Fantasy Warrior 2  0

Dopo aver calcato la scena degli action-RPG già con il primo Fantasy Warrior, Digital Chocolate ha preparato un sequel che non rivoluziona quanto già fatto ma aggiunge una serie di elementi interessanti. Su tutti, la possibilità di acquistare il gioco in versione "Good" o "Evil", ovvero di scegliere se impersonare il classico eroe senza macchia che deve salvare il regno oppure una feroce vampira al servizio del male...

Il genere dei giochi di ruolo su cellulare sta facendo dei decisi passi in avanti sotto ogni punto di vista, complice il raggiungimento di una determinata soglia di capacità tecniche che permettono agli attuali terminali di gestire mappe di una certa estensione nonché personaggi dotati di animazioni fluide. Fa anche piacere constatare che questi prodotti in ambito mobile sono partiti già con una struttura di tipo moderno, abbandonando gli elementi che caratterizzavano i vecchi giochi di ruolo su console e che ne limitavano molto la giocabilità, in particolare i combattimenti casuali. Fantasy Warrior 2 fa un ulteriore progresso per quanto concerne la gestione dell'inventario: ogni volta che si raccoglie un'arma migliore, in particolare, viene equipaggiata automaticamente senza doverla selezionare da un menu.

Quello che il gioco ha mantenuto è la classica visuale dall'alto, con la mappa che scrolla nelle varie direzioni e riesce ad avere un certo contrasto cromatico con i personaggi che si muovono al suo interno nonché con gli oggetti che si possono raccogliere. Come anticipato, FW2 non possiede un sistema di scontri casuale, bensì si può scegliere come e quando affrontare un nemico per far salire la propria esperienza e dunque cercare il level-up. Per accedere a un combattimento basta entrare in contatto con un avversario, dopodiché lo scenario si sposta in una sorta di stanza e per attaccare non c'è bisogno di premere pulsanti: è sufficiente "toccare" il nemico per provocargli un danno, ma dovremo stare attenti ad avvicinarci solo quando ha il fianco scoperto, o subiremo un colpo a nostra volta. In genere la difficoltà dei combattimenti non è bassa, e man mano che si va avanti le cose si fanno più difficili. Il problema è che tale sfida non viene coadiuvata da un sistema di recupero efficace, nel senso che se si viene sconfitti bisogna ricominciare il dungeon da zero e con metà energia, con un'alta probabilità di morire prima di tornare al punto precedente. Se queste sono le conseguenze, è chiaro che perdere uno scontro si trasforma in un'esperienza piuttosto frustrante. Le differenze tra la versione Good ed Evil di Fantasy Warrior 2 si limitano alla storia di base, visto che i nemici e le ambientazioni sono uguali. E uguale è anche il sistema di controllo, davvero semplice e immediato: il joystick muove il personaggio, mentre i tasti inferiori del pad numerico servono per visualizzare la mappa o ripetere l'ultimo dialogo testuale.

Per quanto concerne la realizzazione tecnica, il nuovo prodotto Digital Chocolate è lievemente al di sopra della media: i colori sono usati molto bene e riescono a caratterizzare ogni location nel migliore dei modi, con una serie di elementi che generalmente non danno un'idea di ripetitivo. I personaggi sono dotati di un'animazione di buon livello anche se limitata nella quantità, mentre non si notano differenze qualitative nel design dei nemici, storicamente soggetti a una cura inferiore rispetto ai protagonisti. Si poteva fare qualcosa in più nell'ambito dei combattimenti, però, che sono ben poco spettacolari. Il sonoro è costituito da una serie di temi musicali di qualità altalenante, che hanno il compito di sottolineare ogni diversa fase dell'azione e riescono nell'intento senza particolari problemi. I controlli, come detto, sono piuttosto semplici e il gioco risponde prontamente agli input, senza risultare mai macchinoso a prescindere dalla qualità del joystick del vostro telefono: un pregio non da poco, ma dovuto il larga parte al genere di appartenenza di FW2.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori (1)

7.2

Il tuo voto

Fantasy Warrior 2 si pone come un prodotto da prendere seriamente in considerazione se avete voglia di un RPG classico nell'impostazione ma dotato di elementi che lo rendono decisamente pratico (decidiamo noi quando e se combattere, l'equipaggiamento viene gestito in automatico, ecc.). Il gioco è abbastanza longevo e saprà accontentare tutti gli appassionati del genere, anche grazie a una realizzazione tecnica di buon livello. Però è tutt'altro che esente da difetti, nella fattispecie non solo la difficoltà degli scontri aumenta rapidamente, ma il game over si traduce in un episodio di grande frustrazione, dato che non si può ricominciare dall'ultima fase e questo, in un gioco per cellulare, non è un problema trascurabile. Ad ogni modo, un ottimo sequel.

PRO

CONTRO

PRO

  • Buona realizzazione tecnica
  • Gran numero di dungeon
  • Decidiamo noi quando combattere

CONTRO

  • Talvolta frustrante
  • Gestione controversa del "continua"
  • Localizzato in Inglese