Pinball FX2 VRBiglie virtuali 

Zen studios sbarca nella realtà virtuale con Pinball FX2 VR: ecco la recensione

Nonostante i tavoli da flipper conservino ancora oggi immutato tutto il loro fascino, nel mondo videoludico continuano a non mancare le alternative dedicate agli amanti di questo tipo d'intrattenimento. Una di queste è Pinball FX2, fatica di Zen Studios di cui abbiamo avuto modo di parlare più volte nel corso dei mesi. Dopo l'uscita del gioco, il team di sviluppo ha infatti pubblicato regolarmente aggiornamenti all'elenco di flipper disponibili, intraprendendo anche preziose collaborazioni per l'uso di licenze come quelle legate ai supereroi Marvel, a Star Wars e altro ancora. Con l'avvento della realtà virtuale, era inevitabile che i ragazzi di Zen Studios la vedessero come naturale evoluzione del loro flipper videoludico, mettendosi quindi all'opera per realizzare Pinball FX2 VR. Il gioco è adesso arrivato per i più comuni visori presenti sul mercato, compreso ovviamente PlayStation VR: abbiamo indossato proprio quest'ultimo, per scrivere questa recensione di Pinball FX2 VR.

I flipper di Zen Studios sbarcano nella realtà virtuale con Pinball FX2 VR: il risultato è più che buono

Da Marte agli zombie

La domanda che immancabilmente ci si pone prima di giocare a Pinball FX2 VR riguarda gli acquisti effettuati in precedenza. Da questo punto di vista dobbiamo darvi cattive notizie, visto che i tavoli già comprati sulla versione normale di Pinball FX2 (e di Zen Pinball 2 su piattaforma PlayStation) non valgono anche all'interno di Pinball FX2 VR. È quindi necessario comprare nuovamente tutto per giocare, a partire dal pacchetto base di flipper che viene venduto insieme al gioco a 14,99 euro. Biglie virtuali La dotazione iniziale comprende i tre flipper Mars, Secrets of the Deep ed Epic Quest: tutti apprezzabili, con la nostra preferenza rivolta a quello ambientato sul pianeta rosso. Come aiuto a chi vuole più flipper con cui divertirsi nella realtà virtuale è già disponibile l'espansione Season One, venduta a 24,99 euro per ottenere i tavoli CastleStorm, Wild West Rampage, Paranormal, BioLab ed Earth Defense. Cinque flipper, tutti molto carini da giocare in realtà virtuale e pertanto dall'acquisto consigliato. Tuttavia, c'è da dire che la spesa totale può dunque raggiungere i 40 euro, superandoli nel caso in cui si voglia acquistare anche il flipper dedicato a The Walking Dead. Dopo averci già accompagnati sul tavolo normale per Pinball FX2, Clementine e Lee dell'avventura targata Telltale Games fanno capolino anche sulla realtà virtuale, insieme ai loro zombie. Si tratta almeno per ora del primo e unico tavolo per Pinball FX2 VR creato sotto licenza: visto e considerato il già citato spessore degli altri flipper disponibili per il gioco normale, auspichiamo che ne possano arrivare di nuovi sotto licenza, seguendo magari lo stesso modello a pacchetti separati. Tornando al prezzo, bisogna considerare che comprare nuovamente tavoli che già si possiedono altrove non è una cosa che potrebbe andare giù a tutti quanti, anche perché almeno per The Walking Dead il prezzo è praticamente raddoppiato: da 2,99 euro a 5,99 euro. Dopo aver fatto un po' di chiarezza sull'offerta di Pinball FX2 VR, passiamo a vedere com'è a conti fatti l'esperienza del flipper nella realtà virtuale.

Trofei PlayStation 4

I cacciatori di trofei possono mettersi all'opera anche in Pinball FX2 VR, sebbene non se ne trovino di tipo platino al suo interno. Dei 9 trofei presenti nel gioco base, 6 sono infatti bronzo, 1 argento e 2 oro: tutti quanti sono naturalmente legati ai tre flipper che compongono il pacchetto di partenza. I contenuti aggiuntivi offrono altri 12 trofei, tutti quanti di tipo bronzo e naturalmente anch'essi relativi agli elementi dei tavoli compresi nel pacchetto Season One e The Walking Dead.

