F1 Racing ChampionshipFormula 1 Racing Championship 

Formula 1 Racing Championship Formula 1 Racing Championship

Partiamo dalla fine

Dico subito che F1RC è un ottimo gioco ma non un capolavoro e leggendo questa recensione scoprirete il perché, ma è giusto che sappiate fin dall'inizio con cosa abbiamo a che fare.
Iniziamo con il collocare esattamente il titolo della Ubisoft, che a me piace definire un "Simulatore leggero", e quindi si trova a duellare con i vari GP3 o F1 2000 CS di EA nel tentativo (riuscito) di aggiudicarsi il titolo di primo della classe.
Cosa intendo per Simulatore leggero? Beh un gioco che ha una buona fisica, un discreto modello dei danni, che ci regala delle sensazioni di guida valide e che ci fa credere di guidare una vera F1, ma che non richiede la perizia e l'immensa curva di apprendimento di un simulatore "vero" come lo sono i titoli della Papyrus e che quindi non sono paragonabili al titolo Ubi Soft.
Detto questo posso tranquillamente dirvi che F1 RC vince a mani basse in tutti i campi e a pieno diritto si pone al vertice della categoria e questo anche se il gioco riproduce la sfortunata stagione del 1999, quella del famoso incidente a Silverstone di Schumy e della famosa ruota di Irvine e vinto all'ultima gara da Mikka Hakkinen.
Ma come molti di voi sanno questo non è un problema visto la facilità con cui sulla rete si riescono a realizzare splendidi carset aggiornati al mondiale in corso.
Le caratteristiche reclamizzate sono da favola, con tutto quello che propongono gli altri simulatori e qualcosa in più.
Inoltre la grafica, grazie alla demo e alla miriade di screenshot pubblicati, ha fatto sognare gli appassionati.

Formula 1 Racing Championship Formula 1 Racing Championship

Il nuovo limite

Dicevo della grafica che è in assoluto una delle migliori realizzazioni mai viste, con i circuiti che fanno la parte del leone. C'è da dire che questi sono stati realizzati acquisendo i dati con delle rilevazioni fatte sul posto con il GPS e quindi sono molto precisi e riproducono in maniera straordinaria tutti gli avvallamenti e le asperità della vera pista. Come detto anche in fase di preview, la pista ha la notevole caratteristica di gommarsi, e quindi noteremo, dopo alcuni passaggi, le classiche strisciate nere sull'asfalto in prossimità delle curve.
Ma non solo... la pista oltre ad essere molto dettagliata a livello planimetrico, rivela una notevole precisione anche negli oggetti che la circondano con una zona box semplicemente superlativa.
Le vetture sono anch'esse allo stato dell'arte, certo il cockpit è rimasto un po' povero, ma è una mancanza che passa quasi inosservata. Belli anche tutti gli effetti "speciali" come le uscite sulle sabbia, gli incidenti o il bellissimo effetto ambientale che merita una citazione a se. Dovete sapere, visto che non ve lo ho ancora detto, che oltre ad essere bello visivamente il motore grafico è anche efficiente in termini di prestazioni e sulla mia macchina (il solito Celly2 566@850 e GeForce Mx) viaggia molto bene 1024 x768, a patto di disabilitare una opzione grafica nota con il nome di effetto ambientale, che in pratica non fa altro che riflettere il mondo circostante. Bello vero? Se proprio non ne potete fare a meno c'è da dire che il decadimento di prestazione non è troppo traumatico, ma in questo tipo di giochi la precisione data da un elevato framerate è fondamentale.
Notevole anche l'effetto pioggia, che si dimostra bello e credibile, anche se non raggiunge i livelli di GP3, che in questo si dimostra insuperabile.
Altra piccola menzione merita l'alettone anteriore, che se danneggiato vibra in maniera diversa a seconda della velocità che teniamo. Purtroppo il modello dei danni non è il migliore che abbiamo avuto l'opportunità di vedere.
Si possono perdere solo le ruote e gli alettoni, mentre il resto della vettura rimane integro, inoltre ci viene preclusa la possibilità di guidare la vettura con una ruota od una sospensione danneggiata, visto che in questo caso interviene il gioco che provvede a prendere il pieno controllo della vettura.
Questa mancanza di libertà si fa sentire anche in altri frangenti, come nella circostanza in cui invertiamo il senso di marcia. Altro neo è rappresentato dai pezzi della vettura, che purtroppo rimangono in pista e che possono essere colpiti dalle vetture. Dico purtroppo, perché non è prevista né la bandiera rossa, né tanto meno qualcuno si occupa di togliere questi pericolosi detriti, che in questo modo rimangono in pista fino a quanto una sfortunata vettura non ci capita sopra.

