FIFA 08 (N-Gage)Fifa 08 N-Gage 

Dopo una lunga attesa e alcuni ritardi, la nuova piattaforma di gioco made in Nokia debutta ufficialmente sul mercato. Wirelessgaming ovviamente è in prima fila e propone ai suoi lettori la recensione di uno dei titoli di punta della line-up iniziale, ovvero Fifa 08 della sempre presente Electronic Arts.

C'era una volta N-Gage, un ibrido cellulare/console portatile realizzato da Nokia che riuscì a sopravvivere ben poco, stritolato dalla superiore qualità ludica degli handheld Nintendo e vittima di gravi errori di progettazione. Ma per la casa finlandese N-Gage è stato un inizio, un esperimento che ha permesso di maturare esperienza da infondere poi in un "secondo tentativo" più convinto ed equilibrato. Oggi con il brand in oggetto, che è stato mantenuto intatto, non si definisce quindi più un singolo terminale, bensì una piattaforma compatibile con diversi cellulari Nokia, e che proprio in questi giorni sta muovendo i suoi primi passi. Tra i giochi del lancio figura anche Fifa 08, edizione ad hoc del famosissimo brand di EA realizzato appositamente per l'occasione. Ed infatti le differenze tra questa versione N-Gage e quella per cellulari "normali" sono evidenti fin dai primi istanti, con una quantità di modalità disponibili sicuramente più vicina a quelle che caratterizzano i giochi per console vere e proprie. E così tra partite veloci, tornei, coppe e scenari, la carne al fuoco per ogni appassionato non manca, irrobustita ulteriormente dalla grande quantità di squadre disponibili con tanto di licenze ufficiali (anche se le rose sono tutt'altro che aggiornate all'ultimo minuto). Assente invece una qualsivoglia opzione multiplayer, tanto in locale via bluetooth quando online; l'unica deludente possibilità di interazione con la community è legata all'invio delle statistiche della propria carriera. Ma sicuramente è la componente tecnica e ludica che segna la distanza tra quanto è capace di fare la piattaforma di Nokia rispetto ai telefoni tradizionali.

Ovviamente è stata adottato il 3d, con una mole di poligoni più che discreta che fa la sua figura soprattutto durante l'azione normale e quindi con telecamera a distanza; in occasione dei replay ci si rende invece conto che siamo comunque grossomodo attorno alle qualità poligonali di un Nintendo DS, che in realtà considerato che stiamo parlando di cellulari non è affatto male. Soprattutto il discreto frame rate e la buona varietà di animazioni permette a Fifa 08 di distinguersi e fare tutto sommato una piacevole figura dal punto di vista puramente estetico. Le note positive continuano poi per quanto riguarda la giocabilità pura e semplice, in grado di offrire un'esperienza abbastanza ricca e robusta; le azioni a disposizione del giocatore sono diverse e tali da consentire di costruire azioni sufficientemente articolate e varie, in maniera non troppo dissimile da quanto si può apprezzare su console casalinghe. Purtroppo però ancora una volta siamo costretti a ricondurre i limiti di un gioco per cellulare non strettamente a propri demeriti, quanto alla povertà dell'interfaccia di praticamente il 99% dei terminali oggi presenti sul mercato. E' infatti impossibile concepire un'esperienza appagante e completa in un gioco dinamico come Fifa 08 se questa deve affidarsi a tasti numerici o a scomode e imprecise croci direzionali evidentemente non studiate per supportare i videogames. Sul Nokia N81 da noi utilizzato è praticamente impossibile pensare ad effettuare un dribbling, e molto difficile far seguire all'atleta una direzione in diagonale. Un vero peccato, che sommato però alla scarsa intelligenza artificiale soprattutto dei portieri, riduce fortemente l'appeal e il valore finale della fatica di Electronic Arts. Restiamo quindi in impaziente attesa di poter assistere alla necessaria nascita di nuovi cellulari in grado di supportare davvero a livello di interfaccia le esperienze di gioco che ormai la componente tecnica pura e semplice può ampiamente offrire.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

3.9

Lettori (2)

L'esordio di Electronic Arts sul nuovo N-Gage di Nokia offre alcuni decisi spunti positivi e di interesse che avvicinano ulteriormente sotto diversi aspetti il videogaming su cellulari alle capacità delle console portatili vere e proprie. Finchè però i giocatori saranno costretti ad affidarsi ad un sistema di controllo basato su tasti numerici e croci direzionali a dir poco scomode ed inadatte a supportare questo genere di esperienze, sarà impossibile non continuare a ritenere i prodotti su telefonini ancora limitati e incompleti.

Andrea Palmisano

Pro

Contro

Pro

  • Tecnicamente molto buono
  • Grande varietà di azioni disponibili
  • Ricco di squadre e modalità

Contro

  • Giocarlo con i tasti numerici è avvilente
  • Nessuna modalità multigiocatore
  • Intelligenza artificiale rivedibile

TI POTREBBE INTERESSARE