8.2

Redazione

8.4

Lettori (4)


  • 1
  • 1
  • 1
  • 0

Rage of the GladiatorAl mio segnale, scatenate l'inferno! 7

Sempre sognato di fare il gladiatore? Da oggi è possibile diventarlo impugnando spada, scudo e telecomando!

Il gioco è disponibile per il download sul servizio WiiWare

L'ampia softeca WiiWare ha ormai raggiunto un notevole numero di videogiochi on-demand da scaricare, coprendo praticamente tutti i generi e tutti i gusti. Mancava, però, un bel gioco che ci mettesse nei panni del sempre accattivante e glorificato guerriero da Colosseo, il cosiddetto Gladiatore che tanto ha fatto la fortuna di Ridley Scott e Russel Crowe. Ebbene, è giunto il momento di farvi crescere la barba, indossare un bell'elmo d'acciaio ed impugnare il telecomando perchè Rage of Gladiator, scaricabile per 1000 Nintendo Points, rappresenta una sorta di antico Punch Out in salsa romana con la relativa impostazione di gioco e gameplay di base. Al mio segnale, scatenate l'inferno! I giocatori di vecchia data avranno già bene in mente di cosa stiamo parlando, e saranno entusiasti di un titolo che li riporterà indietro con la memoria e le emozioni fanciullesche. Per tutti gli altri, invece, è doveroso precisare che per gioco "simil Punch Out" si intende un picchiaduro ad incontri con visuale alle spalle del proprio alter ego, con grafica tridimensionale ed una sequenza di personaggi molto carismatici da dover buttare al tappeto (pardon, a terra questa volta). In questa meccanica di gioco Rage of Gladiator inserisce anche un sostanzioso sistema di crescita del personaggio con la possibilità di aumentare l'intensità dei propri colpi, aggiungerne nuovi, imparare magie ed incantesimi, salire di livello. Dopo ogni incontro, in base alla nostra bravura, il tempo impiegato, l'energia rimasta ed i colpi inferti ci viene data la possibilità di accedere ad un menù visuale dove è possibile "sbloccare" certe icone riferite alle mosse che vogliamo imparare, cosicchè da renderle attivabili e disponibili nei match successivi. Il diagramma ad albero da seguire per ottenere tutte le abilità e mosse è molto ampio e per collezionarle tutte e personalizzare al meglio il nostro lottatore ci sarà da giocare molto: questa probabilmente è la parte più curata ed "innovativa" del gioco.

Ho visto uno schiavo diventare più potente dell'imperatore!

Una volta avviato Rage of Gladiator è possibile scegliere il tipo di controllo preferito: telecomando in orizzontale per una vera esperienza NES-Style, telecomando e nunchuck oppure Wii Motion Plus, per una maggior precisione e velocità nei movimenti. A prescindere dal fatto che il gioco funziona bene con tutte e tre le tipologie di controlli (impercettibilmente meglio con Wii Motion Plus), non si apprezzano vere differenze di gameplay tra una e l'altra, escludendo il movimento fisico dovuto al roteare in aria del wii remote. Per ogni nemico dobbiamo memorizzare le mosse principali e studiarne i punti deboli, così da poterci difendere, parare ed attaccare a nostra volta. Non è consentito di muoversi nello spazio 3D del ring, ma si può schivare e saltare, oppure usare lo scudo con il tasto C. Una volta riempita la barra di energia si può dar vita ad interminabili combo (anche aeree) oppure attivare una magia che abbiamo appreso precedentemente (all'inizio ne siamo sprovvisti). Al mio segnale, scatenate l'inferno! Gli sviluppatori Ghostfire Games hanno fatto un bel lavoro per quanto riguarda la caratterizzazione dei boss da sconfiggere: 10 personaggi molto diversi tra loro, sia per quanto riguarda la tipologia di nemico che mosse, combo e attacchi speciali. Si va dal martello del Tauro alle magie di Medusa, i meteoriti del Mago Dark Vensor o la spada del Ninja Naginata. Tutti i personaggi sono super caratterizzati nell'aspetto e nel loro comportamento (scriptato, ovviamente), che attraverso pattern prestabiliti li fa attaccare, difendere, arrabbiarsi per poi effettuare mosse segrete. Il gameplay di Rage of Gladiator sta tutto lì: imparare le movenze del nemico, sfruttare i suoi punti deboli e colpire. Non è tutto facile però, perchè ognuno di essi si comporta in modo estremamente diverso ed ogni voltà è richiesto un rinnovato impegno per andare avanti. Una volta sconfitti tutti, il gioco continua nel "Challenge Mode" nel quale dobbiamo affrontarli nuovamente, ma con un grado di difficoltà extra. Si tratta di completare il gioco in un paio d'ore, al primo giro, ma la voglia di sbloccare tutte le mosse e magie impone di rigiocarlo più e più volte. Il comparto grafico è molto piacevole, con buoni modelli poligonali ed ottime animazioni, il tutto condito da discreti effetti speciali come fuoco, acqua, tuoni, particelle, motion blur. L'ambientazione di gioco, pur rimanendo sempre la stessa, varia moltissimo in base alle condizioni atmosferiche che cambiano da sereno a pioggia, giorno, notte e così via. Per quanto riguarda il sonoro, si fanno notare musiche di sottofondo a tema epico decisamente adatte e tante voci recitate (anche se non sempre di elevata qualità). Non si segnalano altre modalità, opzioni, nè tantomento classifiche offline o online. Per tutti i giocatori che fossero rimasti parzialmente delusi dalla mancanza di nuovi personaggi nel nuovo Punch Out! per Wii, questa è la buona occasione per avere un ottimo surrogato (ad un prezzo irrisorio) che porti lo stesso gameplay, un sistema di crescita del personaggio e 10 nuovi nemici da sconfiggere.

Rage of Gladiator è uno dei titoli più divertenti, per quanto semplice, attualmente disponibili sul servizio Wii Ware. Gli sviluppatori hanno fatto un ottimo lavoro creando un gioco che ha solide fondamenta di gameplay, una curva di difficoltà costante e crescente, un ottimo sistema di crescita ed un comparto audio-video sopra la media rispetto al resto delle produzioni on-demand. Consigliato soprattutto ai nostalgici che passavano i pomeriggi a prenderle da Mike Tyson in Punch Out!

Claudio Camboni
 

Pro

  • Ottima caratterizzazione dei nemici
  • Il sistema di apprendimento delle mosse
  • Buone animazioni ed effetti

Contro

  • Il Wii Motion Plus si fa sentire poco
  • Qualche voce era migliorabile
  • Nessuna modalità o opzione extra