Gran Turismo 3 A-Spec  0

Dopo mesi di trepidante attesa approda su PlayStation 2 la versione Pal di Gran Turismo 3 A-Spec. Il nuovo capolavoro di Polyphony Digital si appresta ancora una volta a passare alla storia.

The Real Driving Simulator

A poco più di un anno e mezzo dalla sua ultima apparizione fa il suo ritorno sulle scene Polyphony Digital e con essa la simulazione di guida più acclamata di sempre. L'abbiamo atteso a lungo e lui si è divertito a farci trepidare nell'attesa così come una bella donna tiene sulle spine il proprio uomo prima di concedersi definitivamente. Gran Turismo 3 A-Spec incontra finalmente la PlayStation 2 ed è subito amore a prima vista. Il Gran Turismo 2000 mostrato lo scorso anno nelle principali fiere mondiali è solo lontano parente di quel capolavoro tutto Giapponese che ci ritroviamo ora tra le mani. Potenziato il motore grafico, ridisegnata la grafica e aumentato drasticamente il numero di poligoni, il gioco non è più lo stesso. Gran Turismo 3 A-Spec è il frutto di almeno un paio di anni di lavoro di quel team di sviluppo che con GT e GT2 ha rivoluzionato in passato il genere dei racing. Previsto per lo scorso Marzo, GT3 arriva nelle nostre case proprio nel periodo più caldo dell'estate quando invece temevano di dover attendere fino al termine delle vacanze. Dopo tanta trepidazione, dopo almeno un anno di voci, conferme e smentite successive è finalmente arrivato il momento di formulare la fatidica domanda. E' il gioco epico che tutti attendevamo? La risposta non può essere che si! Gran Turismo 3 A-Spec è più che mai The Real Driving Simulator.

Nel cuore del motore...

La nostra avventura comincia nel motore di una Toyota Supra, protagonista di una suggestiva sequenza iniziale accompagnata da una colonna sonora aggressiva tanto quanto basta per caricarci prima di scendere in pista. Tramite il menù principale possiamo accedere a tutte le principali funzioni (caricamento e salvataggio dati, opzioni) e alle due modalità di gioco: Arcade e Gran Turismo. La modalità Arcade offre inizialmente solo 6 piste (4 GT e 2 rally) e solo una parte del parco macchine incluso nel gioco. Conquistando le vittorie in ciascuna gara potremo accedere al successivo set di circuiti e così via. E' inoltre possibile caricare i veicoli aggiuntivi che abbiamo eventualmente conquistato nella modalità Gran Turismo. Proprio quest'ultima si rivela, come sempre, l'anima del gioco e il vero punto di forza di GT3. Con la modalità Gran Turismo si torna nel mondo delle competizioni motoristiche con tutti quegli elementi e quei mezzi a disposizione di cui solo le grandi scuderie possono disporre. Tocca adesso a noi aprire il nostro nuovo garage inaugurandolo con i pochi crediti a disposizione utilizzati saggiamente nell'acquisto di un mezzo degno della nostra guida. Non si tratta di Viper o Skyline ma al massimo di una Toyota Yaris o di una New Beetle. Con la pazienza, dimostrando la nostra abilità al volante, riusciremo ad ottenere le chiavi di automobili ben più prestigiose e perfomanti. Proprio nel concessionario, vero e proprio salone internazionale dell'automobile, possiamo accedere alle pagine di tutte o quasi le 163 presenti nel gioco ed eventualmente acquistarle sempre che abbiamo raccolto soldi necessari per la transazione. Sezione molto importante è quella officina che ci mette a disposizione tutti i migliori ritrovati della tecnologia grazie ai quali possiamo potenziare fino all'inverosimile le nostre macchine da corsa. Motori turbo, freni, ammortizzatori, pneumatici e mille altri optional sono a nostra disposizione e dei nostri gioielli a 4 ruote. Ma per auto e pezzi di ricambio servono crediti (soldi) e solo partecipando alle gare e vincendole possiamo mettere da parte ingenti somme da versare nelle casse del concessionario e dell'officina. Messa a punto la nostra "carriola" (all'inizio sarà proprio così) non ci resta altro che dedicarsi prima ai test e poi alle prime competizioni amatoriali. Tutto questo viene non prima di aver ottenuto le patenti nazionali, internazionali e rally necessarie per l'iscrizione alle gare. Non sottovalutate questa importante fase di gioco perchè è in grado di creare difficoltà, se non affrontata con il dovuto impegno, anche ai piloti più esperti.

