Guerra galattica portatile  6

Il revival degli sparatutto spaziali anni 80 si concretizza su iPhone con un titolo ispirato al genere che ha segnato la storia dei videogame.

Protagonisti indiscussi durante la prima era dei videogames, ma entrati un po' nel dimenticatoio con l'avvento delle console "moderne", i giochi di battaglia aerea ambientati nello spazio rivivono grazie al terminale Apple una seconda giovinezza, frutto della particolare adattabilità e sensibilità del touchscreen capacitivo di iPhone.

Il nuovo sistema di controllo infatti riesce a dare ad un titolo come Super Laser un appeal nuovo, facendo quasi dimenticare che a qualcosa di simile molti "maturi" utenti di oggi giocavano già 20 anni fa... Per i nuovi videogiocatori al contrario, abituati a valanghe di FPS su PC e Console o a triti e ritriti puzzle game su iPhone, il ritorno a far danni nello spazio potrebbe rappresentare decisamente una gradita novità.

Fuoco alle polveri

Super Laser è quindi un classico sparatutto a scorrimento verticale dall'ambientazione spaziale. Ai comandi di una navicella e armati fino ai denti, scopo unico (e prevedibile) del gioco sarà sparare a qualunque cosa si muova, siano essi velivoli nemici, creature orrende o pericolosi meteoriti.

Al contrario dei primi e indimenticati esponenti del genere, quali Space Invaders e successivamente Galaga, la nave spaziale non è vincolata a restare in fondo alla schermata muovendosi solo in orizzontale, bensì potrà vagare per tutta l'area di gioco, alla stregua di un altro caposaldo storico come Xevious, disponibile anche tra i Live Arcade di Xbox Live. Molta azione dunque, senza dimenticare tuttavia un minimo di tattica, necessaria per abbattere determinate categorie di nemici principali; per alcuni di questi infatti bisognerà trovare di volta in volta il punto debole sul quale concentrare gli attacchi, pena lo spreco di munizioni (comunque infinite), tempo e vite (che invece sono solo 3). Affinché un titolo come questo possa avere successo su una piattaforma particolare come iPhone è necessaria però, come detto in premessa, una più che bilanciata implementazione dei comandi; sotto questo punto di vista Super Laser non delude, lasciando all'utente facoltà di scelta tra ben tre diversi metodi di controllo. Potremo selezionare infatti il touchscreen semplice, cioè trascinando la nave lungo tutto lo schermo posizionando il dito immediatamente dietro di essa e muovendola in tempo reale; lo stick analogico virtuale posto in basso a sinistra, sul modello dei controlli di movimento dei giochi calcistici ad esempio, oppure tramite l'accelerometro di iPhone, agitando quindi fisicamente il telefono per spostare il velivolo. A conti fatti però, l'opzione più comoda resta la prima, proprio per la maggiore sensazione di precisione che si ha controllando i movimenti della nave direttamente con il dito, ma naturalmente è possibile calibrare e regolare la sensibilità per tutti e tre i tipi di input. Allo scopo di facilitare un minimo il gameplay e togliere una preoccupazione al giocatore, è stato rimosso il tasto virtuale dedicato al fuoco da toccare fino allo sfinimento: sarà la nave stessa a sparare da sola a oltranza, restando ovviamente nostro compito mirare ai giusti obbiettivi.

Parlando delle armi, che sono ovviamente uno degli elementi cardine di ogni sparatutto che si rispetti, anche in Super Laser la varietà non manca di certo: si avranno a disposizione i cannoni doppi, tripli o a raffica rapida, i proiettili direzionali (che sparano in 3 o in 5 direzioni contemporaneamente) e il laser; a questo arsenale di base, upgradabile grazie ai bonus rilasciati dall'uccisione di un particolare tipo di nave nemica, si aggiungono gli utilissimi Orbiter, sorta di scudi attivi che si posizioneranno una volta acquisiti ai 4 angoli della nave. Caratteristica di queste potenti armi è quella di assorbire i colpi nemici ma soprattutto di scatenare, mediante un mirino posto davanti al velivolo, una tempesta di laser incrociati verso qualunque avversario segnalato; in presenza di tutti e 4 gli Orbiter e in caso di puntamento quadruplo su uno stesso nemico, i laser scaturiti si fonderanno in un unico potentissimo super raggio che causerà ingenti danni. Completano infine la serie di bonus presenti i moltiplicatori per i punti e i classici potenziamenti per la salute e la vita aggiuntiva. Dove però la differenza tra questo titolo e i suoi illustri antenati storici si fa più marcata è sicuramente sotto l'aspetto tecnico: la grafica è infatti curatissima, con ambienti dettagliati, armi e veicoli vari e definiti e nemici a volte davvero impressionanti, ispirati spesso ad orripilanti insetti. Una menzione particolare va agli effetti delle esplosioni, riprodotti talmente bene da creare vistosi cali di framerate sugli iPhone 3G, in particolare verso gli ultimi livelli; il problema viene però molto limitato lanciando il gioco dopo il riavvio del terminale, mentre nessun problema si manifesta invece sul più performante 3GS. Buona anche la longevità generale, grazie ai 6 mondi di gioco piuttosto diversificati e con ambientazioni ispirate, tutti da terminare con impegnative boss battle. Il settimo stage, dedicato interamente alla lotta con l'ultima super creatura, non è un vero e proprio livello ma sarà particolarmente ostico da superare già a difficoltà normale. Il sonoro compie egregiamente il suo dovere, grazie a frizzanti musiche di accompagnamento e agli ottimi effetti delle esplosioni e dei versi dei nemici. Non mancano infine i sempre più diffusi achievements Plus+, che in attesa del promesso Game Center di Apple, regalano ai cacciatori di obbiettivi delle belle soddisfazioni.

La versione testata è la 1.1
Prezzo: 2,39€
Link App Store

Multiplayer.it

9.0

Lettori (3)

6.7

Il tuo voto

Il lavoro svolto dai ragazzi di EpicForce è davvero encomiabile: con questo titolo infatti, sono riusciti in un sol colpo a soddisfare sia i fanatici dei vecchi sparatutto a scorrimento, regalando loro un gioco dal piacevole sapore retrò ma senza il retrogusto amaro della ineguatezza tecnica, sia i giocatori della nuova generazione, che potranno scegliere finalmente un genere "nuovo", rinfrescato da un sistema di controllo perfetto e dalla giusta dose di azione e immediatezza. L'acquisto di Super Laser è dunque senza dubbio consigliato, perchè al costo di 2,39 euro si avrà tra le mani uno dei più divertenti e ben realizzati sparatutto presenti su App Store.

PRO

  • Divertente e immediato
  • Tre tipi di controlli calibrabili
  • Grafica al top...

CONTRO

  • ...che provoca qualche calo di frame sui primi modelli di iPhone
  • Alcuni scenari davvero molto impegnativi

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None