Emergency HeroesEmergency Heroes - Recensione 

In un futuro non molto lontano, la vita nelle metropoli è condizionata dal crimine e solo una forza di polizia all'avanguardia può fare la differenza.

Mio eroe!

La modalità principale (accompagnata solo da un semplice multiplayer via split screen per due giocatori) ci vede appunto vestire i panni di Zack e rispondere alle segnalazioni che arrivano dal quartier generale, riprodotte graficamente su una mappa a cui possiamo accedere premendo il pulsante "+" del Wii-mote. Una volta individuata una situazione di emergenza, possiamo selezionarla tramite il pulsante A e tornare alla visuale standard: sulla strada apparirà una segnaletica in grado di guidarci, insieme alla voce riprodotta dallo speaker del controller, fino alla destinazione. Giunti sul posto, cambieremo veicolo a seconda del pericolo da affrontare, tutto tramite una procedura automatica. Ci sono quattro possibili situazioni: l'inseguimento di un pirata della strada, lo sgombero di ostacoli, il salvataggio di gente intrappolata o lo spegnimento di incendi. Nel primo caso, saliremo a bordo dell'auto più veloce a nostra disposizione, con l'obiettivo di speronare un certo numero di volte il criminale di turno, finché questo non si fermerà e potremo arrestarlo. Lo sgombero degli ostacoli è la cosa più semplice da gestire: utilizzando un veicolo apposito, dovremo semplicemente girare per un tratto di strada, impattando contro tutti gli oggetti indicati sullo schermo. Il recupero delle persone all'interno di zone problematiche è anch'esso abbastanza semplice, visto che si deve solo seguire il percorso contrassegnato in andata e ritorno: la fase di "salvataggio" vero e proprio non viene mostrata, avviene in automatico. Infine, dedicarsi allo spegnimento degli incendi implica l'esplorazione di una zona e l'attivazione di una pompa (pulsante A) nel momento in cui ci si trova di fronte un incendio. Il sistema di controllo vede il Wii-mote utilizzato in orizzontale, come in tutti i giochi di guida per Wii: si accelera tenendo premuto il pulsante 2, mentre il pulsante 1 è deputato al freno e con il grilletto B è possibile tirare il freno a mano. Nella parte bassa dello schermo c'è una barra che si riempie con il tempo e che ci permette, agendo sul d-pad, di entrare in "modalità eroe", ovvero semplicemente di approfittare di un turbo boost.

Emergency Heroes - Recensione Emergency Heroes - Recensione Emergency Heroes - Recensione

Mio eroe!

Ci sono quattro possibili situazioni: l'inseguimento di un pirata della strada, lo sgombero di ostacoli, il salvataggio di gente intrappolata o lo spegnimento di incendi.

A spasso con Zack

Tra una missione e l'altra, ci troveremo di fronte situazioni "di emergenza" anche semplicemente girando per la città. Risolverle al volo ci farà guadagnare bonus di vario tipo, da visionare successivamente nell'apposita modalità

Salvataggio in corso

La realizzazione tecnica del gioco va di pari passo con lo spessore del gameplay: siamo a livelli molto, molto bassi. La metropoli è decisamente "asettica", ci sono numerose auto per le strade ma nessun passante (per dirla tutta, nel gioco non si vede mai il modello poligonale di una persona), e il design in generale è mediocre, con un uso dei colori monotono. L'uso delle texture è tra i peggiori che si siano visti in un videogame negli ultimi anni: ce ne sono pochissime, e sono pessime. Nelle situazioni più concitate non mancano pesanti rallentamenti, mentre l'effetto pop-up si verifica sempre e comunque, anche nelle fasi più tranquille. I personaggi vengono rappresentati e "dialogano" tramite delle immagini disegnate in uno stile "simil manga" che lascia molto a desiderare, ma parlano completamente in Italiano. È un peccato che il doppiaggio sia stato affidato ad attori non professionisti, il cui livello di recitazione è a dir poco mediocre.

Emergency Heroes - Recensione Emergency Heroes - Recensione Emergency Heroes - Recensione

Commento

Emergency Heroes, inutile girarci intorno, è un prodotto mediocre. Mediocre nella realizzazione tecnica, mediocre nella struttura di gioco, mediocre nella localizzazione in Italiano e mediocre anche nel sistema di controllo: il veicolo risponde ai movimenti del Wii-mote con colpevole ritardo, rendendo davvero difficile, ad esempio, evitare le auto dei civili. Tra l'altro, evitarle o meno fa poca differenza: le trascineremo nella nostra corsa senza alcun problema, visto che non abbiamo una barra dell'energia e, di fatto, non possiamo mai "perdere" la partita. Le varie missioni sono tutte uguali e non basta certo l'arrivo di nuovi veicoli (sempre appartenenti alle quattro "tipologie") a migliorare la situazione: ci si sposta sulla mappa e si sventa una catastrofe senza problemi, per poi passare alla situazione successiva. Non c'è sfida e non c'è spessore. Un titolo per i giocatori più giovani o per i "casual gamer" senza molte aspettative, in definitiva. Pro Un buon numero di missioni Molto semplice Idea di partenza interessante... Contro ...ma realizzata male, malissimo Tecnicamente imbarazzante Doppiaggio terrificante

TI POTREBBE INTERESSARE