Radeon HD 5850 - Recensione a confronto  47

AMD lancia sul mercato la seconda scheda compatibile con le DirectX 11 e fa centro ancora una volta

Con l'avvento della Radeon HD 5870 prima e della 5850 poi, a stretto giro di vite, AMD si è garantita un buon ingresso nel mondo delle schede video pronte per le Direct X 11, ancora non sfruttate nativamente da alcun gioco ma già entro l'anno protagoniste di alcune apparizioni, con Dirt 2 e S.T.A.L.K.E.R. Call of Prypiat pronti ai cancelletti di partenza. Se quindi la 5870 si infila nella fascia delle schede di prezzo medio-alto, la seconda, venduta a circa 240 euro, si posiziona a metà strada tra la GeForce GTX 275 e la 285, accostandosi alla seconda per prestazioni ma godendo appunto del supporto alle nuove librerie grafiche di casa Microsoft. L'architettura della 5850 è praticamente identica a quella della sorella maggiore, con la quale condivide la quantità di memoria - 1 GB di GDDR5 - e il processore grafico Cypress con processo produttivo a

40nm, pur vedendosi disabilitare due engine SIMD e perdendo quindi otto texture units, oltre ad avere frequenze di lavoro più basse. Insomma le potenzialità per un prodotto competitivo ci sono tutte, senza dimenticarsi di alcune aggiunte particolarmente interessanti come la presenza, oltre alla doppia DVI, della Display Port e dell'HDMI, e la sempre piacevole consapevolezza di aver montato qualcosa che risulti sensato anche sotto il profilo dei consumi, del rumore e delle temperature, più bassi delle schede di pari livello della precedente generazione.

TechReport

Commento: "La Radeon HD 5850 supera in prestazioni la scheda a singola GPU più veloce prodotta da NVidia, pur costando meno, e risultando quindi seconda solo alla 5870 in questa speciale classifica. Le performance non sono però l'unico punto di forza della 5850, visto che AMD ha notevolmente migliorato l'utilizzo dell'anti aliasing e gli algoritmi di filtering, oltre ovviamente all'aggiunta delle Direct X11, così da permettere di avere nuove funzioni sui titoli dei prossimi mesi e vedere nel contempo meglio quelli passati. La scheda è inoltre un'ottima scelta per un PC silenzioso, a bassi consumi e compatto, con un uso di energia e

un'emissione di rumore inferiore rispetto alle altre schede high-end. Parlando della 5870, non resta che chiedersi se i 120 dollari aggiuntivi di quest'ultima si ripercuotano effettivamente sulle prestazioni: la Radeon HD 5850 è effettivamente più lenta ma, nella grande parte dei casi, permette di giocare i titoli recenti in modo fluido a 2560x1600 con AA e AF al massimo - fa eccezione Crysis Warhead impostato a Enthusiast - lasciandoci solo la curiosità di vedere cosa accadrà con i giochi basati su Direct X 11. Per la maggior parte degli utenti, quindi, la Radeon HD 5850 sarà più che adeguata."
Test: Le prove sono avvenute affiancando alle schede video un Intel Core i7 965EE e 6GB di DDR3 triple channel, non propriamente un sistema alla portata di tutti. Ad ogni modo con un titolo più che performante come Far Cry 2, tutto al massimo con AA a 4x e Af a 16x, impostando la risoluzione a 2560x1600, la Radeon HD 5850 ha raggiunto le 40 immagini al secondo di media, sei in meno della 4870x2, sette rispetto alla 5870 ma uno in più della GeForce GTX 285, al momento ancora più costosa. Passando a Crysis Warhead, impostando a Enthusiast, con l'anti aliansing a 4x e risoluzione a 1920x1200, si è arrivati a 23 fps, tre in più della 285 e quattro in meno della 5870; questo è praticamente l'unico caso in cui per giocare in modo convincente si deve scendere a compromessi.

LegitReviews

Commento: "Come sottolineato nel corso della precedente recensione dedicata alla 5870, possiamo dire che la serie 5800 sembra sopravvivere all'hype generato e si dimostri un affare quando si confronta con le DirectX 9, 10 e 10.1. Possiamo solo sperare che i risultati si ripetano con le DX 11 così che la serie diventi qualcosa a cui tutti coloro passeranno a Windows 7 possano guardare. La Radeon HD 5850 che abbiamo preso in analisi oggi è più piccola e costa meno della sorella maggiore ma non ciò non vuol dire che non sia una grande scheda grafica. I 1440 stream processors operanti alla frequenza di 725MHz sono più che sufficienti per giocare tutti gli ultimi titoli e la scheda si annuncia quella pronta per le DirectX 11 più efficiente anche per coloro sono interessati all'overclock. Arrivando alle prestazioni, la 5850 è più lenta della 5870 di circa il 15-20% nella gran parte delle prove,

