ATV Offroad  0

Sul monolite di Sony arriva l'ennesimo racing game di qualità. A scendere in pista tocca stavolta a dei portentosi veicoli fuoristrada.

4 salti sui "panettoni"...

Tanto per cominciare parliamo del mezzo che dovremo utilizzare: l’ATV. Questa sigla è l’abbreviazione di All Terrain Vehicle, ovvero mezzi a quattro ruote (che spesso abbiamo visto usare nei telefilm americani tipo Baywatch) che possiedono sospensioni che riescono a sopportare carichi elevatissimi così da permettere salti incredibili. Questa però non è la sola peculiarità di queste “moto”, infatti che gusto ci sarebbe a fare quattro salti tutti dritti?! Voi direte un casino! E invece no, perché il bello è che, data l’enorme maneggevolezza, si possono eseguire dei trick formidabili, vista e considerata poi la forma dell’ATV. Anche se le velocità di punta non sono elevatissime (circa 130/140 Km/h) le varie modalità di gioco sono incentrate anche su questo aspetto, oltre che ovviamente sull’esecuzione dei trick. Essendo un titolo direttamente tradotto dalla versione a stelle e strisce (dove peraltro questo sport è discretamente seguito), le gare fanno riferimento ai Maxxis Nazionali, e si passa dai classici tracciati indoor pieni zeppi di “panettoni” (per chi non lo sapesse sono quei dossi che seguono una salita e che permettono, se presi alla dovuta velocità, di effettuare salti discretamente alti) ai più imprevedibili tracciati esterni con collinette e montagne a più non posso. Comunque il gioco permette di cimentarsi o nelle classiche gare a punti, dove lo scopo è quello di arrivare tra i primi tre così da accumulare punti per passare al livello successivo, il tutto ovviamente su piste prestabilite, oppure nel Freestyle dove il giocatore è libero di muoversi a 360° su tutta l’area di gioco onde perfezionare le proprie evoluzioni. C’è inoltre una modalità Cross Country dove lo scopo è quello di raggiungere i checkpoint e battere gli altri concorrenti, inoltre una sorta di allenamento e infine l’opzione carriera che fa affrontare tutte le modalità in sequenza.

Reale o irreale?

Dal punto di vista puramente ludico ci troviamo di fronte ad un titolo divertentissimo con un giusto mix tra reale e irreale, ovvero se da una parte il comportamento dei veicoli è quanto mai reale con sospensioni che affondano in maniera impressionantemente concreta, d’altra parte se Rubbia vedesse questo gioco inorridirebbe dato che la fisica degli ATV è quantomai dubbia….è infatti strano che si possano fare salti di svariate decine di metri e atterrare tranquillamente in zone quantomeno impossibili! Questo però non deve essere affatto visto come un difetto, anzi, perché il tutto giova per un coinvolgimento maggiore che altrimenti sarebbe sfociato nella frustrazione. Una considerazione va fatta sull’intelligenza artificiale: sebbene sia nella media, con avversari che tendono a mantenere la posizione senza troppi scherzi, ci troviamo troppo spesso in situazioni che danno fastidio, tipo quando il computer cade e si rimette in sella immediatamente, al contrario per noi passa qualche secondo veramente fastidioso!

Non è GT3 ma...

Per quello che concerne l’aspetto grafico, come ho già detto, ci troviamo su ottimi livelli, anche se stranamente non tutte le texture sono dettagliate allo stesso modo. Il frame rate è buono con qualche occasionale rallentamento che risulta irrilevante. Discorso diverso se si gioca in quattro, con un evidente diminuzione di poligoni e una più sottile diminuzione di velocità totale. Veramente ottima la parte sonora, con diversi titoli “pesanti” di gruppi tipo Anthrax e Soundgarden, che ben si fondono con l’atmosfera del gioco, anche se però bisogna far notare la presenza di alcuni pezzi dance che sinceramente non c’entrano nulla!! In conclusione posso dire di essermi divertito molto nel giocare con questo ATV Offroad e che anche se avrete occhi solo per Gt3 in questo momento, vi consiglio di dargli un’occhiata perché ne vale veramente la pena.

    Pro:
  • Molto divertente
  • Acrobazie spettacolari
  • Ottime musiche
    Contro:
  • Salti forse troppo irreali
  • L'uscita di GT3 potrebbe farlo passare in secondo piano

A spasso con l'ATV

Bisogna proprio dirlo, finalmente nel catalogo dei giochi della Ps2 stanno comparendo diversi titoli davvero ottimi che fanno ben sperare per il futuro di questa sbalorditiva console, anche perché l’inizio non era stato dei migliori, con giochi appena sopra la sufficienza e mal programmati o fatti in fretta e furia per riuscire a soddisfare le esigenze di mercato. Segue ovviamente questa nuova “tendenza” questo ATV Offroad che rispecchia una maggior cura da parte dei programmatori nello sviluppo del titolo, fatto che sicuramente è dovuto al maggior tempo avuto a disposizione per conoscere e sfruttare a dovere l’hardware che tanto divise la critica al lancio della macchina. Credo che le difficoltà di programmazione tanto discusse siano relative o perlomeno, se superate, possano permettere lo sviluppo di tutti quei titoli che oggi ci fanno gridare al miracolo (vedi Gt3 o Metal Gear 2). ATV Offroad non spinge certo la console ai suoi massimi livelli come fa il titolo di Pholyphony Digital, ma può essere considerato a tutti gli effetti uno dei migliori titoli di guida per il monolito nero di casa Sony. Certo la tipologia è un po’ atipica ma chi ha avuto esperienze Pc-istiche con i due Motocross Madness capirà al volo di che tipo di gioco sto parlando.