6.5

Redazione

5.3

Lettori (4)


  • 4
  • 0
  • 5
  • 0
  • Data di uscita: 20 giugno 2008
  • Piattaforme: pc
  • Tipologia di gioco: Strategico

Supreme Ruler 2020Amici democratici, oggi è un giorno triste per... 9

Sarete così dittatoriali che il popolo vi chiederà direttamente le brioches?

Gli Stati Uniti divisi in diverse fazioni, l'Unione Europea caduta, L'URRS in fase di ripristino, L'Italia divisa tra nord e sud, l'Africa più a pezzi di prima,la Cina e l'India in crescita continua: il background sociopolitico che ci viene presentato dall'introduzione di Supreme Ruler 2020 non è poi così "fantapolitico" come potrebbe sembrare a prima vista.
Amici democratici, oggi è un giorno triste per... Compito del giocatore sarà "impersonare" il presidente di una qualsiasi nazione del mondo (sono presenti tanto campagne con obiettivi mirati sui singoli stati quanto la modalità libera nella quale si deve semplicemente portare il proprio paese a dominare gli altri) e guidare il suo popolo attraverso la gravissima crisi economica, tra corse agli armamenti, intrighi internazionali, sindacati scontenti e ministri corrotti&corruttibili.
Gli strumenti del potere sono piuttosto semplici: una schermata di gioco con una ripresa satellitare del globo e il puntatore del mouse vi daranno accesso al controllo di tutte le infrastrutture della nazione, dalla rete ferroviaria agli stipendi delle classi sociali: potrete scegliere una velocità di gioco a voi consona, in quanto il titolo è in tempo reale, e fare passare intere giornate in pochi secondi o far durare diversi minuti un singolo giorno del vostro mandato, in base a come vi è più comodo: vista la mole di attività, il consiglio che diamo è giocare con molta calma. Qualcuno potrebbe parlare di interfaccia semplicistica e di grafica ridotta ai minimi termini (la funzione zoom di google earth permette a volte livelli di dettaglio maggiori),ma a dire il vero l'aspetto generale risulta abbastanza coinvolgente, e, se giocato con a fianco un bicchiere di brandy e senza nessuno a ricordarvi che la vostra stanza non è proprio ovale e che non è vero che cliccando "ok" potete ordinare il bombardamento nucleare di Parigi dal vostro PC, potreste riuscire a immedesimarvi non poco nella parte.

Mi chiedo cosa farebbe il presidente Ford...

Supreme Ruler è, come già detto, un simulatore strategico. In aggiunta, è un simulatore strategico di altissimo livello, del quale il giocatore neofita o poco paziente si stancherà molto prima di giungere al termine della trentina di capitoli che compongono il solo tutorial.
A dispetto dell'apparente semplicità della schermata, infatti, le priorità su cui dovrete basare la vostra nazione sono infinite, a cominciare dalle materie prime. Non esiste nazione autosufficiente, il che vuol dire che dovrete rispettare i trattati che vi vincolano alle forniture di materie prime, pena non avere più nemmeno il gas per il caffelatte (e non è una battuta: provate a farvi staccare le forniture dall'Ucraina). Allo stesso tempo bisogna pensare ai rapporti coi nemici di sempre,che sarebbe meglio evitare sfociassero sin dai primi minuti di gioco in guerra totale con chicchessia. E come fare con i sindacati? Con le associazioni? Con le entrate fiscali? Con gli armamenti? Con le fabbriche? I vettovagliamenti? Le infrastrutture, le inondazioni, le cavallette! Amici democratici, oggi è un giorno triste per... La storia insegna che non esiste dittatore che non abbia avuto almeno consiglieri: in effetti, è vero, ammesso che decidiate (e che il popolo conceda senza rivoltarsi) di trasformare il vostro governo in una dittatura, giusto per avere qualche problema in meno con stampa e opposizione, vi saranno comunque dei preziosi ministri controllati dal PC ai quali potrete comodamente assegnare una lista di provvedimenti urgenti cui potranno dedicarsi per conto loro, senza che dobbiate controllare personalmente il bilancio ogni quarto d'ora. Dovrete comunque tenere d'occhio il ministro stesso, o visionando i famosi registri, o semplicemente dando un tetto massimo alle spese che egli può fare, in modo da evitare problemi quali golpe militari da parte del ministro della difesa o fughe all'estero di quello all'economia, magari in compagnia della vostra ultima finanziaria. Peccato che nella realtà l'IA abbastanza approssimativa dei ministri faccia sì che raramente seguano le vostre priorità e più spesso si limitino a mangiarvi immeritatamente lo stipendio.
Politica interna sistemata? Rifatto la Salerno-Reggio Calabria? Funziona finalmente il TAV? Stupendo, allora potete occuparvi dell'estero: concessioni, trattati, divisioni di spazio aereo, sconfinamento di unità militari in acque internazionali senza il permesso, corna nelle foto di gruppo, alleanze da rispettare, altre da rompere, magari guerre da portare avanti. Capite da voi cosa significhi doversi occupare di tutto ciò: se siete appassionati del gioco paziente, ragionato, meticoloso, nel quale una singola incomprensione con il PC può portare alla fine dei vostri privilegi, in Supreme Ruler troverete il gioco che fa per voi (della serie a confronto Empire Total War ha la profondità tattica di Metal Slug), altrimenti, sarà solo noia e frustrazione. Amici democratici, oggi è un giorno triste per...

