God of War: BetrayalGod of War: Betrayal 

Uno dei migliori action game della storia dei videogiochi abbandona l'esclusività delle console Sony per fare il suo esplosivo esordio su cellulari. Sarà in grado il Dio della Guerra di portare il wireless gaming su un livello superiore? Scopriamolo assieme...

Se state leggendo queste righe, e non avete mai giocato ad un titolo della serie God of War, dovreste immediatamente spegnere il computer e correre dal vostro negoziante di fiducia. Il franchise realizzato da Santa Monica Studios e prodotto da Sony è infatti stato unanimemente acclamato come un autentico capolavoro del genere action, nonchè aggiunta obbligata nella collezione di ogni utente Ps2. E così, mentre il brand si sta espandendo con episodi attesi per Psp e, più in prospettiva, per Ps3, il protagonista Kratos ha scelto i nostri cari cellulari come teatro di un episodio esclusivo appositamente creato per tale piattaforma di gioco. Sì perchè God of War: Betrayal è un titolo tutto nuovo che va a porsi cronologicamente tra i due capitoli apparsi su Ps2, colmando quindi il buco di trama immediatamente successivo alla sconfitta di Ares. La struttura del gameplay abbandona ovviamente la ricca componente tridimensionale per affidarsi invece ad un più gestibile 2d; inoltre la fase esplorativa, pur ancora presente grazie anche al buon level design, è stata messa in secondo piano spostando quindi gli equilibri verso una meccanica più da platform game, che per certi aspetti avvicina Betrayal più ad un prodotto per console a 16-bit di qualche anno fa. E così controllare Kratos significa correre da una parte all'altra dei livelli evitando trappole, saltando da una piattaforma all'altra, aggrappandosi a sporgenze e, ovviamente eliminando centinaia di nemici. Se infatti la saga di God of War ha raggiunto la popolarità attuale, è anche e soprattutto grazie alla brutalità dei combattimenti, esaltati da un sistema di controllo raffinato e una gestione delle combo assolutamente esaltante.

Su cellulari, i programmatori hanno tentato di fare il possibile per mantenere le stesse sensazioni, ma giocoforza i compromessi a cui sono dovuti scendere hanno tolto parecchio al risultato finale. Le battaglie si riducono infatti praticamente solo alla pressione ripetuta del tasto di attacco, operazione più che sufficiente per avere la meglio della maggior parte dei nemici presenti. Una volta indeboliti o resi inoffensivi, si può inoltre ucciderli in maniera cruenta premendo le frecce indicate su schermo; anche se, va detto, le ridotte dimensioni degli sprite (Kratos compreso) rendono meno godibili le varie mutilazioni, sgozzamenti, decapitazioni e crudeltà di cui si macchia il protagonista. Discutibile la gestione del proprio inventario di armi e magie, che anzichè utilizzare due tasti separati per la loro selezione, fanno capo ad un unico bottone; riuscire ad estrarre la magia giusta in situazioni particolarmente affollate diventa così praticamente impossibile, e alla fine della faccenda ci si ritroverà ad utilizzare sempre e solo l'Athena Blade, ovvero l'arma principale. Dal punto di vista tecnico, come abbiamo scritto poco sopra, il campo di visuale piuttosto lontano dall'azione se da un lato consente di avere una maggiore consapevolezza dell'ambiente circostante, dall'altro riduce le dimensioni dei personaggi togliendo così dettaglio e spettacolarità ai combattimenti; delude inoltre l'assenza di boss di dimensioni ragguardevoli, come invece da tradizione della serie, dal momento che tutti risultano essere poco più grandi del protagonista. A compensare tali aspetti contribuiscono almeno parzialmente le animazioni, davvero ricche e fluide soprattutto per Kratos; nulla da eccepire invece per le ambientazioni, ben realizzate e dotate di un'ottima varietà. Il sonoro è tutto sommato buono, anche se col terminale da noi utilizzato (Nokia 6290) si presentavano fastidiosi rallentamenti all'azione che ci hanno costretto a doverlo disattivare. Infine, la decina di livelli disponibili garantisce una longevità perlomeno sufficiente.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

8.9

Lettori (6)

Senza dubbio le aspettative per questo God of War: Betrayal erano altissime, forse troppo, sta di fatto che il risultato finale non può che essere leggermente deludente. Preso come titolo a sè, slegato dalle qualità e dalle caratteristiche proprie del nome che porta, la produzione Sony potrebbe senza dubbio essere catalogato come un buon gioco per cellulare. Ma del "vero" God of War purtroppo è rimasto pochino il che, unito a qualche ingenuità nelle meccaniche di gioco, rende Betrayal un discreto prodotto ma nulla più.

Andrea Palmisano

Pro

Contro

Pro

  • Divertente
  • Buona componente grafica
  • Fedele per alcuni aspetti alla serie...

Contro

  • ...ma molto poco per altri
  • Sistema di combattimento limitato
  • Gestione di armi e magie scomodo

TI POTREBBE INTERESSARE