Sala giochi

Dopo aver indossato il proprio visore per avviare Pinball FX2 VR, il gioco ci porta in una specie di appartamento futuristico. All'interno di quest'ultimo compaiono tre flipper, un'area dedicata ai punteggi e un'affascinante finestra panoramica. I tavoli presenti sono selezionabili tra quelli che si hanno a disposizione attraverso uno schermo televisivo collocato nella stessa area, dove ci si può solo "muovere" per saltare da un flipper all'altro. Passando all'esperienza di gioco, non staremo qui a descrivervi cosa sia un flipper, ma le sensazioni provate nel trovare a pochi centimetri dal nostro naso il tavolo e i suoi pulsanti. Se come dicevamo in apertura i flipper reali conservano ancora loro intatto il loro fascino, averne uno davanti in realtà virtuale è sicuramente un passo che avvicina ancora di più l'esperienza videoludica a quella reale, sfruttando per questo fine la qualità a cui Zen Studios ci ha abituati. Ogni tavolo è dotato di una serie di animazioni, legate alla sua ambientazione: Mars, per esempio, ci porta sul pianeta rosso insieme a vari robot e un alone di mistero, mentre The Walking Dead presenta disegni e doppiatori originali della prima stagione realizzata da Telltale Games. Una volta che abbiamo iniziato a giocare con un tavolo, l'ambiente circostante viene completamente stravolto, legando anche in questo caso i suoi elementi all'ambientazione del flipper. Mantenendo l'esempio di Mars ci ritroviamo col nostro flipper in mezzo alle rocce rosse del pianeta, mentre con The Walking Dead c'è addirittura uno zombie a farci compagnia. Dall'altro lato del tavolo compare invece Clementine, protagonista dell'avventura di Telltale Games che continua a disturbare la creatura mentre noi andiamo avanti con la nostra partita. A proposito di animazioni, bisogna considerare che quelle di contorno potevano già distrarre nella versione normale di Pinball FX2, figuriamoci quanto possono farlo in quella VR. Biglie virtuali Aerei e draghi che volano, esplosioni, piante che sputano e altri elementi sono costantemente all'opera intorno a noi, per cui diventa facile lasciarsi trasportare da un semplice sguardo per rimanere incantati e perdere così qualche colpo importante all'interno del flipper, o peggio lasciar cadere la pallina. Per fortuna, a parte qualche rara e sopportabile eccezione le animazioni non invadono mai il campo visivo del flipper, lasciandoci quindi liberi di continuare a giocare senza perdere la concentrazione. Dal punto di vista grafico, i tavoli presentano cura dei dettagli sia dentro che fuori, ovvero sia nella realizzazione degli elementi che compongono il flipper sia della parte di contorno di cui abbiamo già parlato. Su PlayStation VR (con PlayStation 4 Pro) la risoluzione inferiore rispetto a uno schermo 1080p ci ha però impedito talvolta di cogliere i dettagli minori di alcuni flipper, rendendo difficile anche la lettura di testi presenti sui loro schermi. Una piccola nota anche per quanto riguarda la stanchezza: giocare a flipper obbliga a stare con la testa puntata verso il basso, con conseguente impatto aggiuntivo del peso del visore sui muscoli cervicali. Per diversi motivi può dunque capitare di sentirsi stanchi, sia con la vista che con il collo: in tal caso vi consigliamo ovviamente di fare una pausa.

Clicca per votare!
7.5

Redazione

S.V.

Lettori

Giocare a flipper è ancora una cosa stupenda da fare nella realtà, ma anche farlo in quella virtuale ha indubbiamente il suo fascino. Grazie all'esperienza di Zen Studios consolidata negli ultimi anni, Pinball FX2 VR si presenta senza dubbio come uno dei titoli più interessanti tra quelli attualmente disponibili nel mondo della realtà virtuale, quantomeno per gli amanti di questo genere. L'idea di pagare di nuovo per ottenere ciò che già si possiede altrove può però far storcere il naso a qualcuno, giustamente: in questo caso lasciamo a voi le singole valutazioni.

Rosario Salatiello

Pro

  • Flipper quasi come nella realtà
  • Buoni tavoli anche tra quelli base
  • Ottima ambientazione circostante

Contro

  • Se già si possiede Pinball FX2 bisogna ricomprare tutto
  • Solo un flipper sotto licenza disponibile
  • Qualche incertezza grafica nel passaggio ai visori

TI POTREBBE INTERESSARE