Koloomn  0

Blocchi rotanti e ragazzine giapponesi, ecco Koloomn bizzarro puzzle game orientale

Smash

Koloomn è un puzzle game e come tale è legato a doppio filo ad alcune regole base del genere. Pur non derivando dalla famiglia di Tetris, e cioè da quella branca di puzzle game con pezzi che cadono ciclicamente dalla parte alta dello schermo, lo scopo del gioco rimane alternativamente quello di battere l’avversario facendo in modo che il suo stage si riempia prima del nostro o semplicemente giocando ab libitum concorrendo sul punteggio fino a che non si è completamente sommersi da piccoli pezzi colorati. L’area di gioco di Koloomn si presenta come una serie di file di cubetti colorati sorridenti, lo scopo sarà quello di ruotare (con un puntatore quadrato da due quadrati per due) i blocchi colorati per unire quattro o più colori uguali in modo che si fondano e scompaiano. La regola che sta alla base del gioco è quindi piuttosto lineare, tutto è legato alla semplice rotazione dei blocchi e alla velocità del giocatore nel saper vedere le mosse migliori attraverso la griglia colorata. Quello che rende Koloomn un gioco strategicamente ben congegnato e divertente è rappresentato da tutta una serie di mosse da affiancare alle normale meccaniche, che trasformano sostanzialmente l’approccio di gioco soprattutto nelle sessioni multiplayer. Per essere più chiari bisogna innanzitutto dire che a seconda del colore del blocco eliminato ci sarà una differente conseguenza che potrà variare dal cambiare le dimensioni del puntatore da 2x2 a 4x4, al creare blocchi megalitici praticamente impossibili da muovere o semplicemente inserire delle sbarre nelle file inferiori per ridurre l’area di gioco dell’avversario per rendergli la vita ancora più difficile. Oltre alle conseguenze cromatiche della distruzione dei blocchi, una parte importante del gioco la ricopre la creazione di chain che daranno la possibilità di dare il via a devastanti combo, ottime per liberare il proprio stage e riempire quello del proprio nemico. A seconda del numero di combo, o semplicemente a seconda del numero di blocchi fatti esplodere, verrà assegnato al giocatore un blocco bonus particolare il cui utilizzo permetterà di performare azioni particolari se fatti esplodere: il blocco con la freccia all’interno permetterà di trasformare il colore di tutti i blocchi sulla strada indicata dal verso della freccia e distruggere così di fatto una o più linee orizzontali o verticali (ovviamente a seconda della posizione del vertice), il blocco con quattro vertici invece alla sola esplosione trasformerà tutti i blocchi limitrofi nello stesso colore, il blocco onda invece si limiterà a distruggere tutti i blocchi di un certo colore all’interno dello stage. La diversificazione delle tattiche attuabili rende Koloomn un gioco assolutamente adattabile ad ogni tipo di giocatore, la varietà delle mosse presenti fa sì che l’esperienza di gioco non sia mai ripetitiva.

Impossible is nothing

Le modalità di gioco si suddivisono nella più classica delle maniere: single player e multiplayer. La modalità single player si suddivide nella modalità omonima dove l’unico scopo sarà quello di concorrere contro se stessi e contro il tempo fino al termine della partita; la seconda modalità è il tutorial che introduce il giocatore alle tecniche di gioco presenti in Koloomn, la presenza del tutorial è quanto mai utile per via dell’effettiva difficoltà delle mosse utilizzabili nel gioco; conclude il lotto del single player la lapalissiana modalità training. All’interno della modalità Multiplayer nonostante il nome, si trova la parte migliore di Koloomn giocato in solitaria: Campaign mode e Arcade mode sono due modalità grosso modo simili che mettono il giocatore in sfida contro la cpu, lo scopo sarà ovviamente quello di battere i propri avversari uno alla volta fino alla fine del gioco. Queste due modalità rappresentano il vero cuore del gioco per via dell'utilizzo delle chain: koloomn giocato contro il tempo si riduce ad una semplice distruzione sistematica di tutti i blocchi che entrano nello stage, il gioco contro la cpu invece si arricchisce di tutta quella serie di mosse descritte dal tutorial che virano l’esperienza di gioco sulla tattiche e sulla velocità del giocatore. Conclude la modalità multiplayer il wireless ad hoc, il cui difetto rimane quello del dover trovare un altra persona che possiede il gioco per poter divertirsi assieme.

Impossible is nothing


Il comparto grafico respira a pieni polmoni aria giapponese con tutta una serie di animazioni e grafiche tipiche di manga e anime, gli otto personaggi del gioco derivano in gran parte dalla stilizzazione dei personaggi giapponesi come il wrestler mascherato, il ningia col fazzoletto legato sotto il naso, la studentessa ecc. Anche i menù di gioco sono realizzati in stile manga e rendono bene l’idea dell’aria scanzonata che aleggia sul gioco. Divertenti le animazioni che seguono l’azione di gioco senza però arrivare ai fasti (nel genere) di super puzzle fighter. Per quanto riguarda il sonoro nulla di particolare da segnalare, nel gioco sono presenti tutta una serie di melodie che accompagnano l’azione di gioco e che si preoccupano più di non infastidire il giocatore piuttosto che di far parlare di loro.

Koloomn è fondamentalmente un buon gioco, un prodotto ottimo per un portatile: leggero, divertente e ben congnegnato. Gli unici difetti evidentemente riscontrabili sono legati ad una non esagerata diversificazione tra le modalità proposte e all’effettiva difficoltà di farsi una partita in multiplayer con un avversario umano. Molto ben struttrate le meccaniche di gioco anche se alcune delle mosse effettuabili sono assolutamente difficili da eseguire, roba da master class.

    Pro:
  • Tecnicamente ben pensato.
  • Graficamente apppagante.
  • Divertente e longevo.
    Contro:
  • Modalità troppo simili tra loro.
  • Alcune mosse sono *davvero* difficili da eseguire-
  • Wireless non all'altezza-

Ci sono giochi annunciati anni prima della loro uscita, ci sono giochi annunciati e rimandati rimandati e ancora rimandati, ci sono giochi annunciati e mai più usciti, ci sono giochi annunciati più per far notizia che per far giocare ed infine ci sono giochi non annunciati, di quelli che te li ritrovi sullo scaffale del negozio quando meno te l’aspetti e che ti soprendono piacevolmente. Koloomn è uno di questi, uno di quei giochi fatti apposta per stare su console portatile perchè perfetti per la tipica partita da cinque minuti all’attesa del autobus o semplicemente nel tragitto sul treno, un puzzle game che attinge a piene mani in altri titoli del genere creando un prodotto divertente, semplice e ben realizzato.