Intervista con Gabriel Dobrev di Haenimont



RPGPlayer: Per il concept del gioco e la sua ambientazione vi siete ispirati ai romanzi di Colleen McCullough o piuttosto a quelli di Morgan Lliwelyn oppure semplicemente avete ripreso il De Bello Gallico?
Haenimont: “Il "De Bello Gallico" è stata la principale fonte di ispirazione. A qual tempo era in atto un grande conflitto fra i Romani e i Galli. Cesare voleva dimostrare la sua abilità e guadagnare potere. Vercingetorix voleva vivere in una Gallia libera e unita. E’ stata una lotta epica fra due personalità d’eccezione, fra due differenti nazioni e culture.
Uno scenario eccellente per ambientarvi Celtic Kings.”


RPGPlayer: Quando la prima volta avete pensato a Celtic King, volevate realizzare un RPG con aspetti strategici oppure uno strategico con spunti RPG?
Haenimont: “Volevamo ottenere un mix fra i due generi. L’obiettivo finale era quello di permettere che il giocatore assumesse il ruolo di generale. Colui che guida le armate verso gloriose battaglie, ma che ha anche una vita privata e che deve interagire con le persone che lo circondano personalmente. Diventare un generale è molto di più che diventare un buon tattico. Ho pensato che fosse meglio lasciare a voi decidere se sia un RTS con aspetti RPG oppure un RPG con aspetti RTS.”

RPGPlayer: La struttura economica di CK evolve il concetto solito di raccogli-ammassa-distruggi. Pensate che la struttura standard degli RTS debba essere rimodellata?
Haenimont: “Penso che ci dovrebbe essere molta più varietà nel genere degli RTS. Un mucchio di persone (me compreso! NdT) sono stufe e annoiate di giocare virtualmente sempre lo stesso gioco. Io credo che Celtic Kings mostri che c’è ancora molto che può essere fatto per migliorare il gameplay ed esplorare nuove soluzioni.
Inoltre i giochi strategici hanno ancora molta strada da compiere per divenire un genere più accessibile.”


RPGPlayer: Pensate ci sia ancora spazio per altri giochi che utilizzino il 2D isometrico oppure l'avanzare del 3D sarà innarrestabile?
Haenimont: “La tecnologia hardware 3D High-End ha raggiunto un livello che gli permette di visualizzare lo scenario di gioco bene come il 2D pur mantenendo libera la telecamera.
Ma dobbiamo aspettare ancora un poco perché divenga accessibile a tutti. Io gioco a moltissimi giochi in 2D e li apprezzo molto, alla fine vengo attratto dai giochi per il loro gameplay, ma come chiunque altro sono di primo impatto attratto da un gioco per la sua grafica. Nel lungo periodo la delimitazione fra il 2D e il 3D scomparirà e non saremo più in grado di distinguere se un gioco è in 2D oppure in 3D. Moltissimi giochi in 2D implementano una tecnologia 3D e viceversa. Per esempio Celtic Kings ha un terreno completamente in 3D con deformazioni della superficie e illuminazione dinamica.”


RPGPlayer: Ritenete che vi sia ancora spazio, nel mercato videoludico attuale, per piccole software house che vogliano emergere?
Haenimont: “Bene, lavorando per una di queste, spero vivamente che riesca a sopravvivere! Non è certo facile, ma in fondo nulla lo è. C’è sempre bisogno di idee nuove e di persone che ne abbiano. Lo sviluppo di un videogioco sta diventando sempre più come nell’industria cinematografica. Non c’è più un solo sviluppatore e un solo publisher per un gioco. Vi sono compagnie che offrono motori grafici, motori fisici [physics engines], servizi di motion capture, strumenti di prototyping [prototyping tools] ecc…”

RPGPlayer: Siete tutt'ora soddisfatti di Celtic Kings? Che cosa avreste voluto migliorare o togliere con il senno di poi?
Haenimont: “Si a tutte e due le domande! Sono soddisfatto di Celtic Kings poiché ha raggiunto il suo obbiettivo, volevamo introdurre un gameplay nuovo nel genere degli RTS e l’abbiamo fatto. Abbiamo un ottimo mix fra la giocabilità di un RTS e di un RPG, un’interfaccia funzionale e un prodotto stabile. Allo stesso tempo ho molte idee su come migliorare il gioco. Solamente che bisogna sapere quando fermarsi. “I videogiochi non sono mai finiti, sono abbandonati” (l’ho letto da qualche parte)”

RPGPlayer: Intendete rilasciare un'espansione in futuro? Magari che permetta di giocare la campagna nei panni dei Romani?
Haenimont: “Abbiamo un mucchio di idee testa. Solo il futuro ci dirà quale sarete in grado di vedere”



Gabriele "AarnaK" Dal Fiume





Sito Ufficiale: Celtic Kings
Sviluppatore: Haenimont
Publisher: Wanadoo
Distributore: CTO
Screenshots 1 - Screenshots 2 - Screenshots 3 - English version

TI POTREBBE INTERESSARE