Gradius III and IVGradius III e IV 

Gradius III e IV

wow

La versione per PS2 è la fedele controparte del 3° e 4° episodio usciti rispettivamente nel 1889 e 1998. La Konami non ha inserito nessuna aggiunta, ha trasposto i giochi nudi e crudi così come erano nelle loro versione originali. Sicuramente questa scelta farà storcere a moltissimi possessori PS2, e sinceramente è poco condividsibile. Ok per il fenomeno del retrogaming basato sugli emulatori, ma credo che ben pochi sono disposti a spendere il sudato centone per due titooo che, pur avendo fatto la storia dei videogiochi, portano sul groppone oramai ben 15 anni.

Conclusioni...

La versione per PS2 è la fedele controparte del 3° e 4° episodio usciti rispettivamente nel 1889 e 1998. La Konami non ha inserito nessuna aggiunta, ha trasposto i giochi nudi e crudi così come erano nelle loro versione originali. Sicuramente questa scelta farà storcere a moltissimi possessori PS2, e sinceramente è poco condividsibile. Ok per il fenomeno del retrogaming basato sugli emulatori, ma credo che ben pochi sono disposti a spendere il sudato centone per due titooo che, pur avendo fatto la storia dei videogiochi, portano sul groppone oramai ben 15 anni. Gradius III ha una grafica 2D tipica dei 16 bit, mentre Gradius IV include una infarinatura di effetti 3D e sprites ad alta risoluzione. Nonostante il passare degli anni un aspetto che può competere con i giochi di nuova generazione è la longevità. Infatti l’elemento che ha sempre contraddistinto la saga di Gradius è il livello di difficoltà, quindi armatevi di santa pazienza perché per completarlo impiegherete tantissimo tempo. Pur essenso apprezzabile l’idea di trasporre in maniera integrale un classico sulla più potente console attualmente disponibile, vorrei annotare che oramai gli utenti sono più attratti dalla grafica che dalla giocabilità e le scarse vendite di questo titolo ne sono una dimostrazione. Mi sento di consigliarlo solo ai nostalogici, per tutti gli altri consiglio di tenersi alla larga.

SI VIAGGIA

Molti di voi hanno comprato la Playstation 2 perché ammaliati dalla bellezza grafica dei giochi, che riescono quasi a riprodurre il mondo reale. Ma il 24 Novembre, al lancio europeo della console, era presente anche un titolo “diverso” dagli altri. Sto parlando di Gradius III e IV della Konami. Questa saga nacque nel 1985 e divenne subito il metro di paragone per qualsiasi nuovo sparatutto a scorrimento. Infatti Gradius è uno shooters scrolling basato su navicelle, che io ebbi la fortuna di giocare sul mio instancabile Nes.