Zombie portatili  11

Tra i tanti survival d'azione disponibili su iPhone, pensiamo di aver trovato il migliore

Gli ultimi dodici mesi sono stati piuttosto impegnativi per tutti coloro non apprezzano la presenza degli zombie su schermo: da Left 4 Dead in avanti si sono susseguiti una serie di prodotti che ne riprendevano le idee, sfruttavano la scia e

tentavano il successo. Una piattaforma libera e fruibile anche dai piccoli sviluppatori come l'App Store non poteva che venir presa d'assalto da questo genere di deriva e, dopo un lungo peregrinare, siamo probabilmente riusciti a trovare il migliore tra gli esponenti di questo nuovo, vecchio filone. Alive 4-ever emula l'input del capolavoro Valve ma ne cambia abbondantemente la sostanza, finendo per creare una serie di dinamiche completamente nuove e, seppur non perfette, coerenti con la piattaforma che lo ospita.

Alive 4-anyone

L'offerta si poggia sule trenta missioni inserite, tutte ovviamente a base di pallottole e non morti ma in grado di distinguersi grazie all'inserimento di differenti obiettivi, dalla semplice uccisione di un tot numero di nemici fino al salvataggio del poveretto di turno o al recupero della valigetta, entrambi poi da riportare nell'apposito punto di raccolta. Tutto molto semplice, quindi, con alcune scelte interessanti dimostrazione di un approccio ragionato come quella, raccolta la borsa da portare in salvo, di poter usare la sola arma secondaria a una mano, avendo l'altra impegnata. Per dare un po' di varietà si è poi scelto di inserire un sistema di crescita doppio, legato all'acquisizione di esperienza e soldi, guadagnabili eliminando gli avversari e completando gli obiettivi secondari proposti nel corso di ogni missione; nonostante i punti da assegnare ai quattro parametri del proprio alter ego - salute, quantità di proiettili per caricatore, danni critici e precisione - e il buon numero di fucili e pistole disponibili, l'elemento di crescita resta però solo utile a dare un senso di progressione, essendo le scelte piuttosto automatiche e l'impatto ruolistico limitato. Ad ogni buon conto di carne al fuoco ne è stata messa

parecchia e il tutto può essere fruito anche da quattro utenti contemporaneamente, seppur solo in locale e non via internet, purtroppo. Come anche dalle foto, Alive 4-ever sfrutta una visuale dall'alto, fissa sul personaggio così da permettere all'utente di doversi muovere su due soli assi, sfruttando la leva analogica e la rotella virtuali che, rispettivamente per muoversi e sparare, riescono piuttosto bene nel loro lavoro nonostante un certo ingombro su schermo e con un po' di allenamento finiscono per dimostrarsi piuttosto precise. In generale l'esperienza spicca quindi per immediatezza e frenesia, lasciando poco spazio alla tattica - elemento che lo distanzia molto dal sopra citato Left 4 Dead - facendogli però vestire al meglio la tipica fruizione rapida e fatta di tante piccole sessioni tipica di un dispositivo portatile, non unicamente orientato al gioco come iPhone. Tecnicamente il lavoro svolto è ottimo, con i fondali precisi e ricchi di dettagli così come i poveri sopravvissuti e gli zombie stessi, con questi ultimi presenti in una buona quantità di tipologie diverse, più o meno rapidi, letali e dotati di peculiari caratteristiche. Un'offerta complessivamente più che valida e ben studiata, presto arricchita con una modalità Survival che dovrebbe venir rilasciata in concomitanza con la versione 1.1.

La versione testata è la 1.0

Multiplayer.it

8.4

Lettori (7)

7.2

Il tuo voto

Alive 4-ever per 0.79 euro vende ore di sano divertimento. Immediato e fatto con cura, lascia scontenti solo per la mancanza, grave, del gioco cooperativo via internet e per una qualità dell'approfondimento degli aspetti ruolistici non sconvolgente. Al prezzo a cui viene proposto è un acquisto quasi obbligatorio - circa come un caffè - difficile pentirsene.

PRO

  • Ricco di contenuti, tutti curati a dovere
  • Tecnicamente valido, controlli compresi
  • Coop per quattro giocatori...

CONTRO

  • ...solo via bluetooth
  • Molto più sparatutto che rpg. Ma molto di più.

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None