Tutti in pista!

Bene ora analizziamo quello che sono la crema per un gioco Racing: il modello di guida ed i controlli.
Ovviamente mi riferisco alla modalità esperto, cioè quella senza gli aiuti, dato che è quella che interessa di più gli appassionati e che rappresenta la reale prova del 9 per un simulatore (d'altronde gli aiuti si possono sempre inserire no? Boh mi sembra troppo ovvio! Vabbè andiamo avanti! ).
Ricordate il mio discorso iniziale sulle simulazioni "vere"? Bene se lo avete in mente allora il modello di guida di F1RC è veramente ottimo. La vettura si comporta in maniera molto realistica ed asseconda i nostri comandi proprio come ci aspettiamo che faccia una vettura di F1. E' facile vedere la ruota anteriore interna fumare per la perdita di aderenza, o avere grossi problemi nel dosare l'acceleratore nelle uscite dalle curve lente.
Anche il comportamento delle sospensioni è notevole, e devo dire che rispetto alla versione Beta la vettura avvisa per tempo del limite di aderenza raggiunto.
Il motore non è da meno, dimostrandosi povero di coppia ai bassi regimi, per poi esplodere oltre i 10.000 rpm! Quindi il motore fisico, paragonato a quello di GP3, risulta decisamente migliore, mentre si attesta su livelli simili a quello di F1 2000 CS (ricordo che il modello di guida del gioco EA è forse il vero unico motivo di lode di questo titolo).

  I controlli non sono da meno, oltre ad essere ampiamente customizzabili si rivelano magnificamente funzionali. Un plauso spetta al Force Feedback che si attesta su livello decisamente alti, certo non è perfetto (ad esempio lo sterzo non si indurisce con l'aumento della velocità), ma si dimostra un bravo mestierante. Inoltre c'è da rimarcare la presenza della frizione, anche se le vetture di F1 utilizzano questo dispositivo in maniera molto ridotta, ed infine la presenza di un apposito tasto che permette di effettuare lo spinning.
Ben fatta anche tutta la parte che riguarda le regolazioni della vettura con una miriade di valori da cui scegliere quelli più adatti alle nostre esigenze, inoltre le vetture hanno prestazioni diverse tra loro e sono correttamente riportate anche il giusto numero di marce. C'è anche da dire che non è nello spirito del gioco un eccessivo tecnicismo, ma in questo modo si da la possibilità all'appassionato di modificare anche i più piccoli dettagli.
Viceversa quello che mi ha poco convinto sono i suoni, anche se scommetto che ben presto se ne troveranno in rete di nuovi.
Inoltre con molto piacere noto che è ricomparsa la telemetria che si rivela, nelle mani dei più esperti, un utilissimo strumento per regolare finemente la vettura, beh per gli altri non rimarrà che scaricarsi i setup facilmente trovabili sui siti che si occupano dei simulatori.

Formula 1 Racing Championship Formula 1 Racing Championship

Multiplayer? Multiplayer! Multiplayer!?

Uno degli aspetti più chiacchierati del titolo Ubi Soft è il multiplayer, soprattutto quello orientato alla partite via Internet, dato che la modalità split-screen interessa a pochi.
Allora questo benedetto multiplayer c'è o non c'è?
La risposta è: boh!
Capisco che è la risposta che nessuno si aspetta di sentirsi dire da un recensore, ma credetemi non è possibile al momento dare una risposta chiara e definitiva. Mi spiego.
Originariamente F1RC non supporta un protocollo idoneo per il gioco via Internet, in quanto dispone dei protocolli TCP/IP e IPX ma orientati al gioco in rete locale, però è anche possibile gareggiare con degli opportuni client (scaricabili in rete un po' ovunque) stile Kali, che consentono di utilizzare il protocollo IPX anche per le connessioni Internet.
Ora il perché Ubi Soft abbia optato per una soluzione del genere non è ben chiaro (si è pure arrivati a ipotizzare un inferenza diretta della FIA che non vuole che si realizzi un gioco via Internet di F1) ma di preciso non si sa niente a riguardo. Ad ogni modo il mistero resta fitto, ed in ogni caso lo scenario che ne viene fuori è, per lo meno, singolare, visto che verrà lasciato all'intraprendenza dei soliti giocatori di Internet trovare una soluzione valida per rendere il gioco fruibile anche sulla grande rete.  

