Il Cavaliere Oscuro  0

Dai bassifondi di Gotham si erge una nuova minaccia, e l'uomo pipistrello deve tornare in azione per contrastarla. È questo l'incipit de "Il Cavaliere Oscuro", che inizia laddove "Batman Begins" finiva, con l'ombra del Joker sulla città e le forze di polizia impotenti di fronte alla dilagante corruzione. A breve distanza dall'uscita del film nei cinema, ecco arrivare un tie-in per cellulare molto promettente...

Acclamato da pubblico e critica come uno dei migliori film degli ultimi anni, sicuramente il migliore fra quelli che trattano il tema dei supereroi, "Il Cavaliere Oscuro" ci fa ritrovare Gotham City proprio come l'avevamo lasciata, ovvero protetta da un giustiziere mascherato che deve vedersela contro criminali del tutto fuori dall'ordinario. A minacciare la città stavolta è il Joker, interpretato da un magistrale Heath Ledger: pazzo come pochi, questo personaggio non si è dato alla macchia per un mero tornaconto economico, ma per una vera e propria vocazione. Basteranno la forza di Batman e il coraggio del procuratore Harvey Dent per porre fine al suo regno del terrore? Lo scoprirete vedendo il film, è chiaro, e potrete ripercorrere la trama (per sommi capi...) con questa riduzione mobile de Il Cavaliere Oscuro, firmata ancora una volta dai prolifici sviluppatori di Glu. In ambito videoludico, non ci troviamo certo di fronte al primo tie-in di Batman: il personaggio della DC Comics, creato da Bob Kane, è stato protagonista di un numero imprecisato di giochi, fin dalla seconda metà degli anni '80. Probabilmente uno dei titoli migliori fu la trasposizione del film nella versione per NES, uscita nel 1989: fantastica.

Il Cavaliere Oscuro si presenta come un picchiaduro a scorrimento 2D, un genere che ormai va per la maggiore quando si tratta di tradurre in ambito mobile una storia d'azione (vedi anche l'ottimo The Bourne Conspiracy, realizzato da Vivendi Games Mobile) e che su cellulare funziona dannatamente bene, schivando i limiti che il joystick ha evidenziato con le conversioni di titoli come Double Dragon o Final Fight, che a differenza di questo tie-in permettono di muovere il personaggio nelle tre dimensioni. Un po' di libertà in meno non deve scoraggiare, però, soprattutto quando il lavoro viene svolto in modo competente: in tal senso, questa nuova produzione targata Glu si dimostra fin da subito ricca di spessore e tecnicamente più che adeguata, con un Batman in gran forma, capace di dispensare combo di calci e pugni, colpi alle spalle, prese devastanti, attacchi improvvisi e quant'altro, il tutto utilizzando il solo tasto 5 in combinazione con il joystick. Gli elementi platform non mancano, e chiamano in causa il classico rampino dell'uomo pipistrello, con cui potremo raggiungere i tetti degli edifici ed eventualmente dondolarci dopo aver agganciato un appiglio, per planare poi verso zone altrimenti irraggiungibili. Gli sviluppatori hanno addirittura inserito un accenno allo stealth: in presenza di luci elettriche, l'icona del batarang comincerà a lampeggiare e potremo lanciare l'arma per distruggerle. A quel punto, nascondendoci in una rientranza buia, potremo aspettare l'arrivo di un nemico e piombargli addosso all'improvviso, mettendolo fuori gioco con una sola mossa laddove, normalmente, sarebbe necessario un pur breve scambio di colpi.

La grafica del gioco non può competere con i migliori prodotti realizzati da Glu, su tutti Shadowalker (ancora insuperato, nel genere degli action game su cellulare), ma si pone ben al di sopra della media. Batman dispone di un buon set di animazioni, è certamente statico nelle sue "pose plastiche" (soprattutto quando usa il rampino) ma rimedia alla grande durante i combattimenti, quando fa sfoggio di movimenti molto convincenti seppure mai troppo fluidi. Gli scagnozzi, che rappresentano il grosso dei nemici che affronteremo, si dividono in almeno tre o quattro tipologie differenti, e ognuna possiede caratteristiche peculiari per quanto concerne il modus operandi: alcuni sono estremamente facili da stendere, altri vanno per forza di cose afferrati, altri ancora possono farci male con delle mazze e vanno colpiti mentre le brandiscono. Il comparto sonoro, purtroppo, non vanta la medesima qualità: ad alcune musiche di discreta fattura si affiancano pochi effetti campionati, che però possono generare rallentamenti quando vengono riprodotti.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Probabilmente non si poteva fare un tie-in migliore di questo: nella sua versione mobile, Il Cavaliere Oscuro è un action game ben fatto, ricco di sfaccettature e dotato di uno spessore al di sopra della media. Il sistema di controllo adottato può disorientare all'inizio, visto che ci limita i movimenti nel tentativo di rendere tutto molto semplice (le varie azioni si effettuano premendo il solo tasto 5), ma poi si rivela funzionale, con una risposta agli input sempre precisa e immediata. La difficoltà media non è molto alta, ma è apprezzabile la varietà degli avversari e dei boss, nonché la presenza di un elemento esplorativo da non sottovalutare. Che vi sia piaciuto o meno il film, dunque, Il Cavaliere Oscuro si pone come una scelta obbligata se avete voglia di cimentarvi con un buon action game sul vostro cellulare.

PRO

CONTRO

PRO

  • Numerosi attacchi a disposizione
  • Dotato di un certo spessore
  • Grafica convincente

CONTRO

  • Sonoro essenziale
  • Forse troppo facile
  • Level design talvolta, ehm, oscuro