Circus Extreme: Turbo CamelsCircus Extreme: Turbo Camels 

Dura la vita del circo, se sei un cammello volante! E a maggior ragione se non hai le ali, e voli solo dopo essere stato sparato da un cannone; rimbalzando su ogni tipo di ostacolo come una pallina da tennis, per poi atterrare in un punto preciso. Di certo è uno spettacolo molto divertente, però, come vedremo in Circus Extreme: Turbo Camels.

Data la particolare natura del settore dei videogame per cellulari, è molto difficile per le software house farsi un nome e conquistare una propria clientela affezionata. Il team di sviluppatori Mr. Goodliving, alle dipendenze di una "major" come Real e punta di diamante della divisione RealArcade, però, sembra aver trovato gli elementi chiave per ottenere risultati del genere. In primis, come è naturale che sia, i loro prodotti partono da un'idea accattivante, che possa sposarsi nel migliore dei modi con le caratteristiche di un dispositivo da gioco così particolare com'è il cellulare. In secondo luogo, conferiscono una grande importanza alla realizzazione tecnica dei giochi, cercando sempre il miglior compromesso tra estetica e funzionalità, grazie al lavoro di grafici e programmatori estremamente capaci. In questo senso Circus Extreme - Turbo Camels non è che un'ennesima dimostrazione di talento.

Come accennato nell'introduzione, il gioco ci vede gestire lo spettacolo circense di un impavido cammello, Baldwin, che si fa sparare da un cannone in lungo e in largo e rimbalza sulle pareti del tendone con l'obiettivo di raccogliere un determinato numero di oggetti (variabile a seconda dello stage) e di atterrare, poi, in una zona prefissata. Il tutto rispettando un rigido countdown e utilizzando la spinta di due jetpack che possono "spingerlo" quando ne ha bisogno, consumando una barra che si carica ad ogni urto. Spiegato in questi termini, il gameplay di Circus Extreme appare quantomeno oscuro, ma basta fare qualche partita (e seguire l'utilissimo tutorial iniziale) per capire perfettamente come districarsi nel suo mix di azione inerziale e puzzle solving. Il gioco è altresì incline a ricompensare gli sforzi mirati all'affinamento della "tecnica", e premia con bonus e con lo sblocco di stage successivi la raccolta di tutti gli oggetti. Persino la longevità è stata presa in grande considerazione, con ben sessanta livelli divisi fra tre ambientazioni diverse e un aumento graduale della difficoltà.

Per quanto concerne la realizzazione tecnica, Circus Extreme: Turbo Camels mostra davvero ottime cose. La grafica è davvero ben fatta, con degli sprite e degli scenari ottimamente disegnati e con animazioni di qualità molto superiore alla media. Ottime anche le schermate di intermezzo. Il comparto sonoro comprende una serie di effetti forse poco azzeccati ma funzionali allo spirito del gioco, unitamente a musiche di buona qualità. Passando al sistema di controllo, per cimentarsi con Circus Extreme basta utilizzare il solo joystick del cellulare (o i tasti numerici corrispondenti), con qualche difficoltà solo nel corretto input delle diagonali, che in alcuni casi può rendere l'esperienza di gioco abbastanza frustrante.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

A quanto pare c'è qualcuno che fa davvero sul serio nel campo dei giochi per cellulare, e Circus Extreme: Turbo Camels è la dimostrazione che si possono realizzare prodotti notevoli sotto il profilo tecnico ma anche e soprattutto pensati per i dispositivi su cui andranno utilizzati, impiegando soluzioni brillanti. Se volete un videogame divertente e coinvolgente, che propone un certo livello di sfida e non disdegna la qualità tecnica, questo è il titolo che fa per voi.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Gameplay immediato e solido
  • Tecnicamente ottimo
  • Longevo e stimolante

Contro

  • Talvolta frustrante
  • Sconsigliato se odiate il circo...
  • ...e i cammelli volanti

TI POTREBBE INTERESSARE