Noi stiamo attenti e quindi appena sapremo qualcosa ve lo comunicheremo immediatamente.
L'altro aspetto del gioco multiplayer, che vanta un'enorme diffusione e che ha dato vita ad innumerevoli classifiche, consiste nelle competizioni di Hot-Lap e che di fatto rappresentano un'alternativa alle gara On-Line.
In questo F1RC è molto avanzato e consente di salvare replay che contengono numerose informazioni sulle caratteristiche del giro, addirittura viene evidenziato anche il tipo di controller usato. Ma non è finita qui, per la prima volta in un gioco di F1 di questo tipo è possibile utilizzare le famose Ghost Car, ovvero il replay di una prestazione che appare sotto forma di una vettura "fantasma" che ci serve da riferimento diretto sulla pista.

Formula 1 Racing Championship Formula 1 Racing Championship

E se il Multiplayer non mi interessa?

Beh su questo non e che ci si possa aspettare delle grosse novità, e le modalità di gioco in Single Player sono le solite.
Quello che va evidenziato è il comportamento delle vetture pilotate dalla CPU che prestano il fianco a numerose critiche.
Innanzi tutto fanno di tutto per non evitare gli incidenti! Anzi, sembrano dei Kamikaze desiderosi di affondare i propri avversari a costo della loro stessa vita.
Inoltre si può assistere a sorpassi assolutamente irrealistici ed ad un condotto di gara non proprio irreprensibile.
Viceversa sono belle le partenze, con le vetture che si aprono convincentemente a ventaglio, purtroppo il tutto viene in parte rovinato dalla succitata tendenza omicida della IA, che provoca molto spesso un incidente.
Ad ogni modo la Ubi Soft ha già annunciato l'uscita di una patch (prima ancora che il gioco venga distribuito!) che dovrebbe correggere in parte questi spiacevoli inconvenienti.
Inoltre ne approfitto per evidenziare l'ottima interfaccia di gioco, che ci fornisce, in tempo reale, tutta una serie di utili informazioni sulla nostra prestazione, con distacchi dai nostri avversari, tempi sul giro e quant'altro ci può essere utile.

Bandiera a scacchi!

F1RC è uno di quei titoli che devono essere acquistati dagli amanti della F1, semplicemente perché è in assoluto il miglior gioco della F1 moderna e credo che questo basti.
I problemi che lo affliggono non ne inficiano di molto il valore che resta su livelli decisamente elevati.
D'altronde si ha già la notizia che una patch che tra l'altro dovrebbe migliorare l'I.A. è quasi in fase di pubblicazione, e questo dimostra una notevole attenzione da parte di Ubi Soft nei confronti di questo prodotto.
Bene quello che c'era da dire lo abbiamo detto, ora tocca a voi!

Formula 1 Racing Championship Formula 1 Racing Championship

Rosso, Rosso, Rosso, Rosso, Rosso... via!!!

Finalmente abbiamo messo le mani sulla versione definitiva di F1RC della Ubisoft che il colosso transalpino ci ha gentilmente inviato e che noi abbiamo immediatamente provveduto ad installare sulle nostre vetture ehmm, scusate… nei nostri PC.
Come avrete potuto notare, abbiamo sempre seguito con molto interesse questo titolo e vi abbiamo dedicato numerosi articoli, comunque voglio anticiparvi che una volta tanto una software house ha mantenuto le promesse, sistemando in maniera tangibile i problemi che erano saltati fuori con la versione beta. Ma andiamo con ordine, d'altronde di carne da mettere sul fuoco c'è né veramente tanta.

TI POTREBBE INTERESSARE