I-Play BowlingI-play Bowling 

Strike, spare, tiri ad effetto e quant'altro sono i protagonisti di I-play Bowling! Con quest'ultimo titolo sportivo, I-play si cimenta appunto con il bowling, cercando di tradurlo sullo schermo del cellulare nel modo più completo possibile, ferma restando una caratterizzazione spiccatamente arcade. Crea il tuo alter ego utilizzando gli strumenti di personalizzazione e scendi in pista per diventare il numero uno!

Se il bowling è uno sport "di nicchia", praticato nella maggior parte dei casi in modo estemporaneo, lo stesso si può dire dei videogame a esso dedicati. Gli appassionati di tale disciplina hanno sempre dovuto fare i conti con una generale penuria di titoli, molto spesso mediocri e quasi sempre contraddistinti da una struttura piuttosto limitata. Su cellulare il discorso è diverso: il bowling si presta benissimo a una fruizione rapida e occasionale, e il joystick di qualunque terminale basta e avanza per disegnare un sistema di controllo preciso ed efficace (a dispetto delle difficoltà che si incontrano per i generi videoludici più complessi). Nell'ottica del catalogo di I-play, il bowling rappresenta, oltretutto, un elemento inedito, che entra a far parte di una rosa costituita perlopiù da simulazioni di biliardo. Si tratta di un centro al primo colpo?

Il gioco dispone fondamentalmente di due modalità: l'allenamento e il torneo. Nel primo caso potremo prendere confidenza con il sistema di controllo, nonché con la struttura che caratterizza le fasi di tiro: dovremo in un primo momento posizionare la palla orizzontalmente sulla pista, poi bloccare una freccia che ne determina la direzione di lancio, infine fermare al momento giusto l'indicatore della potenza di tiro. Fatto ciò, la palla parte lungo il percorso, ma possiamo ancora influenzarne l'andamento, premendo il joystick a sinistra o a destra a seconda delle esigenze. Il torneo ci vede affrontare tre diverse coppe (di bronzo, d'argento e d'oro) che si sbloccano man mano che le completiamo, ognuna con un numero crescente di avversari da battere, sempre più abili e capaci di metterci in difficoltà. La struttura delle partite è di tipo classico: avremo a disposizione dieci tentativi e dovremo totalizzare più punti della controparte per vincere. Gli strike e gli spare vengono accompagnati da effetti grafici che ne risaltano l'importanza, mentre è possibile saltare del tutto il turno degli avversari. Il nostro personaggio non è anonimo né dobbiamo sceglierlo fra una rosa, bensì potremo crearlo da zero utilizzando un semplice editor alla partenza, cambiandone sesso, colore della pelle, fisionomia, capelli e nome. Come da tradizione I-play, il gioco presenta una lista di obiettivi da raggiungere, che insieme alle vittorie nelle coppe possono sbloccare nuovi elementi per la personalizzazione del nostro alter ego o un nuovo set di palle.

Per quanto concerne l'aspetto tecnico, purtroppo non c'è molto di cui esaltarsi: la grafica propone un mix tra elementi fotorealistici (la pista, i birilli, il tabellone) e disegnati (il nostro personaggio o i suoi avversari) tutt'altro che riuscito. Lo stile di disegno dei giocatori lascia molto a desiderare, con le sue tinte piatte e i tratti spessi, e mancano del tutto le animazioni. Il movimento della palla sulla pista non è sempre facilmente leggibile, e per questo si finisce per pilotare l'effetto del tiro in modo errato, evitando l'impatto con i birilli superstiti. Questi ultimi vengono inquadrati nel momento dell'arrivo della palla, ma finiscono talvolta per entrare l'uno dentro l'altro, denotando una rilevazione delle collisioni che definire "approssimativa" è poco. Il sonoro non fa di meglio, ma almeno propone un dignitoso mix tra musiche ed effetti campionati. Niente da dire sul sistema di controllo, infine, che si rivela sempre preciso e risponde prontamente agli input.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Se l'intenzione di I-play era semplicemente quella di arricchire il proprio catalogo con una simulazione di bowling, niente da obiettare. Se invece si voleva competere con i migliori prodotti del genere per cellulare, il discorso è diverso: in confronto a un titolo come Midnight Bowling 2, il prodotto I-play viene letteralmente stracciato, e sotto ogni punto di vista. I-Play Bowling è tecnicamente mediocre, ci sono degli accorgimenti a livello tecnico che ne inficiano addirittura la giocabilità (vedi la rappresentazione grafica della palla in movimento) e la struttura è troppo limitata e ripetitiva per coinvolgere. Insomma, ci troviamo di fronte a un "primo tentativo", che va preso come tale: i margini di miglioramento sono ampissimi e da un team così esperto non possiamo che aspettarci un prodotto migliore per il futuro.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Simpatica l'idea dell'alter ego personalizzato
  • Sistema di controllo preciso
  • Numerosi obiettivi extra

Contro

  • Grafica mediocre
  • Limitato e ripetitivo
  • Poco longevo

TI POTREBBE INTERESSARE