Ridge Racer: AcceleratedLadies and Gentlemen start your iPhones 

In derapata anche su iPhone con un nuovo Ridge Racer... oppure dritti fuori strada?

Ridge Racer: Accelerated per iPhone
In digital delivery su None

Riiiiiidge Racer! Questa frase ed il gioco omonimo sono ben impressi nella mente di una buona parte dei videogiocatori, così come la bella Reiko Nagase, Race Queen protagonista di tanti dei filmati introduttivi di questa fortunata serie. Magari in uno di questi si trovava a dare il via ad una sessione di gara, per poi assistere i bolidi sfrecciarle accanto e alzare un vero e proprio tornado. Ladies and Gentlemen start your iPhones Quello che le macchine alzano in Ridge Racer Accelerated è invece un venticello primaverile che non smuove nessun immaginario collettivo, perché la trasposizione per iPhone, ad opera di Namco Networks America, non riesce a riprodurre sul terminale Apple quel senso di velocità che rappresenta uno degli aspetti principali della serie, nonché uno dei suoi punti di forza. I dubbi sul perché di una tale sciagura sono da ricercare in quello che sembra un porting senza troppi fronzoli della versione che ha visto due incarnazioni su PSP, dato confermato quando si vanno a scorgere i menu, le musiche e gli effetti sonori presenti, del tutto simili a quelli della controparte Sony.

Final Lap!

Se guardiamo puramente la grafica del gioco c'è da compiacersi, effetti e musica sono come sempre ottimi, la riproduzione delle piste e delle macchine brilla per dettaglio e uso dei colori, con qualche effetto di riflessione e in generale un impatto convincente, seppur minato da un aliasing piuttosto visibile. Anche la fluidità è stata aggiustata dopo l'ultimo aggiornamento, ma come detto a mancare è proprio la velocità, che giocoforza mina il divertimento. Il sistema di controllo si avvale del classico accelerometro per curvare e della pressione dello schermo per freno e acceleratore (che può essere impostato come automatico), non manca il turbo che si accumula in seguito alle derapate in curva, ma anche la gestione nell'affrontarle è criticabile, visto che la visuale segue quasi completamente la rotazione dell'accelerometro invece di influire unicamente sull'asse orizzontale, rendendo il tutto un po' caotico. Ladies and Gentlemen start your iPhones Le note dolenti però non sono finite, se andiamo infatti ad analizzare cosa offre Ridge Racer Accelerated dal punto di vista di modalità, longevità e altro la situazione si fa ancora peggiore, nel menu principale c'è infatti la possibilità di scegliere tra gara singola, duello contro un'altra macchina e sopravvivenza, nella quale ad ogni giro il pilota che si trova in ultima posizione viene eliminato. Tutto qui, la presenza di una qualsivoglia modalità strutturata e progressiva, così come il multiplayer perlomeno locale, non è pervenuta, riducendo drasticamente sfida e longevità e con l'ulteriore aggravante che, una volta spesi 2,39€ per il gioco, si hanno a disposizione solo quattro piste e due classi di macchine. Per avere quella delle auto più veloci bisogna sborsare 1,59€, per avere altre 6 piste invece ulteriori 2.39€. Aldilà quindi di un prezzo che sale visibilmente la situazione complessiva non cambia, incentivi a giocare il titolo sono davvero pochi.

La versione testata è la 1.02
Link Apple Store

Clicca per votare!
5.0

Redazione

2.6

Lettori (4)

Ridge Racer Accelerated si rivela essere purtroppo poco più che un'operazione commerciale, che porta su iPhone il codice della versione PSP decurtandolo di una modalità carriera interessante e lasciando al giocatore le briciole, senza contare che una buona parte delle piste e delle macchine si ottengono con un pagamento aggiuntivo. Rimane un ottimo titolo dal punto di vista tecnico, ma venendo a mancare anche un vero e proprio senso di velocità e un qualsivoglia incentivo per giocarlo, è davvero difficile trovare una motivazione per raccomandarne l'acquisto.

Antonio Fucito

Pro

  • Ottimo comparto tecnico

Contro

  • Dov'è il senso di velocità?
  • Assenza della modalità carriera
  • Macchine e piste aggiuntive a pagamento

TI POTREBBE INTERESSARE