F1 2002F1 2002 

EA Sports torna in pole position con l'edizione 2002 della popolare simulazione di F1 2002. In attesa del terzo titolo della Ferrai con Schumacher, fatevi qualche giro di pista insieme al pilota ufficiale di Joypad.it.

F1 2002 F1 2002

Arcade e simulazione

Da anni ormai i possessori di console attendono l'arrivo sulla propria piattaforma di gioco preferita di una simulazione di formula uno degna di questo nome. Purtroppo temo che l'attesa, almeno su PlayStation 2, sia destinata a prolungarsi indefinitamente, non essendo nemmeno F1 2002 in grado di rappresentare per la formula uno quello che Gran Turismo rappresenta per le auto a ruote coperte. Non per questo ci troviamo però di fronte ad un titolo deludente ma solo ad un gioco che nasce come arcade condito da alcuni elementi simulativi che donano un tocco di realismo alle gare. In questo senso però non sono molte le innovazioni rispetto alla precedente edizione, tant'è che l'impressione è quella di trovarsi di fronte ad un update piuttosto che ad un gioco tutto nuovo. F1 2002 gode della licenza FIA che ha permesso l'inserimento nel gioco di dati e statistiche relativi alla stagione attualmente in fase di svolgimento. Non sarà quindi per voi una sorpresa trovare Schumacher a bordo della F2002 che sta portando il campione tedesco alla conquista del mondiale piloti. Auto, caschi e sponsor sono stati riprodotti alla perfezione e rappresentano una copia molto fedele delle controparti reali. Per rendere il gioco più realistico da un punto di vista visivo e non solo, è presente un sistema di gestione dei danni ai veicoli (disattivabili) che porteranno non solo alla deformazione delle carrozzerie e alla perdita di pezzi ma anche alla rottura del motore. I piloti più attenti noteranno anche l'apparizione sulle lucenti carrozzerie di macchie di fango o di quant'altro possa sporcare le auto e di erba oppure terra sui pneumatici a seguito di un'escursione fuori pista. Un ruolo non secondario è quello giocato dalle condizioni climatiche che cambieranno in tempo reale nel corso delle gare. In questo modo vi capiterà di gareggiare sotto un caldo sole ma anche di iniziare una gara sotto un nubrifagio e di di vedere far capolino tra le nuvole un timido sole dopo alcuni giri.

F1 2002 F1 2002

Barrichello sfida Schumacher

Le modalità di gioco disponibili sono davvero tantissime ed in grado di tenervi occupati per molto tempo, almeno fino alla prossima stagione: Gara veloce, Sfida, Gran Premio Singolo, Campionato completo o personalizzato, duello nel team e multiplayer. Gara veloce e Gran Premio Singolo vi consentirà di scendere in pista rispettivamente in una gara oppure in un week end che include prove libere, ufficiali e gara vera e propria. La modalità sfida vi metterà invece di fronte ad una serie di prove di vario tipo che, se portate a termine con successo, vi regaleranno non delle medaglie ma delle carte EA Sports (oro, argento e bronzo) che andranno a comporre il nostro personale medagliere. Il Campionato completo e quello personalizzato permettono rispettivamente di partecipare a tutte le 17 gare del mondiale di formula uno oppure di creare voi stessi una stagione decidendo a quali gare prendere pare. In "Duello nel team" potrete invece realizzare il sogno di Rubens Barrichello e quindi sfidare e battere Schumacher o chiunque sia il vostro compagno di squadra. Per finire, non poteva mancare la classica opzione multigiocatore che vi regalerà avvicenti testa a testa con un vostro amico. Davvero interessante la possibilità di scegliere tra gioco arcade e simulativo. A dire il vero le differenze tra i due sistemi di guida non sono evidentissime per quanto riguarda il comportamento dell'auto su pista anche se in simulazione sarà ben più ostico tenere l'auto in pista nelle cuve ed effettuare delle frenate brusche. Scegliendo di correre nella simulazione, avrete inoltre a disposizione una serie di semplici regolazioni per una perfetta messa a punto della monoposto: gomme, (morbida, bagnato, dura e pressione), aerodinamica, sospensioni, freni e cambio.

