Ancient Games  0

Con le Olimpiadi alle porte, fioccano i videogame che riprendono, in un modo o nell'altro, il tema della competizione sportiva e dei Giochi in particolare. Gli sviluppatori spagnoli di Mayhem Studio hanno deciso di dire la loro sull'argomento, con un titolo che fa dell'immediatezza e della semplicità i propri punti di forza. Immerso in uno scenario "antico", il nostro personaggio dovrà cercare la gloria partecipando a numerose gare...

Mayhem Studio è uno dei team di sviluppo più interessanti nell'attuale panorama del mobile gaming, composto esclusivamente da appassionati che vogliono realizzare prodotti divertenti e coinvolgenti, con uno sguardo verso i videogame degli anni '80 e dell'inizio degli anni '90. Non a caso, il loro catalogo conta un numero limitato di titoli, forse a dimostrazione del fatto che si imbarcano solo nei progetti per loro più convincenti e validi. Di sicuro hanno fatto un lavoro straordinario con l'action/RPG Cyberpunk: The Arasaka's Plot, e non hanno seguito la moda dei "brain trainer a tutti i costi". Con questo nuovo Ancient Games, danno la propria personale interpretazione dei Giochi Olimpici, inserendoli nella loro antichità originaria e ideando un sistema di controllo estremamente semplice e immediato, che si adatta a tutte le competizioni.

Dalla schermata di avvio del gioco, possiamo scegliere se affrontare le varie discipline in sequenza o fare pratica con ognuna singolarmente. Gli sport che dovremo affrontare sono sette: corsa nei cento metri, centodieci metri a ostacoli, salto in lungo, salto triplo, lancio del giavellotto, cinquanta metri in stile libero e tiro a segno. Tutti condividono la medesima impostazione di base per quanto concerne i controlli: dovremo premere il tasto 5 nel momento esatto in cui il nostro personaggio tocca terra con i piedi, ritmicamente, per guadagnare la maggiore velocità possibile. Nei cento metri si tratta di fare solo questo per cercare di tagliare il traguardo prima degli altri concorrenti, mentre nelle altre discipline questo approccio in stile "rythm game" viene accompagnato da un secondo tasto a scelta, che a seconda dei casi serve per attivare la "seconda fase". Nel lancio del giavellotto, ad esempio, il secondo tasto va premuto alla fine della rincorsa, per determinare l'angolo di lancio. Nella corsa a ostacoli, invece, il secondo tasto ci permette di saltare e va premuto a una certa distanza da ogni cavalletto. Ci sono anche discipline che prescindono da questa impostazione, come il tiro a segno: per colpire gli oggetti lanciati in aria, dovremo semplicemente premere il tasto numerico che li contrassegna. Prima di iniziare la partita, il gioco ci chiede se vogliamo attivare la modalità orizzontale, che di fatto ci permette di godere dello schermo del nostro cellulare in larghezza, con tutti i vantaggi del caso.

Tecnicamente, il gioco si rivela semplice ma ben fatto. Il disegno dei personaggi è ottimo, con ogni sprite dotato di una propria caratterizzazione e di un buon set di animazioni, purtroppo tutt'altro che fluide. Gli elementi di sfondo non sono numerosissimi, ma risultano disposti secondo una logica che non fa apparire mai gli scenari spogli o ripetitivi. L'uso dei colori è ottimo, con una simpatica alternanza di sfumature che ci mostrano lo scorrere della giornata. Per quanto concerne il sonoro, diciamo che fa molto "anni '80", con una musica elettronica orecchiabile ma un po' ripetitiva. Il sistema di controllo si comporta sempre molto bene, con una risposta agli input immediata e precisa.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Ancient Games è un gioco simpatico e spensierato, perfettamente in grado di intrattenerci se abbiamo voglia di un passatempo rilassante. Non si tratta certo di un titolo dal grande spessore, visto che possiede un'unica modalità e l'impostazione di base è davvero semplice e immediata. Tecnicamente ben fatto, soprattutto per lo stile di disegno dei personaggi e la scelta dei colori, si pone come un'ideale "seconda scelta" rispetto a prodotti dotati di maggiore personalità e più impegnativi. Un "divertissement" di discreta fattura, insomma, nell'attesa di qualcosa di più "sostanzioso" da parte di Mayhem Studio.

PRO

CONTRO

PRO

  • Grafica simpatica e ben colorata
  • Immediato e coinvolgente
  • Sistema di controllo semplice e preciso

CONTRO

  • Struttura di gioco molto limitata
  • Longevità ridotta
  • Una sola modalità disponibile