Gianluca Vialli's European ManagerGianluca Vialli's European Manager 

In Gianluca Vialli's European Manager il vero allenatore è il giocatore, proiettato nel monodo del calcio-manager nel quale dovrà fare i conti con le mille varianti che segnano la vita di un team vincente; Luca Paladino si è calato alla perfezione nella parte e ci ha regalato una recensione estremamente precisa di quello che è l'unico concorrente allo strapotere di Scudetto...

Gianluca Vialli's European Manager Gianluca Vialli's European Manager

I soldi non sono fatti per essere contati!

Facciamo un breve riepilogo su cosa ci attende quando decidiamo di installare un simulatore di calcio-manager (wow, mi piace sta parola!).
Avete in mente quando alla domenica, seduti sui gradoni in curva A (o B, fate voi), urlate a squarciagola 'arbitro cornuto'? Bene: non c'entra niente. Per quello c'è già Hooligans, simulatore di tifoso corretto.
Dicevo: avete ben presenti le infinite diatribe del lunedì sera, quando si piange sul latte versato e si discute sulla formazione che avrebbe dovuto schierare la Turris per vincere la Champion's League? Ecco, con Vialli European Manager avrete la possibilità di fare proprio questo: scegliere una squadra, gestire i fondi del club, comprare tutti i giocatori che volete, allenarli uno per uno, impostare una valida campagna abbonamenti e schierare le formazioni. E se avrete fortuna, la vostra squadra riuscirà anche a vincere qualche incontro (wow!).
Per fare queste cose,ovviamente, avrete bisogno di fondi e non basteranno quelli che vi saranno messi a disposizione dalla società, dovrete anche cercare degli sponsor che vi forniscano un contratto conveniente e dovrete spendere molto oculatamente il patrimonio a disposizione. Ciò non toglie, però, che i soldi dovrete pur spenderli, altrimenti che ve li danno a fare?

Gianluca Vialli's European Manager Gianluca Vialli's European Manager

I soldi non sono fatti per essere contati!

Dal momento che le opzioni sono davvero tantissime e poichè è facile non soltanto sentirsi persi in questo mare sterminato di possibilità ma ancor di più fare le scelte peggiori, è allora consigliabile iniziare a giocare dalle lege minori, dove è più facile fare pratica senza per forza di cose affrontare dei fallimenti.
Dovremo scegliere i giocatori per la nostra squadra e, a seconda delle caratteristiche di ognuno, decidere come distribuire i tempi di allenamento. Ma questo è solo l'aspetto più immediato del gioco, quello che prima di tutto salta agli occhi, ma ce ne sono altri, altrettanto importanti per poter avere sempre un capitale cospicuo da poter spendere per la nostra squadra. Dovremo pianificare una campagna abbonamenti, ad esempio, che possa attirare il maggior numero possibile di tifosi, ma che garantisca allo stesso tempo una buona dose di entrate. E i soldi che guadagneremo, andranno spesi per migliorare la sicurezza fuori e dentro lo stadio, per fornire la manutenzione necessaria alle strutture e per pagare lo staff impegnato a lavorare intorno alla squadra.
Come si può vedere, non si tratta certo di un gioco semplice e la quantità di opzioni messa a disposizione è davvero impressionante.

Gianluca Vialli's European Manager Gianluca Vialli's European Manager

Il Trap nel click!

L'interfaccia di gioco si presenta con una struttura semplice che non richiede una navigazione particolarmente complessa, ma la quantità di opzioni presenti è distribuita su molti menu e non è facile orientarsi fra le tante voci.
Gestire il campionato richiede molta pazienza e molte decisioni, occorre pianificare tattiche di gioco e strategie di marketing, bisogna vincere contro le altre squadre ma anche contro il bilancio, che sarà la nostra persecuzione.
A fronte di un tale livello di dettaglio ed una complessità di gioco elevata, al momento di scendere in campo il pc ci metterà di fronte alla classica schermata col campo di gioco e la possibilità di aumentarne la velocità o addirittura di visualizzare direttamente il risultato finale. Sono possibili le sostituzioni, i falli, le espulsioni e gli incidenti e c'è anche una telecronaca in italiano. Però il risultato non è molto realistico, sembra di assistere ad una partita a flipper senza pallina ed infatti uno dei maggiori difetti di questo gioco è la mancanza dei giocatori. L'azione è invisibile, si vedono solo le icone che rappresentano gli eventi notevoli, come i falli ad esempio, ma dei giocatori e del pallone e di tutta la partita neanche l'ombra! Questo vuol dire che dovrete scordarvi di assistere alla partita da vicino e se pensavate ad un motore 3D proprietario per visualizzare le azioni di gioco, allora sarete delusi.
L'audio fa il suo dovere, con delle musiche rilassanti e godibili, le telecronache sono spartane ed hanno una limitata libreria di frasi e non vengono mai fatti i nomi dei giocatori, cosa d'altro canto comprensibile visto che ce ne sono tantissimi.
Le leghe ed i campionati da giocare sono davvero molti ed in un certo senso conferiscono al titolo una varietà anche nel livello di difficoltà, dato che per un novizio sarà più facile giocare con squadre di club, magari di serie B, che non direttamente in una Champion's League.

Gianluca Vialli's European Manager Gianluca Vialli's European Manager

Gira la palla...

Veniamo, dunque, alle considerazioni finali.
Sull'interfaccia di gioco non c'è molto da dire: sono giusto un paio di schermate statiche ed una schermata dedicata alla visione delle partite. Il gioco è forse fin troppo monocorde e se non si è appassionati del genere, stufa presto. Questo fatto depone a discapito del titolo, dato che lo rende di nicchia e poco appetibile a chi si aspetterebbe qualcosa di più vario e movimentato.
La grafica è pulita e carina, ma non brilla certo per originalità, inoltre la mancanza di una sezione tridimensionale per le partite pregiudica pesantemente la longevità, dato che prima o poi si finisce per saltare completamente la telecronaca e visualizzare i risultati finali. Un po' di azione avrebbe fatto solo bene e poi, oltretutto, dopo aver speso tanto tempo a pianificare delle tattiche e ad allenare la squadra, dopo aver passato tanto tempo sull'interfaccia 2D, il giocatore avrebbe potuto spezzare la monotonia del gioco vedendo i risultati pratici del suo lavoro e seguendo una partita attraverso l'occhio vivo di una telecamera.
Tutte queste cose fanno di Gianluca Vialli European Manager un titolo destinato solo agli appassionati e a coloro che sono disposti a scervellarsi fra mille variabili ed una semplice quanto piatta simulazione di gioco.

Gianluca Vialli's European Manager Gianluca Vialli's European Manager

Un altro manageriale?

Gli appassionati di calcio manager non potranno trattenere un moto di gioia, di fronte all'ennesimo titolo di calcio, anche se di calci non ne tireremo nemmeno uno.
Italiani: un popolo di CT, recitava un vecchio modo di dire che, a quanto pare, non è del tutto inventato. Di manageriali ispirati al mondo del calcio ce ne sono e ce ne saranno a bizzeffe, finchè esisterà almeno un pallone e ci saranno degli scoppiati che gli correranno intorno, ed in fin dei conti ripropongono, chi più chi meno, la solita minestra riscaldandola, volta per volta, con gli aromi di stagione.
Ma in che cosa si distinguono, allora, tutti questi titoli? Nel testimonial, ad esempio. Oramai, fare un bel gioco non basta più, ci vuole un nome importante vicino, una faccia che convinca all'acquisto ed in questo caso la faccia è di Gianluca Vialli. Chi è, direte voi?
E che ne so io?

TI POTREBBE INTERESSARE