Incoming ForcesIncoming Forces 

Incoming Forces è il seguito di un gioco che negli anni scorsi ha raccolto molti consensi di critica e pubblico, vuoi per l'aspetto grafico veramente curato, vuoi per l'impostazione tanto semplice quanto divertente. Ora, con un concept di gioco ulteriormente migliorato ed un engine grafico nuovo di zecca, il titolo si appresta a conquistare una fetta di appassionati ancora maggiore: scopriamo nella recensione di Francesco Spanò le chanche di tale successo...

Incoming Forces Incoming Forces

E' aperta la caccia alle streghe...

Iniziamo a parlare del background di questo sci-fi action mozzafiato. Quanti di voi hanno avuto il piacere di giocare il primo episodio della serie avranno sicuramente notato la sapienza con la quale gli uomini della Rage hanno saputo rendere avvincente ed originale il gioco, pur trattando un argomento sul quale ormai è stato detto tutto (o quasi), l’invasione della terra da parte di forme di vita aliene, dove il giocatore si trovava a dover difendere il povero ed inferiore genere umano.
Beh proviamo a rimescolare le carte in tavola e ribaltare lo scenario; dopo aver faticosamente e sanguinosamente riconquistato la libertà, la popolazione terrestre comincia a temere una nuova invasione, il terrore strisciante sfocia nell’irrazionalità così i capi dell’umanità decidono (si fa per dire ) di rimboccarsi le maniche e prendendo troppo alla lettera il motto “prevenire è meglio che curare”, radunano un’ armata intergalattica da paura ed invadono lo spazio con l’intento di “estirpare il male alla radice”.
Comincia così una vera e propria caccia alle streghe indiscriminata, dopo aver razziato pianeti e sottomesso popoli di innumerevoli galassie al grido di “Chi picchia per primo, picchia due volte”, questi invasori “per caso” noteranno il nostro piccolo pianeta e ci intimideranno di arrenderci immediatamente. Noi piccoli Teraumani ( è il nome della popolazione della quale guideremo le armate per la difesa) abituati a coltivare i nostri campi e ad estrarre minerali dalle tante miniere presenti sul nostro pianeta, siamo un popolo per nulla guerrafondaio ma non per questo inerme, anzi gli armamenti a nostra disposizione sono assolutamente alla pari di quelli dell’ invasore e terrorista terrestre, quindi se vorranno fermarci (dal fare cosa poi?) dovranno darsi un bel po’ da fare.
La guerra per la libertà del nostro pianeta richiederà grande abilità, anche perché gli umani non si riveleranno poi così sprovveduti, e qualsiasi sarà l’obbiettivo da portare a termine prepariamoci a calarci totalmente nei panni dei valorosi soldati teraumani , un consiglio però, facciamo prima un bel po’ di allenamento…
Dovremo affrontare missioni nelle quali sarà richiesto solo sparare all’impazzata ed altre semi-strategiche che serviranno ad allentare un po’ la tensione (ed anche a distrarre un po’ il giocatore visto che alla lunga fare esplodere tutto ciò che si muove rischia di diventare noioso).

Incoming Forces Incoming Forces

Armi e Sci-fi, che passione!

Quanti di voi non hanno mai sognato di essere alla guida di un velocissimo e micidiale incrociatore stellare o di un caccia a propulsione atomica? Credo pochi, ebbene provetti Han Solo indossate casco e tuta e mettetevi comodi avanti allo schermo del vostro pc, il risultato sarà elettrizzante.
Ebbene si la guerra dei “fanti” è superata da un pezzo e questo già si sa, come avrete capito la nostra guerra si combatterà con armi che definire “spaziali” è poco; caccia armati di cannoni pulsar (non si surriscaldano mai….ma è un sogno?), carri lancia-mine con una potenza di fuoco da far tremare il monitor, carri armati leggeri con uno scatto da formula 1, per non parlare delle torrette difensive (ah le torrette!), degli incrociatori e dei “mezzucci di contorno”, insomma, l’adrenalina scorrerà a fiumi durante le battaglie che ingaggeremo.
Ci troveremo a pilotare caccia, carri armati e torrette anche nel corso di una sola missione, ma non c’è da preoccuparsi la giocabilità è il punto più forte di questo gioco, i comandi risultano semplici ed intuitivi, a patto però di sottoporsi ad una sostanziosa serie di tutorial prima di intraprendere le missioni vere e proprie, diciamo una specie di scuola guida per mezzi “pesanti”.
Come già detto in precedenza tutti i mezzi della nostra armata sono semplici da pilotare, anche per chi si cimenta per la prima volta in action games di questo tipo, ma una nota particolare va fatta per quel che riguarda le forze aeree, i caccia risultano essere infatti le armi più semplici ed allo stesso tempo più d’effetto dell’intero “parco viulenza”, mentre le unità di terra, in particolare i carri armati, possono creare qualche problema almeno all’inizio.
Il tutto è contornato da una HUD veramente semplice e completa, avremo a portata d’occhio oltre al classico radar e al rilevatore dei danni subiti, anche i punti di rifornimento a noi più vicini, le “officine” per riparare al volo i danni subiti ed altre utili indicazioni.

Incoming Forces Incoming Forces

Conclusioni.

Rage si sa è sinonimo di spettacolarità, ed anche questa volta lo ha dimostrato riempiendo questo nuovo prodotto di effetti e texture così spettacolari da non sembrare veri.
I mezzi sono realizzati con precisione maniacale (poligoni come se piovesse…), profondità dell’immagine totalmente personalizzabile, il tutto sfrutta al meglio le potenzialità delle schede di ultima generazione, ma non c’è da preoccuparsi dopo averlo provato su varie macchine si può affermare che anche i possessori di acceleratori medio-vecchi potranno gustarsi al meglio le scenografie di casa Rage.
La modalità multiplayer è la comprende la classica sfida uno contro uno e la modalità a squadre, niente di trascendentale quindi.
Incoming Forces fa della spettacolarità e della velocità di gioco i suoi punti forza, il tutto corredato da una discreta longevità (almeno per i giocatori meno patiti della “trama cervellotica”) e da una giocabilità ineccepibile.
Una nota stonata è rappresentata dal doppiaggio italiano che spesso rende i dialoghi inascoltabili, ma purtroppo ce ne siamo fatti una ragione.
Che dire….Andate e fate a pezzi tutto ciò che passa avanti al vostro monitor…risparmiate il gatto però!

Incoming Forces Incoming Forces

Incoming Forces

Abbiamo giocato la versione definitiva di Incomig Forces, l’ultima fatica della Rage Softwares, nonché attesissimo seguito del fortunato oltre che validissimo Incoming: vediamo cosa ci aspetta.
Sono passati tre anni dalla pubblicazione del primo episodio e dobbiamo dare atto agli sviluppatori di non essersi risparmiati in questo periodo, ottenendo, credo, il massimo che coloro i quali si erano dilettati a solcare le galassie a bordo dei caccia e degli incrociatori spaziali ai tempi di Incoming, potessero aspettarsi. Le innovazioni sono tante, soprattutto per quello che riguarda l’engine grafico che sfrutta le nuove tecnologie in quanto a risoluzione e fluidità di gioco, ma anche il background risulta quanto mai originale, rendendo questo action game uno dei titoli da tenere sott’occhio per questo 2002.
Rendere un sequel più appassionante del suo predecessore non è assolutamente facile, soprattutto se si tratta di un gioco che ha fatto storia, Incoming Forces si prepara a farci passare ore di pura azione e divertimento.

TI POTREBBE INTERESSARE