Bomberman Land Touch!Bomberman Land Touch! - Recensione 

Le previsioni meteo danno una pioggia di Bombe in arrivo da Rising Star. Non uscite di casa senza DS, mi raccomando!

Bomberman Land Touch! - Recensione Bomberman Land Touch! - Recensione Bomberman Land Touch! - Recensione

Ferisce più il pennino della spada

Riprendere un brand storico e trasportalo di peso su di una console le cui innovazioni esulano dai suoi pilastri portanti non è mai compito facile, con sviluppatori che rimangono nel limbo dell'indecisione fino all'ultimo secondo trovandosi poi tra le mani un prodotto che non è ne carne ne pesce. Hudson nello sviluppo di Bomberman Land Touch ha deciso che nessuna delle due fazioni (gioco virato all'utlizzo dello stylus oppure più simile alle origini) avrebbe dominato l'altra, concentrandosi di includere all'interno del gioco una solida modalità single player che fosse figlia del touch screen e supportandola con la classica modalità di scontri all'interno dei labirinti. Il risultato è probabilmente uno dei giochi legati a bomberman più completi e longevi di sempre. La modalità campagna (o storia, che dir si voglia) come precedentemente annunciato rappresenta la sponda bombarola innovativa, quella che sfrutta al 100% l'utilizzo del pennino senza lasciare spazio agli altri pulsanti; il pretesto dietro alla costruzione di questa modalità è una gita nel più grande parco di divertimenti a tema piratesco del mondo delle bombe: una vasta isola suddivisa in cinque zone (picche, fiori, cuori, quadri e castello finale) in cui Bianco Allegro (questo il nome del bomberman di bianco vestito) ed i suoi amici potranno scorazzare alla ricerca di sfide sempre più ardue. L'isola altri non è che un grande contenitore di minigiochi -sempre legati al tema "bombe"- che permetteranno al giocatore di vincere carte, gettoni ed item speciali utili a sbloccare ulteriori zone altrimenti inaccessibili. Procedendo con ordine, le sfide che si incontreranno lungo il gioco, sulla falsariga di giochi come wario ware e project rub, metteranno alla prova il giocatore con brevi minigiochi spesso e volentieri basati su abilità, tempismo e reattività: si potranno correre i 100 metri piani sfregando con la punta del pennino ripetutamente da destra a sinistra per prendere velocità, si comanderà una grossa fabbrica di bombe dove il compito del giocatore sarà quello di direzionare le bombe di un determinato colore all'interno del relativo -colorato- macchinario, si prenderà parte a sfide musicali e di equilibrismo, fino ad arrivare ad un simil memory e al bowling sempre a tema "bombe". I minigiochi saranno diponibili presso particolari "case" e grazie alle sfide proposte dai propri compagni d'avventura, che tramite un sistema di mail interno al gioco comunicheranno al giocatore la loro esatta ubicazione all'interno del parco, in maniera tale da raggiungerli nel più breve tempo possibile per la sfida.

Bomberman Land Touch! - Recensione Bomberman Land Touch! - Recensione Bomberman Land Touch! - Recensione

Ferisce più il pennino della spada

Pur essendo un parco di divertimenti abbastanza vasto, il gioco è di per se assolutamente lineare, non lasciando al giocatore alcuna possibilità di gestirsi la modalità di avanzamento dell'avventura: per il fatto che molti cancelli necessiteranno un certo numero di carte per essere aperti e che molte attrazioni verranno aperte solo dopo qualche ora di gioco, al giocatore toccherà assolutamente portare a termine tutte le prove e le sfide proposte se non vorrà ritrovarsi "incastrato" nel bel mezzo della storia. Oltre alle carte un elemento importante ai fini dell'avanzamento lo giocheranno gli item collezionabili: questi particolari oggetti faranno parte dell'equip di bomberman e gli permetteranno -grazie ai loro poteri speciali- di compiere particolari azioni, evitare alcune trappole o semplicemente raggiungere punti altrimenti irraggiungibili; gli elementi di equip si suddividono in testa, petto e arma, la cui combinazione rimarrà ad assoluta discrezione del giocatore, in base alle sue mere necessità (in alcune sezioni buie sarà di assoluta importanza vestire il caschetto da minatore e magari avere equipaggiate anche le bombe luminose per vedere meglio ciò che lo circonda). Gli oggetti, pur modificando l'aspetto di bomberman, non modificheranno l'esperienza di gioco limitandosi al compito di semplice "status", lavorando -ad esempio- allo stesso modo di un armatura che non permette che ci si avveleni in un RPG. I gettoni infine saranno il viatico per sbloccare modalità extra rispetto allo story mode, e si potranno conquistare sia cercando alcuni particolari bauli del tesoro che battendo i record di ogni minigioco affrontato. Inoltre giocando e completando il minigioco all'interno della modalità storia, questo si sbloccherà automaticamente anche nella modalità "attrazioni", dove si potranno rigiocare sia in solitaria che in modalità multiplayer fino a 4 giocatori.

