6.9

Redazione

4.3

Lettori (2)


  • 0
  • 1
  • 4
  • 0

Soccer SuperstarsChe campioni Holly e Benji 8

Arriva su iPhone il primo esperimento di gioco di calcio con protagonisti personaggi ispirati agli anime del Sol Levante.

In un periodo in cui il valore di un titolo calcistico viene misurato esclusivamente dal realismo trasmesso in campo pad alla mano, stentano ad apparire sul mercato giochi di calcio puramente arcade, quelli cioè dove il senso del divertimento non è dato dall'esasperata gestione della tattica o dall'abilità tecnica dei giocatori, bensì dalla facilità e spettacolarità nel creare azioni da gol. Che campioni Holly e Benji Se però per le console casalinghe la lotta senza esclusione di colpi tra Fifa (che ci ha almeno provato con la serie Street) e Pes ha cannibalizzato ogni esperimento in tal senso, sulle piattaforme mobili al contrario si è preferito da sempre un approccio più divertente e immediato, pur restando ancora in generale ben lontani dal concetto di arcade puro. Soccer Superstars affianca in quest'ottica su App Store le ben più blasonate versioni mobili di Fifa, Pes, Real Soccer o X2 Football; nonostante tutti questi giochi abbiano in comune la denominazione di calcistici, possiamo tranquillamente definire il titolo in questione come un esponente "atipico" del genere.

In bilico tra Holly e Fifa

Una volta avviata l'applicazione, guardando semplicemente il logo iniziale raffigurante un tipico personaggio in stile manga giapponese, ci si rende subito conto di come Soccer Superstars non sia il solito serioso gioco di calcio. Entrando nel menu principale però, si ritrovano immediatamente tutti gli elementi familiari legati a produzione dello stesso genere: oltre all'avvio della partita vera e propria si potrà scegliere quindi di cambiare le opzioni di gioco, guardare il tutorial o entrare in un minuscolo editor, utile solo per cambiare il nome dei giocatori, tutti totalmente inventati. Dove però Soccer Superstars stupisce è nell'incredibile varietà di modalità di gioco presenti, paragonabili davvero a quelle di un "serio" gioco calcistico: si potrà quindi selezionare il classico match d'esibizione amichevole, la coppa, la stagione completa (con tanto di elementi manageriali), una divertente modalità scenario in cui dovremo in pochi minuti capovolgere le sorti di match compromessi e persino una sorta di campionato professionista, chiamato My Season, in cui creare e far crescere calcisticamente il proprio alter ego digitale. Accanto a queste scelte va poi segnalata la pratica funzione "Recent Match": selezionandola infatti, si potrà riprendere l'ultima partita lasciata in sospeso, anche a distanza di tempo, senza la necessità di andare a caricarla manualmente ricordando in quale tipo di competizione fosse presente. Se fino a questo punto le differenze con un qualunque altro titolo calcistico sembrano essere davvero minime, la prima peculiarità che farà cambiare idea in proposito si avrà appena entrati nel menu prepartita, indipendentemente dalla modalità prescelta (tranne nella My Season e negli scenari): per rinforzare l'undici titolare bisognerà selezionare uno tra quattro super player (due immediatamente disponibili più altri due sbloccabili proseguendo nel gioco) da aggregare alla squadra, in grado di eseguire tiri speciali difficilmente intercettabili dai portieri. Che campioni Holly e Benji Ogni super player avrà una tipologia di tiro che potrà utilizzare per un massimo di 2 volte nello stesso match; a titolo di esempio, il super player robotizzato potrà scagliare un bolide di potenza inaudita mentre una graziosa signorina effettuerà leggiadre ed acrobatiche conclusioni volanti.. Dopo tutte queste succose premesse, alle prese con la partita vera e propria era lecito aspettarsi un prodotto altamente divertente e giocabile; tuttavia, Soccer Superstars risponde a queste caratteristiche solo parzialmente. I controlli sono demandati ad un piuttosto ridotto stick virtuale sulla sinistra, a cui si affiancano i tradizionali pulsanti per il passaggio e il tiro posizionati in basso a destra; solo per i super player sarà disponibile l'ulteriore tasto S, che attiverà il super tiro. Tecnicamente parlando, se da un lato appare azzeccata la scelta di una grafica fumettosa, semplice ma simpatica nella pur vetusta visuale laterale isometrica, dal punto di vista del gameplay ci troviamo di fronte ad un prodotto ibrido, non facilmente classificabile. Un gioco che dovrebbe fare dello spettacolo e della facilità delle azioni da gol il suo cardine richiede in realtà un impegno anche tattico non trascurabile; sebbene questo non sia per forza un male, analizzandolo dal punto di vista puramente simulativo non regge minimamente il confronto con gli altri titoli presenti su App Store, a causa di una fisica inesistente e dell'intelligenza artificiale appena abbozzata. Il sistema di controllo, pur non brillando per precisione permette di padroneggiare abbastanza bene i giocatori, soprattutto dopo il recente aggiornamento rilasciato che ha migliorato sia la gestione dei passaggi che quella dei tiri. Anche il comparto audio rappresenta in pieno questa strana ambivalenza: le ripetitive e poco originali musichette dei menu infatti si scontrano decisamente con gli effetti sonori ripresi dal campo di gioco, sicuramente non eccelsi ma comunque abbastanza accettabili. Peccato infine per la mancanza di modalità on-line, neppure in locale, e per la presenza delle sole nazionali, caratteristiche queste che avrebbero garantito un miglioramento alla longevità e qualità generale del titolo.

La versione testata è la 1.1
Link Apple Store

Se nelle intenzioni degli sviluppatori di Soccer Superstars c'era l'idea di creare un nuovo e più divertente approccio al calcio su iPhone, l'obbiettivo non può purtroppo dirsi pienamente centrato. La completezza di modalità presenti e uno stile grafico retrò dal gradevole sapore orientaleggiante non bastano infatti a coprire le pecche di un gameplay ambiguo, che scontenterà sia gli amanti della simulazione pura e dura sia i fanatici dei giochi più scanzonati e arcade. Tuttavia, l'idea del super player presente in ogni squadra è una buona trovata atta quanto meno a spezzare la monotonia di miriadi di partite tutte uguali; il consiglio, considerato anche il costo di 3,99 euro, è quindi quello di acquistare il gioco solo se non soddisfatti dalle attuali "ordinarie" produzioni calcistiche presenti su App Store, altrimenti almeno per il momento la supremazia di X2 Football non è neppure messa in discussione.

Giovanni Polito

Pro

  • Stile orientale alla Holly e Benji
  • I Super Player
  • Tantissime modalità di gioco

Contro

  • Gameplay privo di personalità
  • Nessuna modalità on-line
  • Controlli dei giocatori perfezionabili