TastiereLogitech G810 Orion Spectrum 

L'azienda svizzera propone una tastiera meccanica costosa ma molto versatile

Il successo degli ultimi anni non ha solo dato nuova linfa vitale al mercato PC fronte software, ma è riuscito anche nel compito, meno scontato, di rendere nuovamente attrattivo l'hardware da gioco, spingendo così le periferiche. Mouse e tastiere si sono adeguati alle richieste di un'utenza sempre più vasta, al cui interno è cresciuta di pari passo una nicchia disposta a spendere per prodotti di qualità, creati attorno a poche specifiche sempre più curate. Logitech G810 Orion Spectrum, tastiera meccanica venduta al prezzo di circa 195 euro, rispecchia appieno questa filosofia: è all'apparenza discreta, sembra come tutte le altre, ma presto dimostra che a fronte di un esborso non certo adatto a tutte le esigenze e le tasche, mette sul piatto anche caratteristiche di prim'ordine. Vi abbiamo speso in compagnia alcune settimane e siamo pronti a dirvi com'è andata.

Abbiamo provato la Logitech G810 Orion Spectrum, una tastiera meccanica per pochi

Discreta

Tolta dalla scatola la Logitech G810 Orion Spectrum mostra da una parte la continuità con altri prodotti dell'azienda, come nel caso della rotella per il volume in alto a destra, dall'altra l'utilizzo di elementi volti ad inserirla di forza nel novero delle tastiere da gioco riservate al pubblico più esigente. A partire ovviamente dai tasti. Logitech G810 Orion Spectrum Chi scrive era alla prima esperienza con gli switch Romer-G, avendo in precedenza utilizzato le soluzioni Cherry e Razer, e il riscontro è stato confortante: rapidi e silenziosi, veramente silenziosi, con una corsa molto morbida che non farà felici gli amanti delle soluzioni meccaniche classiche ma va nella direzione di un utilizzo discreto e confortevole. L'illuminazione è uniforme e precisa qualsiasi tonalità si scelga e anche la forma dei tasti, disegnata per meglio accomodare i polpastrelli, dà il giusto grip. Il risultato è che la Logitech G810 Orion Spectrum risulta valida per giocare, quando contano precisione e tempi di risposta, ma anche per scrivere. L'abbiamo provata con diverse tipologie di prodotti, dagli sparatutto in prima persona fino agli strategici, e non molla il colpo in nessuna situazione. Diverso il discorso per i pulsanti multimediali, a cui è stata riservata meno attenzione: da una parte è comprensibile, visto che non sono pensati per essere premuti furiosamente in lunghe sessioni di gioco, dall'altra stonano un po' con le ambizioni (e il prezzo) della periferica. In termini di qualità costruttiva, la scocca, i metalli e le plastiche/gomme utilizzate danno un ottimo senso di solidità, di certo non c'è il pericolo che vi si frantumi tra le mani, mentre la doppia regolazione dell'inclinazione aiuta ad adattarla alla proprio altezza e posizione alla scrivania.

Soluzioni alternative

Logitech G810 Orion Spectrum Fronte software gli affezionati del brand svizzero si troveranno subito a casa: la Logitech G810 Orion Spectrum sfrutta ovviamente l'ecosistema già sviluppato per le altre periferiche della casa, una suite da cui è possibile controllare nei minimi dettagli parametri d'utilizzo e opzioni. Oltre a orpelli sempre piacevoli ma di contorno, come la completa libertà di scegliere l'illuminazione dei tasti, sia singoli che nel loro insieme, il giocatore può lasciare che il programma cerchi quali titoli sono installati sul computer e imposti automaticamente dei profili adeguati all'occasione. Una soluzione molto comoda su cui comunque, è scontato, si può in ogni caso tornare per scegliere nei minimi particolari ciascun dettaglio. Intelligente in tal senso la scelta di sopperire all'assenza di pulsanti macro dando modo di creare regole speciali, diverse per ogni programma o gioco, per i tasti funzione, che colmano così la mancanza. Il tutto di facile e immediato utilizzo, un programma nel complesso pensato bene.

Ci siamo trovati bene con la Logitech G810 Orion Spectrum, è una tastiera solida, silenziosissima e molto ben costruita. Abbandona eccessivi orpelli in favore di compattezza e design discreto, sopperendo ottimamente alle mancanza anche attraverso il software. A parte i tasti multimediali un po' così, non all'altezza del resto, è ovviamente il prezzo molto alto il più grande limite di un prodotto riuscito che però non è forse l'opzione più competitiva presente sul mercato.

Umberto Moioli

Pro

  • Ottimi tasti meccanici
  • Davvero molto silenziosa
  • Software ben integrato

Contro

  • Prezzo alto
  • I pulsanti multimediali sono nella norma

TI POTREBBE INTERESSARE