Football Manager 2007 - Recensione  1

Arriva in netto anticipo, per la gioia di tutti gli allenatori casalinghi, uno dei giochi più attesi dell’anno dai fan di tutto il mondo, nonché il manageriale calcistico per antonomasia: siamo pronti per l’ennesima sfida a suon di contromosse tattiche?

User friendly

Non a caso, dopo la parte introduttiva della recensione andiamo a richiamare l’approfondimento pubblicato sulle nostre pagine circa un mese fa. Una delle novità più grandi di FM2007 risiede infatti nel ridisegnamento dell’interfaccia da parte degli sviluppatori, intenzionati ad offrire gli strumenti migliori per un’esperienza di gioco quanto più gratificante possibile: d’altro canto tale esigenza nasce dal numero di elementi presenti all’interno di FM, destinato ogni anno ad aumentare in seguito alle novità introdotte da SIGames.
In tale senso, la prima novità s’incontra nella fase di creazione della partita, dove è stato introdotto un wizard che permette di effettuare selezioni di campionati ed aggiunta di nuovi allenatori attraverso pochi semplici click, dopo i quali lanciarsi all’interno della nuova avventura manageriale. Una piccola parentesi, visto che ci troviamo a discutere dell’avvio della partita, riguarda la possibilità di scegliere per ogni nuovo allenatore aggiunto una sorta di background, in base al quale selezionare in soldoni la propria fama: diversamente rispetto al passato diventa quindi possibile iniziare il gioco già come allenatore più o meno affermato senza dover essere per forza costretti a guadagnarsi la reputazione sul campo. Tale aggiunta è particolarmente interessante per i giocatori che intendono guidare grandi squadre, in quanto riusciranno ad ottenere un po’ di fiducia in più dalla dirigenza e, soprattutto, dai tifosi. Concludendo la parentesi, i tempi di generazione di una nuova partita si sono piacevolmente rivelati nettamente ridotti anche rispetto a quelli della scorsa edizione, già di per sé ottimi, risolvendo così quasi completamente l’annoso problema della lunga attesa per la creazione della partita. [C]

Football Manager 2007 - Recensione
Selezione multipla tramite CTRL

Football Manager 2007 - Recensione
Squadre affiliate

Football Manager 2007 - Recensione
La scheda di Gianluigi Buffon

[/C] Tornando all’argomento principale di questo paragrafo, immediatamente dopo essersi seduti sulla panchina della squadra scelta ci si accorge di alcune delle novità di quest’anno: la più importante è sicuramente costituita dalla nuova barra posta in basso allo schermo, dove troviamo non più solo il bottone delle news, ma un insieme di pulsanti tramite i quali richiamare le sezioni principali della gestione, (homepage allenatore, notizie, rosa, tattiche, competizione, lista selezionati, allenamento, osservatori e finanze) riducendo così in maniera netta anche il tempo di navigazione nei menu. E’ interessante anche notare come adesso dopo aver premuto “continua”, il gioco richiamerà automaticamente l’ultima pagina visualizzata (utile soprattutto per i giocatori online) e, in caso di caricamenti più lunghi, permetterà di visualizzare le ultime notizie durante l’avanzamento della barra insieme ad alcuni consigli di gioco, molto spesso più che utili anche per i giocatori esperti.
Un ulteriore passo in avanti per la giocabilità, che abbiamo già avuto modo di apprezzare in occasione del nostro hands on, è individuato nella possibilità di effettuare selezioni multiple dei giocatori all’interno della nostra rosa, compiendo dunque azioni collettive che non richiederanno più il fastidio di dover comunque selezionare i calciatori ad uno ad uno pur dovendo selezionarne la stessa voce di menu.

L’allenatore e i media

Che piaccia o meno ad Ancelotti e Seedorf, i media sono ormai diventati parte integrante dello show calcistico ed ovviamente anche FM si è dovuto adeguare a ciò nel corso degli anni. Ci troveremo dunque intervistati in precedenza di una partita, in seguito ad una decisione arbitrale particolarmente dubbia, dovremo rispondere a speculazioni riguardanti il nostro interesse per un giocatore così come alle domande dei giornalisti sullo stato di forma dei membri della nostra rosa: in ognuno di questi casi sarà fondamentale badare a cosa si dirà, in quanto l’impatto delle nostre parole sulla squadra finisce spesso per influenzarne l’andamento. Nel caso in cui si voglia ingaggiare un calciatore sarà dunque bene cercare di chiudere presto la trattativa, altrimenti molto più che in passato le altre squadre verranno a sapere del nostro interesse tramite i media cercando di strapparci il nostro obiettivo.

