Battle BayProfumo di mare 

Battle Bay, il nuovo titolo di Rovio, è uno sparatutto a base multiplayer che ricorda da vicino World of Tanks

Annunciato oltre un anno fa, Battle Bay ha passato diversi mesi in soft launch, come solitamente accade ai titoli basati sul multiplayer online, che in tal modo possono costruirsi una consistente fetta di utenti che sono già lì, pronti, nel momento in cui si procede al lancio ufficiale. Profumo di mare È probabilmente anche per questo che il matchmaking del nuovo titolo Rovio, eccezionalmente privo di uccelli arrabbiati e maialini verdi, risulta così rapido ed efficace: completato un rapido tutorial che permette di familiarizzare con i semplici comandi del gioco, è possibile cimentarsi in match cinque-contro-cinque che partono nel giro di pochi secondi, senza problemi di latenza o disconnessioni. La nave di cui disponiamo inizialmente si pone come la tradizionale scelta bilanciata, un po' lenta nei movimenti ma armata di due cannoni, ognuno dotato di tempi di ricarica differenti. Ricorrendo a uno stick analogico virtuale posto nella parte sinistra del touch screen, dovremo navigare all'interno di otto diverse mappe, individuare i nostri avversari e aprire il fuoco tramite un pulsante posto nella parte destra dello schermo, affidandoci al lock-on automatico oppure muovendo il mirino manualmente così da mettere a segno tiri di precisione. La peculiarità di questa esperienza sta nel fatto che le navi non scattano rapidamente sulle onde, bensì si spostano con una certa lentezza e hanno bisogno di orientare le proprie armi prima di poter far fuoco, in modo molto simile a quanto accade in World of Tanks Blitz.

Battle Bay è uno sparatutto multiplayer di valore, con un gameplay pieno di sfaccettature strategiche

È colpa del mare, del cielo e del mare

La vittoria in Battle Bay arriva quando tutti e cinque i componenti della squadra avversaria sono stati eliminati, ma non mancano punti di cattura e varianti strategiche. A tenere banco, tuttavia, è lo sfaccettato sistema di progressione messo a punto da Rovio, che poggia le proprie basi su di una serie di achievement ma anche e soprattutto sullo sblocco di nuove navi, armi e oggetti, ognuno dei quali può essere potenziato impiegando i materiali raccolti durante le battaglie e i crediti disponibili. Profumo di mare È finanche possibile sottoscrivere un abbonamento VIP che permette di progredire più rapidamente, ma durante i nostri test non abbiamo mai riscontrato situazioni visibilmente squilibrate nei confronti dell'uno o dell'altro team, dunque tale aspetto non pregiudica l'esperienza di chi vuole giocare gratuitamente. Detto questo, oltre al veicolo di partenza, lo Shooter, è possibile acquistarne altri quattro: l'Enforcer, devastante ma lento; il Defender, quasi invulnerabile ai colpi; lo Speeder, scattante ma poco incisivo; e infine il Fixer, che si comporta come la tradizionale unità di supporto per le navi alleate. Gli slot disponibili possono essere occupati da diverse categorie di equipaggiamento, come armi o propulsori, e in tal senso è disponibile una vasta scelta di varianti. Dotato di uno spessore tattico che cresce man mano che si scalano le serie, arrivando ad affrontare avversari sempre più scaltri, Battle Bay svolge un ottimo lavoro anche sotto il profilo della realizzazione tecnica: la grafica, fumettosa e colorata, rende molto bene il movimento delle onde e la ricchezza degli scenari, mostrando il fianco unicamente a un'interfaccia talvolta spartana (i nomi dei giocatori, con quel font generico, gridano vendetta), mentre le musiche accompagnano l'azione senza infamia e senza lode.

Clicca per votare!
8.5

Redazione

8.0

Lettori (3)

Battle Bay è uno sparatutto multiplayer di grande valore, dotato di un gameplay pieno di sfaccettature strategiche per via della peculiare manovrabilità delle navi, di un matchmaking rapidissimo ed efficace, nonché di un ricchissimo contorno fatto di veicoli sbloccabili, armi potenziabili e perk di vario genere. Rovio ha insomma fatto un ottimo lavoro nel confezionare un'esperienza così solida e donarle una precisa personalità, sebbene a questa proprietà intellettuale manchino per forza di cose il fascino e le intuizioni del blockbuster per eccellenza, Angry Birds. Se siete alla ricerca di uno shooter competitivo diverso dal solito, coinvolgente ma tutt'altro che caotico, provate Battle Bay: non ve ne pentirete.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Gameplay solido e con tanti risvolti tattici
  • Matchmaking veloce ed efficiente
  • Grafica colorata e stilosa, ottima resa delle onde

Contro

  • A un certo punto il modello freemium si fa sentire
  • Musiche un po' generiche

TI POTREBBE INTERESSARE