PlushedConiglietti coraggiosi 

Contraddistinto da uno stile grafico molto particolare, Plushed si presenta come un platform "fiabesco" che unisce elementi innovativi e qualche ingenuità.

Plushed per iPhone
In digital delivery su None

Cosa succede quando una bambina si imbatte in un libro magico? Le pagine si illuminano, le parole prendono vita e le creature appartenenti al mondo delle fiabe diventano reali. E capita anche che dei topolini magici siano così imbranati da mischiare gli incantesimi e creare un piccolo disastro: la bambina finisce per perdersi nel libro e il suo coniglietto di pezza, ora capace di muoversi e parlare, è l'unico che può trovarla e riportarla a casa. La trama alla base di Plushed è semplice, dunque: nei panni del coniglio di cui sopra, dobbiamo esplorare nove diversi stage e superare un gran numero di prove per salvare la nostra padroncina. Coniglietti coraggiosi Nel corso del gioco avremo a che fare con le creature più disparate, che accetteranno di aiutarci in cambio di una piccola cortesia. Nel secondo stage, ad esempio, ci troviamo ad aiutare una ranocchia a cui un enorme serpente ha sottratto le uova. Per recuperarle dobbiamo scuotere un "albero di pizza" e raccoglierne i frutti, quindi utilizzarli per far aprire le fauci del serpente ed entrare nelle enormi gallerie che formano il suo stomaco per raccogliere le uova. Questa cosa delle pizze è un'operazione che si rivela necessaria in più di un'occasione, vedi anche le ostriche che una volta "sfamate" si chiudono e ci permettono di utilizzarne il guscio come se fosse un trampolino. Un fantasioso sistema di "interruttori", insomma, su cui grava il compito di rendere l'azione più varia e interessante possibile.

Salta che ti passa

Al di là degli elementi "adventure" costituiti dalla raccolta degli oggetti e dall'interazione con determinati personaggi, Plushed si presenta come un platform di tipo classico, che punta tutto sulla particolare caratterizzazione grafica e ci mette a disposizione un sistema di controllo funzionale anche se spesso limitato. Niente d-pad virtuali: solo due frecce poste in basso a sinistra dello schermo per spostarsi rispettivamente a sinistra e a destra. L'uso degli oggetti è regolato dai medesimi principi di immediatezza: basta toccarli lì dall'inventario e trascinarli dove ci servono. Coniglietti coraggiosi Per saltare bisogna semplicemente toccare il touch screen, anche se purtroppo la cosa si rivela spesso poco precisa. L'aggiornamento alla versione 1.1, ad ogni modo, ha risolto alcuni grossi problemi: il salto è stato reso più alto e non si incorre più nel game over istantaneo non appena si viene toccati da un nemico, bensì si dispone di tre "vite", al termine delle quali si ricomincia dall'ultimo checkpoint (anche questo un elemento aggiunto di recente). Nove stage appaiono più che sufficienti per una durata media del prodotto, senz'altro in grado di intrattenerci per qualche ora, e a essi si affianca una modalità composta da alcuni minigame brevi ma simpatici, che si sbloccano man mano che otteniamo dei buoni punteggi. Come accennato in precedenza, Plushed basa il proprio fascino soprattutto sulla grafica, realizzata secondo uno stile davvero particolare e di grande impatto. Il design dei personaggi, l'uso dei colori e tutta una serie di soluzioni visive concorrono a creare la tipica atmosfera "fiabesca" che per molti versi caratterizza anche l'ottimo Braid per XBLA. Gli stage risultano molto ben differenziati, con alcuni elementi dello scrolling in parallasse a dare un senso di profondità e un frame rate fluido e stabile. L'uso dei colori è ottimo, mentre le animazioni svolgono il proprio lavoro in modo dignitoso ma tutt'altro che spettacolare. Il comparto sonoro, infine, si limita all'essenziale e purtroppo non offre un accompagnamento all'altezza della situazione.

La versione testata è la 1.1
Link App Store

Clicca per votare!
7.5

Redazione

3.0

Lettori (3)

Plushed è un platform affascinante, tanto per le scelte artistiche operate dagli sviluppatori quanto per l'estrema semplicità nell'organizzazione dei controlli e dell'interfaccia. Con nove stage ben diversificati e una simpatica modalità minigame a supporto, vale sicuramente gli 1,59 euro richiesti per l'acquisto su App Store e dunque si pone come un gioco senz'altro da provare. Molti dei problemi che ne minavano il gameplay sono stati risolti grazie all'aggiornamento alla versione 1.1, dunque l'esperienza risulta decisamente più godibile rispetto a prima. Ci troviamo di fronte a un buon titolo, in conclusione, che alterna pregi e difetti in un pacchetto comunque meritevole della nostra attenzione e senz'altro interessante in ottica futura. Il genere dei platform su iPhone e iPod Touch conferma di avere delle grandi potenzialità.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Stile grafico gradevole e particolare
  • Qualche idea interessante
  • Sistema di controllo semplice...

Contro

  • ...ma non sempre preciso
  • Talvolta frustrante
  • Sonoro essenziale