Interazione coi giocatori

Un altro aspetto nuovo riguarda l’interazione coi giocatori: oltre alla possibilità di criticare o elogiare pubblicamente lo stato di forma dei membri della nostra squadra, in maniera comunque migliorata rispetto al passato e con più opzioni, abbiamo la possibilità di chiedere ai giocatori della rosa eventuali consigli in termini di staff o altri calciatori da ingaggiare. Anche in questo caso occorrerà comunque fare attenzione, in quanto potremmo avere consigli buoni ma anche cattivi, nel caso in cui ad esempio un giocatore ce ne consigli un altro solo per interesse personale. E’ stata inoltre inserita la possibilità di elogiare i membri delle altre squadre dopo i match, oltre che i sempre presenti commenti relativi agli altri allenatori.
I giocatori più anziani della nostra rosa potranno inoltre essere assegnati ai più giovani, facendo loro da chioccia ed insegnando dunque l’arte del pallone. I calciatori della primavera hanno dunque la possibilità di apprendere dai più esperti, ma non sarà tutto rose e fiori: come ogni cosa in FM2007 è infatti necessario utilizzare un minimo di criterio, in quanto le nostre scelte potrebbero avere effetti controproducenti. Sarà dunque necessario individuare un minimo di somiglianza tra lo stile di gioco del primavera e del giocatore della prima squadra, badando bene a che tipo di calciatore si vorrà far somigliare il ragazzino: per fare un esempio, se vogliamo un difensore elegante sarà da evitare che a fargli da chioccia sia Materazzi, così come sarà sempre bene assegnare questo ruolo a giocatori dalla spiccata professionalità.
Dulcis in fundo, è stato migliorato il sistema dei discorsi alla squadra durante la partita, aggiungendo anche la possibilità di dire qualcosa per caricare i giocatori prima del match. Il nostro secondo, se interpellato, ci fornirà inoltre le reazioni dello spogliatoio alle nostre parole, offrendo così un valido strumento per capire se effettivamente con le proprie parole si è riusciti a caricare positivamente l’ambiente o, viceversa, a riempirlo di tensione.

Scoprire talenti

Il sistema di scouting dei precedenti FM era abbastanza marginale, in quanto offriva ben poche possibilità se non quella di spedire l’osservatore di turno verso una nazione o una competizione. Come per l’allenamento nella precedente edizione (quest’anno rimasto invariato, se non per la divisione completa tra prima squadra e giovani), quest’anno è toccato dunque agli osservatori subire alcuni cambiamenti: innanzitutto ogni membro dello staff avrà un proprio livello di conoscenza delle varie nazioni, indirizzandoci così ad assegnare ogni osservatore all’interno di una realtà calcistica ben precisa. Sarà anche possibile però permettere agli scout di incrementare la propria conoscenza di un’area, ottenendo dunque a tutti gli effetti un sistema di crescita anche per gli osservatori; questi ultimi potranno inoltre essere assegnati per un numero di partite (tra 1 e 3) ad un calciatore, oppure sarà possibile chiedere semplicemente la compilazione di un breve resoconto, oltre alla vecchia possibilità di passare del tempo a seguire una particolare competizione. Le relazioni degli scout sono inoltre molto più utili rispetto al passato, con una completa pagina di valutazioni del nostro osservatore legate al carattere del giocatore, i suoi punti di forza e quelli deboli, l’abilità attuale e quella potenziale, così come eventuali informazioni sul contratto e la possibilità di trasferimento.

Il mercato

A stravolgere completamente il sistema di trasferimenti di FM2007 è l’introduzione dei club affiliati: la grande squadra ha infatti la possibilità di scegliere una o più affiliate dove far crescere i propri campioncini, pagandone l’ingaggio per il tempo del prestito ma avendo la possibilità di richiamarli qualora lo volesse. Le squadre minori possono ovviamente beneficiare di tale situazione, accettando però che la squadra di cui divengono affiliate abbia l’opzione sulla loro rosa, cioè la possibilità di comprare i giocatori prima di qualsiasi altra squadra, anche nel caso in cui si dovesse raggiungere un accordo con altri team data la possibilità d’interrompere il trasferimento. Sistema di club affiliati a parte, l’intera fase di mercato appare ora molto più attiva rispetto al passato, forse addirittura un po’ troppo soprattutto per quanto riguarda le grandi squadre che spesso non esitano a privarsi dei propri campioni, anche se di fronte ad una montagna di milioni di euro, mentre è inoltre possibile notare alcune valutazioni sballate. Sfruttando la possibilità di dichiarare pubblicamente il proprio “amore” per un calciatore, è diventato possibile dare luogo a giochi psicologici per indurre il giocatore a venire verso la propria squadra, aumentandone il malumore nei confronti della formazione in cui egli milita, che una volta resasi conto della volontà del giocatore potrebbe essere disposta a cederlo.