risultando più veloce della GeForce GTX 285, che al momento è il termine di paragone NVidia per le schede a singola GPU. Se dovessimo suggerire una risoluzione a cui utilizzare la 5850, diremmo 1680x1050, con la quale poter ancora impostare tutte le opzioni al massimo livello consentito. Ovviamente molti dei test che abbiamo fatto hanno sottolineato come la scheda riuscisse a portarsi oltre i 60 frame al secondo a 1920x1200 con l'anti aliasing a 8x, però guardando alle DirectX11, pensiamo che la 5870 sarà una scelta migliore per giocare a quelle risoluzioni su schermi più grandi di 24".
Test: Ancora una volta i test avvengono su Windows 7 64bit, con 6 GB di DDR3 e un processore Intel della serie Extreme Edition, il Core i7 975 in questo caso. Le prove con il nuovissimo Batman: Arkham Asylum evidenziano risultati un 19% inferiori rispetto alla 5870, pur battendo costantemente la GeForce GTX 285 sia a 1280x1024 che a 1920x1200 e dando circa cinquanta immagini al secondo alla Radeon HD 4890. Con Need or Speed Shift la differenza tra 5850 e 5870 si assottiglia e va sotto il 10%, con la GTX 285 che insegue. Da notare come il gioco EA faccia fatica con le schede multi-GPU come la 4870x2, urge una patch.

AnandTech

Commento: "Prendendo la Radeon HD 5870, togliendogli 2 SIMD e il 15% della frequenza del clock, come fatto sulla 5850, si dovrebbe avere una perdita delle prestazioni pari al 23%. In realtà questo distacco si assesta attorno al 10-15% a seconda delle risoluzioni, a fronte di una differenza di prezzo del 31%. Il risultato è quindi chiaro: la 5870 è la scheda a singola GPU più veloce sul mercato e la 5850 è un'alternativa di valore. Una cosa che appare chiaramente dai test è che, per come stanno le cose ora, la 5850 ha reso la GTX 285 irrilevante, rispetto alla quale è più veloce tra un 9 e un 16% a seconda delle risoluzioni, pur essendo meno costosa di 35 dollari e supportando le DirectX 11. Passando alle configurazioni a doppia scheda, un paio di 5870 sono la miglior accoppiata disponibile andando però a richiedere 760 dollari di spesa, mentre due 5850 perdono un po' in prestazioni ma si

fermano a 520 dollari; purtroppo lo scaling delle configurazioni Crossfire non è buono come quello delle schede NVidia. In conclusione AMD si appresta ad avere una posizione di vantaggio per i prossimi mesi, con la Radeon HD 5850 che nella fascia di prezzo superiore ai 220 dollari, si appresta a essere la scheda da prendere".
Test: AnandTech per i suoi test utilizza un Core i7 920, i soliti 6GB di DDR3 e l'altrettanto quotato Windows 7 Ultimate 64-bit. Lanciando World of Warcraft, a tutte le possibili risoluzioni, la 5850 si piazza dietro solo alla sorella maggiore, la 5870, alla 4870x2 e alla GTX 295, che però hanno una doppia GPU. Insomma i risultati sono notevoli e lo stacco dalla concorrente diretta, volendo vedere così la GTX 285, vedono l'ultima di casa AMD in costante vantaggio, anche di più di 20 frame al secondo. Stesse performa, più o meno, con Resident Evil 5, dove l'MT Framework di Capcom serra un po' i ranghi tra le schede ma mantiene le posizioni, dimostrandosi una volta di più un titolo che unisce un'ottimo impatto a un'altrettanto eccellente ottimizzazione.

Conclusioni

Tirando le somme, la Radeon HD 5850 è quanto AMD doveva tirar fuori dal cilindro: una scheda che supporta le DirectX 11, più performante e meno costosa di qualsiasi alternativa della concorrenza nella stessa fascia di prezzo e anche in quella leggermente superiore. I 240 euro richiesti, pur restando parecchi soldi, sono quindi giustificati e le caratteristiche di bassi consumi e temperature la rendono buona anche in ottica Crossfire. L'unico piccolo dubbio viene pensando alle risoluzioni più alte, dove però forse si sente più che altro la mancanza di memoria aggiuntiva, visto che per il momento AMD sembra non voler superare il limite del singolo GB, seppur della velocissima DDR5 montata.