Pane per i vostri denti...

Dalle gare amatoriali fino a quelle rally o addirittura di durata la sfida offerta da Gran Turismo 3 A-Spec è praticamente infinita e dubito che sia possibile concludere tutte le competizioni presenti nella modalità Gran Turismo. Le gare si sviluppano su ben 36 tracciati (18 + mirror + secret) molti dei quali ereditati dalle precedenti versioni di GT. Dalle discese frenetiche di Deep Forest alle curve insidiose di Trial Mountain, dall'imponente Colosseo e dalle rovine dell'antica Roma fino allo scivoloso asfalto dello Special Route 5, dagli slalom tra grattacieli che si ergono a Seattle fino alla suggestiva ambientazione delle Alpi Svizzere, le piste da affrontare offrono una straordinaria varietà oltre che una notevole caratterizzazione del paesaggio. Degni di nota i percorsi sterrati e le competizioni rally realizzate con una cura decisamente superiore rispetto a GT2. Anche i tifosi di Colin McRae e Carlos Sainz troveranno così pane per i loro denti.

Controllo analogico, esperienza digitale

Polyphony ha più volte annunciato di aver apportato dei sensibili cambiamenti alla guida dei veicoli e alla giocabilità e in effetti la differenza si nota subito anche se non è così drastica come ci si poteva attendere. Sfruttati al meglio le potenzialità offerte dal controller analogico Dual Shock 2, il controllo del mezzo si rivela più accurato (non per questo più facile) e maggiormente fedele alla realtà. Per una esperienza di gioco completa e appagante, è consigliabile di utlizzare oltre allo stick analogico sinistro per sterzare, anche quello destro per accelerare e frenare. Sistema di controllo della trazione e meccanismo anti-testacoda sono a disposizione dei giocatori meno esperti ma la scelta di disattivarli entrambi non può non essere presa in considerazione da chiunque voglia dimostrare in pista le proprie abilità senza l'aiuto offerto da moderni dispositivi. Per i fortunati possessori del volante GT Force, realizzato da Logitech e appositamente abbinato al gioco, è presente un'intera sezione grazie alla quale è possibile modificare le impostazioni del volante e decidere il proprio stile di guida. Vale sicuramente la pena di prendere in considerazione l'acquisto di GT3 + Volante anche se le 350.000 Lire del prezzo dell'intero pacchetto costituiscono una barriera non certo superabile da tutti.

Il comportamento su strada delle macchina è quanto di più realistico si possa trovare in qualsiasi simulazione di guida per console. Gli utenti di pc possono disporre di titoli più propriamente simulativi ma globalmente l'esperienza offerta da GT3 A-Spec non ammette paragoni. Peso e dimensioni influisono in modo determinante sulla tenuta di strada dei mezzi e lo stesso si può dire per le condizioni dell'asfalto. L'effetto bagnato dello Special Stage Route 5 non è solo un piacere per gli occhi ma soprattutto un insidia in grado di mettere a dura prova i bolidi dotati di trazione posteriore e quelli non perfettamente equilibrati.

Poteri paranormali per Polyphony?

