Italians do it better?  6

Realizzato dagli sviluppatori italiani di Artematica, Spaghetti Western Shooter è uno "sparatutto con pistola" tutto da toccare, immediato e con numeri di tutto rispetto.

Se all'inizio poteva esserci un po' di diffidenza nei confronti delle capacità ludiche di iPhone e iPod Touch, ormai si tratta di storia passata: attualmente su App Store sono rappresentati tutti i generi di videogame, nessuno escluso.

Persino quelli che in teoria meno si presterebbero a un sistema di controllo basato sul touch screen (ed eventualmente sull'accelerometro), seppure con risultati non sempre entusiasmanti, fanno bella mostra di sé fra le migliaia di app disponibili sul negozio virtuale Apple, e fra questi bisogna annoverare anche il filone degli "sparatutto con pistola". Come risolvere, infatti, il dilemma che vede un prodotto di questo tipo eccessivamente semplificato dalla possibilità di toccare con le dita i propri bersagli per eliminarli? Se in un contesto con schermo e lightgun fattori come la mira, la manualità e i riflessi fanno la differenza, su iPhone gli elementi in gioco vengono per forza di cose rivoluzionati, restituendo un'esperienza profondamente diversa e per molti versi meno affascinante. Gli sviluppatori di Artematica non si sono fatti intimorire da tali considerazioni e hanno confezionato uno sparatutto di bell'aspetto, che trova i propri punti di forza nel numero di modalità disponibili e nella diversificazione fra i personaggi.

Dimmi come spari e ti dirò chi sei

La rosa iniziale è composta da quattro elementi: il Cowboy rappresenta la soluzione equilibrata, in quanto dispone di un caricatore mediamente capiente e di una precisione più che discreta sia per quanto concerne i bersagli fissi che quelli mobili; il Bandito è decisamente meno preciso circa i bersagli fissi, ma la sua pistola può contenere un gran numero di colpi e quindi deve ricaricare meno frequentemente; la Cowgirl dispone anch'essa di munizioni più abbondanti, e supplisce alla scarsa mira su bersagli fissi con una buona capacità di colpire quelli in movimento; lo Sceriffo è dotato invece di capacità contrarie: ottima mira su bersagli fissi, ma il resto lascia un po' a desiderare. A questi quattro personaggi se ne affiancano successivamente altri due: l'Indiano (molto preciso, ma col caricatore corto) e il Becchino (infallibile sui bersagli in movimento).

Avrete certamente intuito che le caratteristiche di ogni tiratore vanno a influire sul lavoro che durante la partita effettuiamo con le dita: se il nostro personaggio è molto preciso, il tocco su un bersaglio si rivelerà quasi sempre letale; se invece la sua mira è scarsa, dovremo spesso insistere sullo stesso nemico per abbatterlo. Allo stesso modo, chi dispone di un caricatore più ampio dovrà fermarsi meno spesso per ricaricare, viceversa chi ha pochi colpi in canna si troverà sovente in difficoltà per questo motivo. La modalità "storia" costituisce il fulcro del gioco e ci vede impegnati in una serie di sparatorie divise fra varie location, inframezzate da incarichi speciali che portano a ben diciassette le tipologie di missioni presenti nel prodotto targato Artematica. Il personaggio che abbiamo selezionato "cresce" man mano che procediamo, guadagnando soldi e rispetto piuttosto che il controllo di intere cittadine. Seppure gli scenari dopo un po' cominciano a ripetersi, dunque, l'azione risulta sempre abbastanza varia e ci sprona a continuare l'avventura. La modalità secondaria, "sfida", ci offre otto missioni extra in cui dobbiamo eliminare una serie di bersagli entro un tempo limite per guadagnare un trofeo differente a seconda della prestazione. È infine presente una sezione "extra" in cui vengono raccolti tutti gli elementi sbloccati, in particolare una serie di artwork davvero carini, che riflettono l'ottimo lavoro svolto per quanto concerne l'aspetto tecnico di Spaghetti Western Shooter: il design dei personaggi è ottimo, le location appaiono ben diversificate e persino i nemici dispongono di discrete animazioni. Simpatico anche il sonoro, con musichette country accompagnate da effetti nella media.

La versione testata è la 1.0
Prezzo: 0,79€
Link App Store

Multiplayer.it

7.0

Lettori (4)

5.5

Il tuo voto

Come accennato in apertura, il genere degli "sparatutto con pistola" trasportato su iPhone e iPod Touch deve fare i conti con una serie di limitazioni non di poco conto, capaci di trasformare l'esperienza in qualcosa di potenzialmente mediocre e semplicistico. Spaghetti Western Shooter riesce a evitare tale problema? Sì, ma purtroppo solo in parte: le variabili costituite dalle caratteristiche di ogni personaggio influiscono sul risultato dei nostri tocchi sullo schermo, ma non sempre nel modo più gradevole, mettendoci di fronte a situazioni un po' frustranti (vedi anche l'obbligo di ricaricare solo quando i colpi sono esauriti) che peraltro sfociano rapidamente in una certa ripetitività. La presenza di numerosi tipi di missione e di una buona realizzazione tecnica, unitamente al prezzo molto accessibile, rendono comunque il prodotto Artematica ben meritevole di una prova.

PRO

  • Modalità principale abbastanza varia e corposa
  • Buona realizzazione tecnica
  • Semplice e immediato

CONTRO

  • Gameplay limitato, nonostante tutto
  • Alla lunga ripetitivo

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None