AstropopAstropop - Recensione 

La vita è fatta di priorità, e quella di noi piloti dello spazio è una sola: distruggere mattoncini colorati!

Astropop - Recensione Astropop - Recensione Astropop - Recensione

Come ultima risorsa, la nostra navetta può contare su una micidiale smart bomb, attivabile con il tasto Y, la cui modalità varia per ognuno dei quattro personaggi disponibili (si passa da testate nucleari a possenti raggi distruttori), ma che garantisce per tutti una sicura salvezza. Queste armi sono per giunta ricaricabili a tempo, quindi possono essere utilizzate anche più di una volta nel round, però il tempo di ricarica è lungo e non si ripristina alla fine di uno stage. Occorre quindi utilizzarli solo in situazioni altamente disperate. Man mano che si procede subentrano nuove tipologie di mattoncini, come gli esemplari di pietra ed acciaio, che vanno assolutamente distrutti, non potendo essere agganciati dalla nostra navetta. Il più preoccupante è il mattoncino malato, evidenziato da un sinistro teschio, che infetta come un morbo quelli circostanti. E' fondamentale agire velocemente e distruggerli prima che si propaghino pericolosamente. Col progredire dei livelli aumentano anche i tipi di colori, rendendo più difficoltose le combinazioni. Ogni tot livelli affronteremo un bonus stage, un vero e proprio puzzle, in cui dovremo ripulire lo schermo in un determinato tempo.

Senza dubbio uno dei titoli più divertenti rilasciati finora su XBLA

Altra caratteristica succosa del gioco è la modalità sopravvivenza, in cui occorre resistere più tempo possibile ad un incedere a velocità graduale dei nefausti mattoni. Per risultati migliori è consigliabile upgradare le armi speciali attraverso la modalità classica, e sbloccare i due personaggi nascosti. I tempi ed i punteggi delle due modalità vengono costantemente aggiornati nella classifica online, rappresentando quindi un incentivo sempre entusiasmante a migliorarli. Peccato per l'assenza di modaltà multiplayer, sia offline che in rete, che relega il gioco ad una sfida personale alla ricerca del record migliore.

Astropop - Recensione Astropop - Recensione Astropop - Recensione

Commento

Astropop è un titolo di natura semplice, ma che implica un gameplay ragionato, impegnativo ed esteticamente appagante. Mai come in questo caso la frase "un altra partita e smetto" assume senso, provocando vera assuefazione al giocatore, e tantissimo margine per sviluppare personali strategie di sopravvivenza. Il comparto tecnico è completamente funzionale al gioco, il suo stile colorato e fumettoso non sfigura anche sui display HD. Siamo rimasti solo leggermente delusi dall'omissione di qualsiasi modalità multiplayer, che avrebbe aumentato a dismisura la longevità del prodotto. Cercare il record da esibire con orgoglio su Live è però molto appagante, oltre a valido pretesto per tornare saltuariamente in questo matto universo di mattoni e navicelle. Senza dubbio uno dei titoli più divertenti rilasciati finora su XBLA, un acquisto consigliatissimo. Pro: Stile fumettoso piacevole Difficile staccarsi una volta presa la mano Classifiche online Contro: Mancanza di modalità mutiplayer

Strano animale il puzzle game, vivo e vegeto dalla notte dei tempi, rimane strenuo baluardo di una fruizione videoludica istantanea, quel play and go che può occupare dai pochi minuti ad intere giornate. E' passata tanta acqua sotto i ponti da Tetris, l'uomo ha conquistato lo spazio e viaggia su ipertecnologiche navette armate fino ai denti... Ma non ha perso la voglia di torturare mattoncini in spazi da lasciare rigorosamente sgombri. Celebre titolo Java per pc e cellulari, l'opera Popcap Games è stata fedelmente convertita per XBLA, mantenendone l'enorme divertimento. Lo scopo è quello di distruggere un certo numero di mattoni per ogni stage, impedendo il loro lento incedere verso l'estremità inferiore dello schermo. L'unico modo è quello di formare gruppi di quattro o più mattoni adiacenti del medesimo colore, sfruttando la peculiare capacità della nostra navetta. Sebbene essa possa muoversi solo sull'asse orizzontale, proprio come i vecchi spara e fuggi, è in grado di attirare a sè un mattoncino, oppure fino a sei di pari colore, per poi ributtarli sull'incombente muraglia. L'abilità richiesta consiste nell'ordinare i mattoni in modo da provocare delle reazioni a catena, o combo, aiutati anche da una serie di item speciali nascosti tra gli stessi. Tra questi troviamo mattoni altamente esplosivi, altri in grado di polverizzare una fila intera, e più importante di tutti, uno speciale raggio in grado di "caricare" un determinato colore del gruppo, con la possibilità di creare catene distruttive ancora più devastanti. Ma il brevissimo tempo di carica richiede un notevole tempismo.

TI POTREBBE INTERESSARE