Fallen - Episode 1Caduta libera 

Su iPhone arriva un survival horror episodico ad opera di una software house del Bel Paese: italians do it better?

Fallen - Episode 1 per iPhone
In digital delivery su None

Caduta libera Non capita tutti i giorni di ritrovarsi per le mani un videogame prodotto interamente in Italia, quindi è sempre un piacere recensire titoli ad opera di team nostrani: in questi ultimi tempi, l'esplosione di iPhone come piattaforma ludica e la relativa facilità di sviluppo e distribuzione di contenuti ha smosso un po' il nostro panorama locale, spingendo diverse realtà a tentare la fortuna su App Store. Stavolta è il turno di 7th Sense, software house indipendente che si presenta con questo Fallen - Episode 1, primo capitolo di una serie episodica ispirata ai survival horror vecchia maniera.

Falling away with you

Fallen - Episode 1 mette l'utente nei panni di Roman Mendez, un criminale da quattro soldi impegnato a scontare in carcere la propria pena: un bel giorno il nostro "eroe" si sveglia solo per scoprire di essere uno dei pochi sopravvissuti ad una mattanza operata da mostruose creature provenienti da chissà dove, e pensa bene di mettersi all'opera per salvarsi la pelle. Lo script è tutto tranne che appassionante e men che meno originale, ma fa il suo sporco dovere portando alla costruzione di quel mistero che verosimilmente verrà svelato nei prossimi capitoli. Purtroppo una brutta batosta viene data dalla pochezza del testo a schermo in inglese, ricco di errori grammaticali anche piuttosto grossolani e quasi totalmente privo di contenuti interessanti: le elucubrazioni di Roman sugli elementi dello scenario da esaminare sono a dir poco vacue, mentre i dialoghi con gli sparuti NPC sono quasi sempre inutili ai fini della trama. A livello più strettamente ludico, Fallen - Episode 1 segue i canoni tracciati dai primi Resident Evil, offrendo dunque un mix tra puzzle solving, raccolta di oggetti e combattimenti. Va detto che la produzione 7th Sense non riesce ad eccellere in nessuno di questi ambiti, in particolare per quel che concerne l'ultimo aspetto: scontrarsi con le creature demoniache è un'attività macchinosa e priva di qualsivoglia tecnica, che richiede soltanto di premere furiosamente il tasto dedito all'attacco nella speranza di uccidere l'avversario prima che la propria energia finisca. Sul fronte degli enigmi, le cose fortunatamente vanno meglio, se non altro perché è evidente lo sforzo da parte degli sviluppatori di proporre delle sezioni che sfruttassero le caratteristiche di iPhone: ecco dunque che ci si ritrova a sfruttare touchscreen ed accelerometro in maniera anche abbastanza creativa, anche se si finisce per sconfinare in minigame fini a sé stessi piuttosto che in puzzle costruiti ad hoc. Pollice verso invece per la gestione dell'inventario, assolutamente scomoda e che andrebbe rivista per il prossimo episodio. Il comparto in cui invece Fallen - Episode 1 dà sfoggio delle sue migliori qualità è certamente quello tecnico. Caduta libera Per quanto non esente da critiche, il titolo offre un convincente impianto audiovisivo, partendo da una grafica contraddistinta da fondali bidimensionali e personaggi 3D: molto buoni i primi, un po' meno i secondi, che soffrono di animazioni piuttosto legnose e di modelli poligonali non particolarmente complessi. Ricchi di dettagli invece gli scenari, mentre le inquadrature scelte per alcuni frame non convincono per nulla, risultando alternativamente scomode o ridondanti. Il gioco presenta anche brevi sequenze in CG a dire il vero non troppo riuscite, ma che comunque risultano gradevoli ai fini della narrazione. Positivo l'accompagnamento sonoro, con musiche ed effetti d'atmosfera, mentre si torna alle note dolenti in termini di longevità: l'avventura si può concludere tranquillamente in meno di un'ora, anche se in tal senso va tenuto in considerazione il prezzo budget (1,59 Euro) del titolo.

La versione testata è la 1.0
Link App Store

Clicca per votare!
6.0

Redazione

6.3

Lettori (6)

Fallen - Episode 1 costa poco, dura poco e non lascia un ricordo particolarmente piacevole. Il survival horror di 7th Sense, a fronte di una realizzazione tecnica all'altezza, si dimostra ingenuo sotto il profilo narrativo e decisamente sconclusionato su quello ludico, offrendo un mix di combattimenti molto poco riusciti ed enigmi che lasciano il tempo che trovano. Basterebbero alcuni accorgimenti per rimettere la serie in carreggiata, sperando che gli sviluppatori ne tengano conto per il secondo episodio.

Fabio Palmisano

Pro

  • Tecnicamente buono
  • Prezzo contenuto

Contro

  • Enigmi banali e combattimenti mediocri
  • Narrazione stantia e piena di errori
  • Breve e poco appassionante

TI POTREBBE INTERESSARE