Cosa rende GT3 A-Spec "The Real Driving Simulator"? Sicuramente la fedeltà del comportamento delle auto su strada ma soprattutto una realizzazione tecnica a dir poco fenomenale. Comincio a credere che i programmatori siano dotati di poteri paranormali in quanto nessun'altro prima di loro era riuscito a sfruttare in modo così convincente l'hardware della PlayStation 2. I pur ottimi Onimusha e Tekken Tag Tournament sembrano nati su una console di vecchia generazione se li si paragona alla magnificenza visiva di questo piccolo capolavoro artistico. I 60 fotogrammi al secondo con cui si muove il motore grafico non sembrano accusare minimamente il peso degli oltre 10 milioni di poligoni mossi da GT3. Assolutamente fotorealistici i modelli delle automobili ricreati grazie all'utilizzo di svariate migliaia di poligoni e ad una cura dei dettagli assolutamente maniacale. Non sono da meno le piste, quasi tutte spettacolari e ricchissime di particolari.Texture di alta qualità rendono più che credibili edifici, rocce, montagne e persino il nostro amato Colosseo. Bandiere, striscioni, dirigibili e tanti altri elementi di contorno danno inoltre vita a dei paesaggi da cartolina resi ancora più suggestivi dagli splendidi effetti di luce. I replay sono sempre stati un cavallo di battaglia di Polyphony che in GT3 si è superata ancora una volta regalandoci delle visuali e una regia degna dei migliori gran premi di formula uno. Qualcuno dei vostri amici potrà essere ingannato dal fotorealismo dei replay e arrivare a credere che si tratti di una gara in diretta televisiva! Unica nota negativa è l'assenza dell'opzione 60hz anche se le "bande nere" risultano fortunatamente di limitate dimensioni. Ricampionati i rombi dei motori anche il comparto sonoro si attesta su livelli altissimi potendo inoltre contare su un vasto assortimento di canzoni orecchiabili e mai noiose.

Last Lap!

Arrivati all'ultimo giro di pista l'esito della recensione appare più che mai scontato. Gran Turismo 3 A-Spec non è solo la miglior simulazione di guida mai approdata su console, non è solo un capolavoro senza paragoni ma è anche il miglior gioco attualmente disponibile per PlayStation 2 Pal. Una grafica impareggiabile, la solita strepitosa giocabilità di Gran Turismo e la sconfinata vastità e varietà del gioco rendono il terzo capitolo della serie di Polyphony il più completo mai realizzato. Non mancano comunque i difetti attribuibili più che altro a dimenticanze dei programmatori. In questa categoria può rientrare la presenza di sole 2 visuali di gioco che farà storcere il naso ai giocatori più esigenti. Detto questo il mio lavoro di recensore è terminato e ricomincia quello di pilota. La mia Dodge Viper da 800 cavalli è già pronta al ritorno in pista. Siete rosi dall'invidia? Compratevi GT3!

    Pro:
  • The Real Driving Simulator!
  • Polyphony non sbaglia un colpo
  • Grafica incredibile
  • Infinito!
  • 163 modelli di auto...
    Contro:
  • ...in GT2 erano molti di più
  • Solo due visuali di gioco

Argomenti collegati:
  • Speciale: Gran Turismo, la storia di un mito
  • Lista definitiva auto GT3 A-Spec Pal

  • Nelle vene degli Italiani scorre non solo sangue ma anche la passione per i motori e la velocità. Il rombo di un motore portato fino al limite dei suoi giri è un piacere da assaporare fino in fondo, un emozione coglibile solo dagli intenditori. Gli storici successi di Ferrari, Alfa Romeo e Lancia sono impressi nelle nostre menti e hanno alimentato nel corso degli anni i sogni motoristici di milioni di giovani e meno giovani, perchè l'amore per le corse non ha età. Poter guidare un bolide da quattrocento cavalli è un privilegio concesso a pochi e l'ebbrezza della velocità è invece un lusso accessibile ancora a meno persone. Se non siete dei piloti di formula uno o non avete almeno un paio di centinaia di milioni a vostra disposizione non abbiate paura, i vostri sogni possono ancora realizzarsi!