da quest’anno infatti i presidenti hanno la possibilità di vendere le proprie squadre ad altri offerenti

Il mercato

Se per mercato in FM2007 pensavate che s’intendessero solo i trasferimenti dei calciatori vi sbagliate di grosso, in quanto da quest’anno infatti i presidenti hanno la possibilità di vendere le proprie squadre ad altri offerenti, con tutto ciò che ne consegue: periodi di transizione particolarmente difficili, eventuali blocchi economici o ricapitalizzazioni e, purtroppo, la possibilità che il nuovo presidente della nostra squadra voglia portare un uomo di propria fiducia al comando, prendendo l’allenatore attuale, cioè noi, a calci nel sedere. Si potrà quindi correre il rischio di essere esonerati pur non demeritando la panchina su cui ci si trova, anche se c’è da dire che tale situazione è stata raramente riscontrata durante le partite giocate al fine di scrivere questa recensione.

Il comparto tecnico

FM non ha mai brillato per sonoro e grafica, com’è giusto che sia. Mentre il primo si riduce anche in questa occasione al pubblico durante la partita, per quanto riguarda la grafica possiamo comunque fare alcune considerazioni: all’interno del 2D è stata aggiunta la visualizzazione dei giocatori in fase di riscaldamento e migliorata ancora una volta l’IA, il che dovrebbe garantire l’assenza, almeno parziale, di alcuni errori surreali presenti anche nella scorsa edizione.

è sempre incredibile il modo in cui SIGames sia in grado di sorprendere i propri fan ogni anno con novità entusiasmanti

Multipiattaforma

La versione Xbox 360 gode di tutti gli elementi della controparte PC, con l’aggiunta di un’interfaccia studiata ad hoc per l’esperienza di gioco tramite joypad. FM Handeld su PSP sarà invece un gioco simile a quello trattato in questa recensione, ma per ovvi motivi piuttosto ridotto nei contenuti.

Commento finale

E’ sempre incredibile il modo in cui SIGames sia in grado di sorprendere i propri fan ogni anno con novità entusiasmanti. Pur non essendo esente da alcuni difetti e bug minori, che comunque non pregiudicano il corretto svolgimento delle partite come purtroppo successe in occasione di FM2006, la nuova edizione del manageriale calcistico per eccellenza non mancherà di soddisfare tutti quanti i giocatori, a patto di calarsi completamente nel mondo calcistico riprodotto quasi alla perfezione dal gioco, con tanto di statistiche e tattiche per la gioia dei calciofili di tutto il mondo. L’appuntamento con FM è anche per quest’anno assolutamente da non perdere per nessuna ragione al mondo, soprattutto per coloro che tutte le domeniche finiscono irrimediabilmente con l’inveire contro l’allenatore della propria squadra del cuore per le scelte effettuate sul campo.

Pro

  • Nuova gestione degli osservatori
  • Caricamenti ridotti
  • Interfaccia migliorata
  • Decine di novità
Contro
  • Soliti bug, però di tipo minore
  • Studio e lavoro dovrebbero venire prima dei videogiochi!

Il ritorno del re

Quello dell’uscita di Football Manager è un vero e proprio rito che si ripete ogni anno, più o meno di questi tempi: schiere di videogiocatori maniaci del pallone iniziano infatti ad attenderne l’apparizione sugli scaffali più o meno verso il mese di agosto, quando trapelano la maggior parte delle notizie riguardanti il titolo in arrivo, che rendono l’attesa quanto più spasmodica possibile. Alcuni fortunati partecipano alla beta, altri aspettano la versione demo in religioso silenzio, mentre altri ancora continuano a giocare con la versione precedente di FM esorcizzando così l’attesa per l’uscita della nuova edizione. Per la gioia di tutti quanti, dopo le previsioni iniziali che davano FM2007 in uscita nientedimeno che per il prossimo Natale, Sports Interactive Games e Sega hanno annunciato l’uscita per il 20 Ottobre. Il re dei manageriali è dunque tornato a reclamare il suo trono, in diretta concorrenza con Championship Manager di Eidos, dopo il sodalizio tra quest’ultimo e SIGames interrotto ormai qualche anno fa.