Your Shape: Fitness Evolved 2012Via che si suda! 

Ubisoft torna in palestra con Kinect, addominali e schede allenamento

Il gioco richiede Kinect

Ubisoft ha un merito nell'universo Kinect: quello d'averci fatto fare le prime vere sudate davanti al televisore, grazie alla periferica di movimento lanciata nel 2010. Dopo un anno, lo studio canadese di Montreal torna a dire la sua portando avanti il discorso iniziato con quello che, insieme ai giochi di ballo, è il filone più interessante tra quelli resi possibili dai motion controller al di fuori del gaming. Your Shape Fitness Evolved 2012 riprende le fila di quanto fatto l'anno scorso, migliorando ulteriormente l'interfaccia, rendendola snella e veloce, e avvalendosi degli aggiornamenti software per far sì che ci si possa lasciar andare agli allenamenti senza preoccuparsi di essere rilevati correttamente e, soprattutto, inserendo gli esercizi a terra, così da proporre una gamma di possibilità completa in tutto e per tutto.

Profili di fitness

Uno dei difetti maggiori del primo capitolo era una generale lentezza nel navigare tra i menu e, soprattutto, il fatto che tra un esercizio e l'altro, tra tutorial e caricamenti, passasse troppo tempo non riuscendo, così, a ricrearsi quel dinamismo e la continuità che un allenamento di fitness riesce e deve trasmettere, vista la necessità di mantenere alta la frequenza cardiaca di chi si esercita. In Your Shape Fitness Evolved 2012 tutte le fasi si seguono senza interruzioni, la conferma delle scelte avviene con la pressione delle icone come fossero pulsanti virtuali e richiedono non più di un paio di secondi di attesa, con un giusto bilanciamento tra l'impedire selezioni non volute e ritardi tediosi sul lungo periodo. Via che si suda! È così che si naviga tra le quattro aree del gioco che vanno da quella per le lezioni di fitness (hip hop e yoga, ad esempio, ma anche un campo d'addestramento con un militare spietatissimo, mentre elicotteri atterrano ed esplosioni animano il fondale), all'area dedicata agli esercizi dei singoli gruppi muscolari, fino al riscaldamento con il salto alla corda, il palleggio o una forma leggera di fit boxe. Ovviamente, questi citati sono solo esempi, visto che gli esercizi in ogni zona sono davvero tanti. La prima sezione del menu è quella dove, però, si avverte l'utilità di questo nuovo pacchetto con maggiore forza: a parte la connessione con Uplay e il sito internet ufficiale, su cui aggiornare la propria scheda e confrontarsi con gli amici, e oltre a poter controllare i propri progressi sul calendario, in quest'area si può determinare il proprio obiettivo. Dopo aver scelto il proprio profilo, tra sedentario, sportivo e pro, ci viene chiesto il risultato che si vuole ottenere, che va dalla semplice perdita di peso, fino alla volontà di mantenersi in forma. In base a questi due parametri, Your Shape Fitness Evolved 2012 ci propone il numero di sedute settimanali, la loro durata e il numero di settimane necessarie per realizzare il nostro obiettivo e contrassegna con una bandiera bianca su fondo azzurro, gli esercizi, in ognuna delle aree disponibili, suggeriti, con serie di ripetizioni che possono giungere fino ai 30 minuti di fila. Insomma, allenarsi in casa non è mai stato così facile e ricco di spunti motivazionali.

Obiettivi Xbox 360

1000 punti piuttosto facili per gli amanti degli obiettivi. La maggior parte sono quelli che premiano il consumo progressivo di calorie, ma ce ne sono anche di sostanziosi per chi completa tutti gli esercizi in tutte le aree, dando così soddisfazione anche sul breve periodo.

Guarda tutti gli obiettivi

Guarda come sudo

La presentazione resta uno dei punti di forza di Your Shape Fitness Evolved 2012, riproponendo la stessa morbidezza e modernità di ambienti tipiche del primo episodio, con in più alcune chicche come per la corsa sul posto che scimmiotta quelle forme di fit turismo che vanno tanto di moda nelle maggiori capitali mondiali. Qui ci sono, per adesso, New York e Londra, con i vari monumenti che si presentano lungo la corsa con una foto e la voce narrante che, mentre incita alla corsa, descrive i luoghi che si stanno "visitando". I miglioramenti sotto il profilo dell'usabilità sono evidenti e se, da una parte, in questi vanno senz'altro ricompresi i progressi nel rilevamento di tutti gli esercizi, molto più vari e complessi, dall'altra ci sono accorgimenti come il click audio che avverte di una serie rilevata dal sensore, che viene sostituito da una campanella, quando quella serie risulta anche perfettamente eseguita, così da potersi concentrare sui movimenti senza dover continuamente controllare su schermo quel che si sta facendo. Via che si suda! Insomma, Your Shape Fitness Evolved 2012 rappresenta un ottimo bilanciamento tra seriosità e intrattenimento con allenamenti complessi che vanno dalle semplice serie dedicate ad un singolo gruppo muscolare, sino a vere e proprie lezioni di fitness spiegate con snellezza e che alternano esercizi di diversa natura, ma sempre tenuti insieme dall'obiettivo generale da perseguire. Magari poteva essere previsto un indicatore un po' più preciso per sapere a che punto si è col programma dopo ogni singolo esercizio, visto che ci viene indicata solo la percentuale realizzata sul programma totale, mentre sarebbe stato utile sapere i minuti residui per completare l'allenamento previsto per la giornata.
C'è pure l'applicazione per controllare i propri progressi su cellulare (da iOS ad android), e il solo problema che abbiamo riscontrato è una certa macchinosità e poca chiarezza nell'interfacciarsi con uPlay, il servizio Ubisoft, per scaricare i nuovi esercizi, ottenuti allenandosi progressivamente e conseguendo punti premio. Questa parte, così come quella relativa alla condivisione dei propri esercizi sui social network restano nebulose e poco accessibili, ma, ed è quello che conta, per chi vuole tenersi in forma ora non ci sono più scuse che tengano!

Ci piace

  • La precisione nel rilevamento
  • I profili d'allenamento
  • Esercizi a terra e varietà delle attività
  • Presentazione e aria che si respira

Non ci piace

  • Poca chiarezza nella gestione dell'online
  • Le informazioni sull'allenamento quotidiano ancora da fare troppo stringate

TI POTREBBE INTERESSARE