configurazione di prova (non al top, specie sul fronte della CPU) regge infatti abbastanza bene i sessanta fotogrammi al secondo con tutti gli effetti attivati (dunque AA e vsync) alla risoluzione di 1920 x 1080 pixel, calando fino a un minimo di quaranta fotogrammi quando la situazione è davvero affollata. Nessun crollo evidente, dunque, e un livello di dettaglio nettamente superiore a quello delle versioni Xbox 360 e PlayStation 3. Peccato che le texture siano rimaste le stesse e che, soprattutto, gli scenari non dispongano sempre della tridimensionalità: sorvolare quella che dall'alto sembrava una città e che invece si rivela essere una sorta di "carta da parati", non è mai piacevole.
Ace Combat: Assault Horizon - Trailer di lancio della versione PC Ace Combat: Assault Horizon - Trailer di lancio della versione PC

Le modalità multiplayer

Ace Combat: Assault Horizon vanta quattro differenti modalità multiplayer online per un massimo di sedici giocatori, anche se al momento la situazione non è affollatissima, anzi. "Conquista la capitale" è una modalità in cui due squadre si affrontano all'interno di una delle sette mappe disponibili con l'obiettivo di distruggere il rispettivo quartier generale, mentre in "Dominazione" bisogna conquistare e controllare il più a lungo possibile una zona dello scenario. Non mancano infine il tradizionale deathmatch a squadre, "Scontro mortale", e la possibilità di giocare missioni in co-op con la modalità "Missione cooperativa".

Controlla il tuo destino

Come evidenziato nella recensione della versione console, Ace Combat: Assault Horizon ci consente di scegliere uno stile "arcade" o "simulativo" per i controlli, anche se alla fine dei conti la differenza fra le due opzioni è tutt'altro che abissale. Ciò che invece rappresenta senza dubbio una novità sono i controlli dell'elicottero, chiaramente diversi dal solito: un pulsante per salire di quota e uno per scendere, Il PC cala l'asso? il movimento del veicolo deputato allo stick analogico sinistro mentre quello destro controlla il reticolo di mira e infine un mix di pulsanti principali e dorsali per l'attivazione delle armi. Le missioni in elicottero sono divertenti e costituiscono una gradita variazione sul tema rispetto ai livelli tradizionali, anche perché la struttura di questi ultimi appare spesso "allungata", con nuove squadre di nemici che fanno puntualmente capolino quando pensiamo che sia tutto finito, il tutto a discapito del coinvolgimento. L'azione a bordo dell'Apache è meno dinamica, com'è normale che sia, ma è interessante aggirarsi fra i palazzi di una città alla ricerca di unità ostili, inquadrarle con lo zoom ed eliminarle, ricorrendo anche a spettacolari manovre evasive in caso di missili in arrivo. Il PC cala l'asso? Le sessioni di bombardamento a bordo dell'AC-130U non ci hanno invece entusiasmato né brillano per originalità, visto che ormai quasi tutti i titoli bellici offrono momenti simili. Abbiamo accennato a pulsanti e stick analogici perché, com'era lecito attendersi, l'edizione PC del gioco supporta nativamente il controller per Xbox 360 e il layout dei comandi è esattamente quello visto sulla piattaforma Microsoft. Tuttavia è possibile controllare il proprio aereo anche con la tastiera, agendo sui tradizionali WASD e sulle frecce direzionali per controllare il velivolo. Abbiamo fatto qualche esperimento in proposito e onestamente non ci sembra una soluzione percorribile, dunque tenete presente che per godere al meglio dell'esperienza vi servirà un gamepad. Qualche parola, infine, per il comparto sonoro, che vanta un ottimo doppiaggio in italiano, fatto di interpretazioni solide e convinte, dirette come si deve. Belle anche le musiche e gli effetti.

Il debutto su PC di una serie storica come Ace Combat va senz'altro accolto con entusiasmo, nonostante il ritardo rispetto all'edizione console e la mancanza di regolazioni avanzate o particolari ottimizzazioni per quanto concerne la grafica. Stiamo infatti parlando di un titolo solido, divertente e coinvolgente, capace di impegnarci a fondo con la sua campagna in single player e finanche di offrirci sfide online grazie alle modalità multiplayer integrate, che speriamo vengano supportate da un maggior numero di utenti nelle prossime settimane. La possibilità di pilotare non solo aerei ma anche elicotteri dona all'esperienza la necessaria varietà, benché la connotazione degli stage sia un po' limitata, mentre il nuovo sistema di dog fight è davvero spettacolare, anche se renderlo spesso "obbligatorio" per poter abbattere i nemici non ci è sembrata un'idea strepitosa.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Il debutto di Ace Combat su PC
  • Campagna corposa e multiplayer interessante
  • Grafica più dettagliata rispetto alle console...

Contro

  • ...ma si poteva fare decisamente di più
  • Missioni strutturalmente limitate
  • Sezioni di bombardamento scialbe

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • Processore AMD Phenom II X4 955
  • 8 GB di RAM
  • Scheda video NVIDIA GeForce GTX 560 Ti
  • Sistema operativo Windows 8
  • Requisiti Minimi
  • Processore Intel Core 2 Duo da 1,8 GHz, AMD Athlon X2 da 2,4 GHz
  • 2 GB di RAM
  • Scheda video NVIDIA GeForce 8800 GT, ATI Radeon HD 3850
  • 16 GB di spazio libero su hard disk
  • Connessione a banda larga
  • Sistema operativo Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8
  • Requisiti Consigliati
  • Processore Intel Core 2 Quad da 2,7 GHz, AMD Phenom II X4 da 3 GHz
  • 4 GB di RAM
  • Scheda video NVIDIA GeForce 8800 GT, ATI Radeon HD 3850
  • 20 GB di spazio libero su hard disk
  • Connessione a banda larga
  • Sistema operativo Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8