Colin McRae Rally 2005  0

N-Gage scende in pista con Colin McRae, e il risultato è davvero sorprendente. Scaldate i motori...

Essere portatile e non sentirlo

Solitamente quando viene convertito per un portatile un gioco nato e cresciuto sulle console casalinghe il risultato rientra in due categorie ben distinte: o in quella dei titoli estremamente semplificati rispetto all’originale, o in quella delle produzioni troppo ambiziose e quindi insoddisfacenti. Colin McRae Rally 2005 per N-Gage riesce al contrario nell’impresa davvero rara di mantenere intatte praticamente tutte le caratteristiche che hanno contraddistinto le versioni “maggiori”, sfruttando alla perfezione le qualità della console Nokia. Fin dai primi istanti di gioco è infatti chiaro come questo sia un episodio “vero” della fortunata serie Codemasters: i menù presentano infatti tutte le modalità classiche, unite a quelle multiplayer di cui parleremo in seguito. Qualsiasi sia la scelta in questo senso, una volta scesi in pista ci si rende immediatamente conto della bontà del lavoro svolto dai programmatori di Ideaworks3D; il colpo d’occhio è infatti davvero piacevole, con ambientazioni e vetture in 3d di ottimo livello. Grossomodo come complessità poligonale siamo ai livelli di Psone, ma lo schermo piccolo e il buon frame rate contribuiscono sicuramente a dare una migliore resa estetica. La varietà dei percorsi è garantita dalle diverse località sparse per il mondo in cui si svolgono le gare, tutte riprodotte con cura e fedeltà; si passa da asfalto a sabbia, da fango a ghiaccio, proprio come nella migliore tradizione dei titoli di questo tipo, accompagnati dalla variabilità meteorologica che può portare pioggia o neve a rendere ancora più difficile la vita del giocatore. La componente sonora, come si richiede ad un titolo simulativo come Colin McRae Rally, si poggia unicamente sul rombo dei motori, sugli effetti sonori ambientali e sulla voce del navigatore, sempre precisa e puntuale nelle indicazioni sul tracciato.

Simulazione tascabile

Ciò che sicuramente rappresenta però la parte più interessante della produzione Codemasters va ricercata nella complessità delle meccaniche offerte dal sistema di guida, davvero estremamente vicino alle versioni per console casalinghe. Abbandonando ogni idea di semplificazione che avrebbe snaturato il concept originale, i programmatori hanno deciso di portare anche su N-Gage un modello di guida realistico, in cui derapate e rettilinei a tavoletta vanno affiancati con intelligenza a frenate, impostazioni di curva e controsterzate, con meno escursioni fuori pista possibile. Colin McRae Rally 2005 sul portatile Nokia mantiene quindi intatti i suoi tratti, compresi i settaggi della vettura (sterzo, freni, sospensioni, gomme ecc) e i danni. Questi ultimi, pur intaccando solo in minima parte l’aspetto delle auto, possono modificare sostanzialmente il suo comportamento; molto meglio quindi evitare impatti particolarmente pesanti se si vuole ambire ad un tempo accettabile. Il sistema di controllo fa buon uso dei tasti dell’ N-Gage, mappati con intelligenza e razionalità; l’unico reale difetto in questo senso sta nella mancanza di uno stick analogico, l’ideale per pennellare le traiettorie senza dover correggere continuamente la traiettoria a suon di “colpetti” sulla croce direzionale. Colin McRae Rally 2005 non è avaro nemmeno per quanto riguarda le modalità multiplayer; la più ovvia è quella tramite collegamento bluetooth, che permette di sfidare un avversario umano dotato anch’egli di N-Gage e copia del gioco. In alternativa, esiste anche una apprezzabile soluzione tramite N-Gage Arena, tramite la quale è possibile inserire online i propri “ghost” oppure scaricare quelli di altri utenti da sfidare; tutto ciò viene poi gestito attraverso una classifica mondiale, sulla base ovviamente dei migliori tempi. Non si tratta quindi di una vera sfida in tempo reale via collegamento GPRS, ma resta una buona alternativa considerati i limiti di tale tecnologia soprattutto nell’ottica di aumentare la longevità complessiva del titolo.

Commento

Colin McRae Rally 2005 per N-Gage si impone senza grandi difficoltà come miglior gioco automobilistico per la console Nokia, questo è ovvio. Ma i meriti dei programmatori di Ideaworks3D non si fermano qui, dal momento che la loro fatica rappresenta una validissima e sotto molti aspetti sorprendentemente fedele trasposizione su console portatile di una serie tanto famosa nelle sue incarnazioni su sistemi decisamente dalle maggiori potenzialità. Questa conversione riesce infatti a portare con sé non solo un aspetto tecnico di ottimo livello completamente in 3d, ma anche un modello di guida realistico capace di soddisfare ogni amante dello sport in questione. In definitiva, assieme a Pathway to Glory, Colin McRae Rally 2005 è senza dubbio il miglior gioco attualmente disponibile per N-Gage.

    Pro:
  • Ottima componente grafica
  • Sorprendente modello di guida
  • Profondo e complesso come da tradizione
    Contro:
  • Controllo digitale non molto preciso
  • Non adatto agli amanti degli arcade

Dopo aver perso recentemente lo status di console portatile tecnologicamente più avanzata, N-Gage si è trovata per forza di cose a dover contare davvero solamente sulla qualità dei propri giochi, nel tentativo di dare ai consumatori quelle reali motivazioni per acquistare l’handheld Nokia che finora hanno piuttosto latitato. Dopo l’intrigante Pocket Kingdom e l’ottimo Pathway to Glory, la casa finlandese cala un’altra carta di grande peso con questo Colin McRae Rally 2005, conversione della più famosa e apprezzata serie rallistica da Psone in poi. Il risultato? Inaspettatamente buono…