3D Battle Chess3D Battle Chess 

Gli scacchi, questi sconosciuti. Passatempo "colto" da sempre, protagonista di tornei e sfide che hanno saputo catalizzare l'attenzione mondiale anche sullo scontro uomo-macchina (vedi le partite disputate da Garri Kasparov contro il computer IBM Deep Blue), questo classico dei giochi da tavolo ha mantenuto nel tempo un ottimo rapporto con il mondo dei videogame, anche su cellulare...

La pubblicazione di 3D Battle Chess non rappresenta un evento rivoluzionario per il mondo del mobile gaming, che guarda al titolo IndiaGames solo come all'ultima incarnazione degli scacchi su cellulare. Prodotti di questo tipo, infatti, sono piuttosto diffusi e hanno fatto capolino sui nostri terminali fin dai dispositivi di prima generazione: visivamente, rendere giustizia ad applicazioni del genere è davvero semplice. La software house indiana cerca di aumentare l'appeal del suo titolo scacchistico dotandolo di una simpatica grafica tridimensionale. Una soluzione efficace per "svecchiare" gli scacchi?

La schermata di avvio del gioco ci permette di creare un nuovo profilo (ci sono cinque slot a disposizione), quindi di cimentarci con tre diverse modalità: "scacchi classici", "scacchi arcade" e "passa e gioca". La prima opzione si traduce in una partita a scacchi classica, appunto: si sceglie il livello di difficoltà e quindi si passa all'azione, cercando di battere un'intelligenza artificiale che si rivela fin da subito piuttosto scaltra, anche settando la sfida al minimo. Insomma, ci si rende conto che 3D Battle Chess è un prodotto piuttosto avanzato e impegnativo, che richiede una certa abilità e non ammette leggerezze. La modalità "scacchi arcade" è quella più articolata, visto che ci permette di scegliere tra tre tipologie di partita differenti: "scacchi rapidi" (contraddistinti da un rigido tempo limite per ogni mossa), "situazione" (una serie di "scenari" in cui dobbiamo prendere il comando di una partita a metà e volgerla a nostro favore) e "puzzle" (l'opzione più avanzata e impegnativa, che implica lo svolgimento di missioni particolari). La modalità "passa e gioca", infine, non è che un semplicissimo multiplayer che si basa sull'uso di un solo cellulare per organizzare sfide con un amico. In ogni momento della partita si può richiamare un menu utile per modificare la visuale di gioco (passando dal 3D a un 2D davvero misero), effettuare un salvataggio e modificare altri parametri. Il funzionamento di 3D Battle Chess è molto semplice: il joystick muove un indicatore sullo schermo, mentre il pulsante FIRE (o 5 sul pad numerico) ci permette di selezionare le unità e determinarne i movimenti. Nel momento in cui una delle pedine "mangia" un avversario, assistiamo a una breve scena animata in cui i due personaggi risolvono velocemente il combattimento.

Tecnicamente, il gioco non fa certo gridare al miracolo, ma svolge il proprio lavoro nel modo giusto: il design degli scacchi è abbastanza ben fatto, la palette di colori utilizzata è scarsissima (si tratta di una scelta necessaria per differenziare le pedine) ma il movimento sul piano di gioco è sempre fluido. La scene tridimensionali in cui i guerrieri combattono sono contraddistinte da una grafica approssimativa, laddove avrebbero dovuto rendere il titolo IndiaGames più accattivante. Il sonoro è composto da una musica carina ma breve, che dunque tende a ripetersi rapidamente, nonché da alcuni brevi "jingle" che vengono riprodotti durante le scene di combattimento.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

3D Battle Chess è un buon titolo per gli appassionati di scacchi, su questo non c'è dubbio: la presenza di diverse modalità di gioco garantisce ore e ore di intrattenimento, e per di più l'alto livello di difficoltà saprà dare filo da torcere anche ai giocatori esperti. Purtroppo, però, l'obiettivo di coinvolgere anche chi non nutre particolare interesse per questo gioco da tavolo non è stato minimamente raggiunto: la grafica 3D è simpatica ma tutt'altro che rivoluzionaria, le scene di combattimento sono un'idea poco originale e realizzata maluccio, il commento sonoro è scarno e ripetitivo... insomma, non c'è nulla che possa farci appassionare agli scacchi se non la meccanica di gioco originale, che in 3D Battle Chess è immutata e che comunque conta numerosi appassionati in tutto il mondo.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Diverse modalità di gioco
  • Interessante approccio 3D
  • Ottimo per chi ama gli scacchi...

Contro

  • ...noioso per tutti gli altri
  • Tecnicamente modesto
  • Sonoro scarno e ripetitivo

TI POTREBBE INTERESSARE