Con joypad e volante

Per quanto riguarda il gioco vero e proprio, c'è da dire che F1 2002 si lascia guidare piacevolmente grazie soprattutto al sistema di guida che risulta piuttosto arcade ma ugualmente godibile. Siamo francamente lontani dal livello di realismo dei più noti simulatori per PC, ma se questo è tutto ciò che ci possono offrire le nostre console, allora è meglio adeguarsi in attesa di una vera simulazione. Non storciamo quindi il naso di fronte alla poco credibile fisica delle auto che spesso sembrano pattinare sull'asfalto.
Due aspetti positivi sono la buona intelligenza artificiale dei piloti avversari e il livello di difficoltà che si rivela piuttosto ostico a livello avanzato e quindi in grado di dare filo da torcere ai giocatori più esperti. Sebbene sia possibile utilizzare il joypad PS2 come controller predefinito, è consigliabile l'utilizzo di volanti (magari dotati di Force Feedback) quali il Driving Force di Logitech oppure gli equivalenti prodotti da Thustmaster e Act. Labs ampiamente supportati dal gioco. L'utilizzo del volante rende l'esperienza di gioco notevolmente più realistica e divertente.

F1 2002 F1 2002

Nuovo gioco, vecchi problemi

Fino a questo punto è filato tutto lisco come l'olio e quasi. Arriviamo però adesso al più grosso difetto di F1 2001, il frame rate. Rispetto alla precedente versione è apprezzabile lo sforzo che ha portato ad un motore grafico più stabile e quasi esente da drastici rallentamenti ma sfortunatamente il framerate si attesta su scarsissimi 30 fotogrammi al secondo e probabilmente qualcosa in meno. La giocabilità ne risente e non poco soprattutto a causa della non eccelsa fluidità e della poco convincente sensazione di velocità. Nell'era delle superconsole a 128 bit, non è più accettabile che si scenda sotto il 50 fps! E' un peccato perchè per il resto F1 2002 si comporta egregiamente grazie al buon livello di dettaglio grafico di monoposto, tracciati e paesaggi. Sono apprezzabili anche le animazioni dei piloti, in particolare quelle del casco che si muove a seconda delle sollecitazioni del terreno e delle curve e della mano che di tanto in tanto abbandona il volante per staccare una visierina sporca. Anche il sonoro fa la sua parte con efficacia con i realistici rumori dei motori, effetti sonori di buon livello e con le comunicazioni via radio che vi informeranno di tutto ciò che accade in pista.

F1 2002 F1 2002

Bandiera a scacchi!

Complessivamente, ci troviamo di fronte ad un buon prodotto che, sebbene non sia convincente in ogni sua parte, si rivela il miglior gioco del genere sulla console di Sony. La scelta di puntare su un sistema di guida poco simulativo, seppur appagante, può essere considerato un neo solo nel caso siate abituati a giocare sui vostri pc con GP3 di Geoff Crammond. In tal caso vi consiglio di procedere oltre e di sperare nella conversione su PS2 del prossimo GP4, atteso su XBox ad Agosto, di cui si vocifera l'arrivo anche su PS2. Se cercate un titolo semplice, immediato ed in grado di regalarvi tutte o quasi le emozioni della formula uno, F1 2002 è il gioco che fa per voi.

Pro: Semplice e immediato Tantissime modalità Piloti e monoposto aggiornate alla stagione attuale Modalità arcade e simulazione Contro: Poco simulativo Frame rate deludente Fisica auto migliorabile

In attesa del terzo mondiale...

Nel sempre meno spettacolare mondo della formula uno, la scuderia fondata da Enzo Ferrari nel 1929 sta vivendo uno dei momenti più felici della sua storia grazie sia ai 2 titoli mondiali consecutivi conquistati da Michael Schumacher (il terzo non è molto lontano), sia al successo planetario del settore vendite. Nonostante i successi del "cavallino rampante", confesso di essermi allontanato affettivamente da uno sport sempre più governato dal denaro e della tecnologia e sempre più avaro di emozioni e sentimenti. Sono lontani i tempi delle sfide tra Prost e Senna, delle storiche rivalità tra i miti del passato, delle vittorie conquistate agli ultimi giri, dei frequenti quanto spettacolari sorpassi. La formula uno è diventato un altro sport. Fortunatamente, almeno virtualmente, è possibile rivivere tutte le emozioni, e senza sconti, del magico circus della formula uno grazie al sempre più cospicuo numero di simulazioni ad esso dedicati. Tra titoli noti e meno noti, si segnalano però solo alcuni prodotti davvero validi e uno di questi è sicuramente F1 delle EA Sports giunto quest'anno all'edizione 2002, ennesima di una serie che ha già conquistato numerosi estimatori.

TI POTREBBE INTERESSARE