Euro FootballEuro Football 

Quello dei giochi di calcio è un genere che da qualche tempo si cerca di spingere fortemente anche su cellulare, complice una situazione tecnica ormai matura. Sono già scesi in campo i "big" per quanto riguarda il mondo delle console, ma con risultati contrastanti e spesso non all'altezza delle aspettative. E questa situazione non fa che aprire la strada a tutta una serie di prodotti meno blasonati ma ricchi di potenzialità.

Euro Football è appunto uno di quei prodotti. Sviluppato da un'azienda giovane come Gameleons, che a catalogo non vanta altri titoli sportivi equivalenti ed è dunque alla prima esperienza calcistica, il gioco ci permette di utilizzare un gran numero di squadre nazionali e di cimentarci con una partita amichevole, con una coppa o con un campionato. È importante dire fin da subito che è presente anche una modalità multiplayer via bluetooth, che consente a due persone in possesso del gioco di sfidarsi: un extra sicuramente gradito; così come la possibilità di regolare il volume in modo indipendente dal telefono, per rimediare alle mancanze di alcuni smartphone (in questi casi ben poco "smart", visto che la regolazione del livello dell'audio nei giochi è presente anche nei telefoni più economici).

Mentre si discute su quale sia il tipo di visuale migliore da implementare in un gioco di calcio su cellulare, gli sviluppatori Gameleons adottano l'approccio probabilmente più "naturale" in relazione al display, ovvero una vista dall'alto con il campo messo in verticale. Una scelta che si sposa bene con la fattura dei joystick della maggior parte dei terminali, notoriamente per nulla ergonomici. Purtroppo, però, Euro Football presenta un sistema di controllo che non sfrutta tale vantaggio in alcun modo: i giocatori si muovono a prescindere dagli input, e premendo a destra o a sinistra possiamo semplicemente variarne la direzione utilizzando una freccia posta ai loro piedi, che "ruota" da una parte o dall'altra a seconda del tasto premuto. Si tratta di una soluzione che, soprattutto all'inizio, coglie impreparati, e ci vuole un po' per abituarsi a spostare i giocatori in questo modo. In particolare riesce difficile saltare gli avversari per arrivare alla conclusione, dunque bisogna per forza far circolare la palla (utilizzando il tasto 5 per effettuare il passaggio) per poi tirare in prossimità della rete (tasto 8). In caso di non possesso, il gioco cambia automaticamente il giocatore che controlliamo e possiamo effettuare dei tackle con il tasto 5 per conquistare il pallone. Per fortuna non sono stati inseriti né i falli né gli infortuni, perché spesso e volentieri si finisce per colpire gli avversari da dietro con una certa violenza, e in presenza di regole reali si assisterebbe a partite estremamente frammentate. D'altro canto, si può mettere mano alla formazione in modo molto libero, e bisogna tener presente che le squadre sono formate da sette titolari anziché da undici (con nomi di fantasia, solo ispirati a quelli reali).

La realizzazione tecnica di Euro Football non brilla per qualità. I giocatori vantano un design simpatico, in pratica sono rappresentati come dei bambini (una sorta di stile "super deformed", insomma), ma vantano un'animazione solo sufficiente come quantità e non molto fluida. Il problema più grosso, comunque, è lo scrolling del campo, piuttosto scattoso e lento, come il ritmo delle partite in generale. Il sonoro si basa su delle musiche non molto orecchiabili e un tantino ripetitive. Per quanto riguarda il sistema di controllo, già descritto dettagliatamente in precedenza, si nota una certa lentezza del gioco nel rispondere agli input, dunque per riuscire a mettere insieme qualche azione bisogna anche "calibrarsi" in tal senso e anticipare un po' le mosse.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Fa piacere che in ambito mobile non si assista all'egemonia di due serie che di fatto spazzano via qualsiasi concorrenza, per quanto concerne i giochi di calcio. Purtroppo, però, i risultati di una situazione pur così favorevole ancora stentano a vedersi, ed Euro Football non è che un esempio in tal senso: il titolo Gameleons parte da alcune buone idee (la visuale dall'alto e il campo in verticale), ma adotta un sistema di controllo decisamente scomodo e macchinoso, che non riesce ad accordarsi neppure con un'azione lenta come quella proposta. Gli esperimenti sono essenziali quando si devono risolvere dei problemi pratici come quelli che riguardano questo genere di giochi su cellulare, e in quest'ottica speriamo che Euro Football possa essere un punto di partenza, che porti a un'evoluzione tecnica e pratica. Per il momento, proprio non ci siamo.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Visuale indovinata
  • Buon design dei giocatori
  • Modalità multiplayer

Contro

  • Azione eccessivamente lenta
  • Scrolling scattoso

TI POTREBBE INTERESSARE