Bombe di storia

Parallelamente alla modalità storia, è presente anche l'opzione denominata "iper-battaglia" che altri non è che il classico bomberman: potenziato per venire incontro alle capacità del Ds e costruito come un vero e proprio gioco a se stante, con le sue modalità ed opzioni personalizzate. Iper-battaglia, come detto poco sopra, è di fatto il bomberman originale, quello in cui all'interno di una specie di labirinto con pareti distruttibili l'unico scopo del giocatore sarà quello di sopravvivere almeno un secondo in più dei suoi avversari. In questa modalità sarà essenziale la raccolta di speciali power-up in grado di potenziare la gittata delle bombe, di calciarle, velocizzare il personaggio e soprattutto arrivare a piazzare svariate bombe contemporaneamente in modo da cingere ad assedio gli avversari. Giocabile anche in solitaria (contro un numero di avversari controllati dalla CPU che può andare da 2 a 8), grazie al doppio schermo del Ds è nella versione multiplayer che questa modalità di bomberman dimostra tutto il suo valore ludico: multiplayer locale fino a 8 giocatori con una cartuccia (4 posizionati in partenza sullo schermo superiore e quattro su quello inferiore, in modalità tutti contro tutti e a squadre) e soprattutto un ottimo multiplayer online che permetterà fino a 4 giocatori di sfidarsi a suon di bombe. I livelli proposti fanno parte anch'essi della storia di questo brand, tutti però raddoppiati in dimensioni per far fruttare la presenza del doppio schermo.

Bomberman Land Touch! - Recensione Bomberman Land Touch! - Recensione Bomberman Land Touch! - Recensione

Doppio schermo, doppia modalità e doppio divertimento. Sembra essere questo il messaggio che vuole far passare il gioco, messaggio che per buona parte è sicuramente valido. Hudson sembra aver trovato una formula abbastanza valida per quelle che sono le avventure bombarole che esulano dai classici labirinti, anche se sul versante minigiochi c'è ancora molto lavoro da fare: molti di questi sono ancora decisamente acerbi, semplici e poco adeguati a quello che il nintendo Ds può fare (e ha già fatto e dimostrato); di contro rimane ottima comunque la longevità del prodotto che pur essendo lineare non arriva quasi mai a stancare o frustrare il giocatore. Ottima invece la parte relativa alle iper-battaglie, qui i programmatori hanno saputo metterci quel poco che bastava a rendere il classico bomberman memorabile: una modalità fino ad 8 giocatori ed il supporto online. Davvero non si può chiedere di più. Pro: Presenza di due solide modalità di gioco Decisamente longevo Ottima modalità multiplayer e online Contro: Minigiochi poco incisivi e non sempre divertenti Troppo lineare la modalità storia Peccato non si possa giocare in 8 online

Quando si parla di Bomberman si può con assoluta certezza affermare che la saga in questione è parte integrante della storia dei videogiochi da più di vent'anni. Ultimamente, va detto, sembra che i bombaroli di Hudson abbiano perso un po' di quello smalto da killer application tra i party game, le bombe si sono arrugginite e l'attenzione degli sviluppatori si è spostata dai classici labirinti verso qualcosa di più innaturale, più action e decisamente meno gradito. A volte l'esperimento può fallire miseramente come nel gioco uscito per cubo ormai più di cinque anni fa (Bomberman Generation) che fondeva meccaniche tipiche della serie con elementi da action-platform, ma soprattutto nel recentissimo Bomberman Act Zero per xbox 360 che, come il nome suggerisce, ha azzerato in un sol colpo tutte le buone cose dimostrate dai bombaroli in questi anni di attività. Bomberman è però sempre stata una serie strana, per cui ogni tot giochi decisamente sottotono capitava anche che uscisse la vera perla di gameplay. Sarà riuscita Hudson con Bomberman Land Touch a realizzare la vera killer application bombarola per Ds? Al doppio schermo l'ardua sentenza.

TI POTREBBE INTERESSARE