Ora non posso: sono intrippato con la paperella!

Il comparto bellico di Supreme Ruler merita un paragrafo a parte, sebbene il suo controllo sia il medesimo (niente mappa strategica per capirci): una volta prodotti ed armati i vostri corpi militari (aviazione, marina, fanteria, artiglieria) sarà possibile dichiarare guerra ad un altro paese e quindi invaderlo via terra o annientarlo tramite bombardamenti aerei. Amici democratici, oggi è un giorno triste per... L'IA, generalmente, reagirà malamente agli assalti, e perfino i vostri alleati potrebbero finire col voltarvi le spalle se doveste dimostrare una ferocia inaudita (L'Arabia Saudita è stata capace di cancellare il trattato energetico subito dopo il lancio di una bomba atomica su Parigi, chissà perché...). A voi decidere l'effettiva logica di tale comportamento: se da un lato sembra immaginabile che in caso di provata follia di un governo il mondo gli volti le spalle, non si capisce perché paesi a voi inferiori, che magari dipendono dai soldi che gli date per il petrolio o l'energia elettrica, cancellino immediatamente le forniture nel caso invadiate una nazione rendendovi più forti, e quindi economicamente più solidi, di prima. Sembra una cosa illogica, altrimenti non si spiegherebbe il motivo per cui certe nazioni si vantino delle loro alleanze con dittatori sanguinari. Anche la tatticità nella gestione bellica è abbastanza ridotta: in sostanza, più uomini mandate e più solida è la catena di vettovagliamenti, più probabilmente il nemico capitolerà dandovi accesso alle sue risorse, infrastrutture (rimaste),forza lavoro e rancori nella popolazione, non siamo ai livelli di un mero calcolo statistico ma nemmeno si può parlare di simulazione strategica.

Prodotto difficile, Supreme Ruler 2020, sotto tutti i punti di vista: seguito pressoché identico del predecessore Supreme Ruler 2010, si rivela come quest'ultimo un prodotto di nicchia dedicato agli appassionati del genere strategico che più strategico non si può. Graficamente modestissimo, tecnicamente inesistente, presenta diversi bug nell'intelligenza artificiale che ne minano fortemente la credibilità (ad Israele che si allea all'Iran contro l'Austria risulta difficile credere) e la ripidissima curva di apprendimento farà desistere moltissimi aspiranti Barack Obama. Fin troppo ambizioso, finisce per naufragare nei suoi stessi obiettivi, raggiungendo una risicata sufficienza solo per l'essere l'unica alternativa di eventuali appassionati di simulazioni politiche contemporanee.

Volodia Pellegrini
 

Pro

  • Unico nel suo genere
  • Ci sono sempre problemi da risolvere
  • Chi non vorrebbe essere il Presidente?

Contro

  • Impossibile per i neofiti
  • Intelligenza artificiale spesso illogica
  • Alcuni sviluppi alle proprie mosse sono poco spiegabili

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • Processore: Intel Core 2 Quad Q6600
  • RAM: 4 GB
  • Scheda video: GeForce 8800 GTS
  • Sistema operativo: Windows Vista
  • Requisiti Minimi
  • Sistema Operativo: Windows XP / Vista
  • Processore: PIII 800
  • RAM: 512 GB
  • Scheda video: 16mb
  • DirectX: Versione 8.1 o superiore