La Grande GuerraLa Grande Guerra 

La Buka Entertainmente ci propone un RTS che farà la felicità di chi ama il periodo storico delle grandi guerre del XX secolo e la strategia civile e non solo bellica...

La Grande Guerra La Grande Guerra La Grande Guerra

Requisiti

La Buka Entertainment fa sapere che i requisiti minimi per far girare LGG sono piuttosto contenuti. Si parla di: Pentium 3 a 500 Mhz, 256 Mb Ram, Scheda Video 3D con almeno 16Mb, almeno 600 Mb liberi su Disco Rigido e Windows 98/Me/2000/Xp.

Commento

In definitiva pur con qualche riserva e qualche traccia di amaro in bocca mi sento di consigliare questo "La Grande Guerra" a tutti i fan di Imperium e Age of Empires vista la buona realizzazione.
La grafica non vi farà urlare al miracolo ma l'azione equilibrata e mai troppo macchinosa vi regalerà diverse ore di divertimento. L'audio è ben studiato durante il gioco vero e proprio mentre per quanto riguarda la musiche, personalmente da musicista, le ho trovate fuori luogo...non so... troppo spensierate e allegrotte per un argomento cosi' crudo come la Prima Guerra Mondiale.
Per il resto il gioco merita l'attenzione e ancora di più la mertià se consideriamo che con il suo ottimo multiplayer, LGG aumenta vertiginosamente la propria longevità. Pro: Prezzo contenuto Buona realizzazione tecnica Contro: Colonna sonora poco adeguata Grafica non esaltante

Tutti amici...tutti felici

Beh, se non amici, almeno alleati. Eh già, in LGG è possibile stringere alleanze nel più classico degli stili bellici ed è anche uno degli aspetti importanti del gioco. Vi sarà permesso di formare le più disparate alleanze (non importa se nella storia reale queste sarebbero state più che improbabili) soddisfando due requisiti base: accordo e durata. Mi spiego: per stringere un'alleanza sarà obbligatorio che entrambe le parti siano d'accordo, quindi niente piani seggreti e manovre nell'ombra schierandosi momentaneamente da una parte e pugnalando l'amico alle spalle nel momento opportuno. La durata è relativa, invece, alla possibilità che uno degli alleati in seguito a proprie motivazioni decida di mostrare ostilità (ma sempre apertamente), cosa che farà decadere immediatamente il patto d'alleanza.

Truppe e unità

Come ogni buon RTS anche in LGG vi saranno diverse unità da creare, reclutare, comandare e possibilemnte rendere vittoriose. Qui avremo a che fare con:
- Fanteria
- Cavalleria
- Artiglieria
- Mezzi Corazzati
- Aviazione
- Marina
Si, avete letto bene: potremo comandare aerei e navi quindi! Non solo i soliti piccoli uomini-formica che ai nostri ordini si fanno trucidare senza battere ciglio.
In LGG saremo partecipi e protagonisti di epici sontri navali (la resa grafica dell'acqua mi ha deluso un po') e bombardamenti aerei. Oltre queste unità chiaramente militari vi saranno i cosidetti "lavoratori" ovvero le unità civili impiegate per sviluppare l'economia e mantenere in buono stato d'operatività le nostre strutture. Pensiamo ad esempio ad un bombardamento aereo a nostre spese. Bene, i lavoratori saranno messi in opera e ricostruiranno gli edifici abbattuti e ripareranno quelli danneggiati.

Ogni storia ha un inizio...

Tutto ebbe inzio il 28 Giugno del 1914. Un assassinio. E il mondo piombò in uno dei periodi più bui di sempre. Ora il destino di quel mondo è nelle vostre mani. Con queste premesse Buka Entertainment ci riporta novant'anni indietro a quei giorni in cui lo scoppio del primo conflitto mondiale, cambiò per sempre la storia del nostro continente.
La Grande Guerra (da ora LGG) è un piacevole strategico in tempo reale che a discapito di una grafica non eccelsa e di un packaging non esaltante, ha dalla sua diverse buone caratteristiche che lo rendono divertente.
Aperta la confezione che come già detto prima, non brilla per design e "consistenza" troviamo oltre al disco di gioco un booklet di una ventina di pagine che a dire il vero ho trovato piuttosto inutile visto che nel gioco è presente un ottimo tutorial che vi guiderà passo per passo nella scoperta dei diversi meccanismi di gioco e delle "features" che troverete più avanti.
Dopo aver installato LGG vi troverete daventi un menù, graficamente piacevole anche se personalmente l'ho trovato poco comodo e intuitivo per via di alcuni opzioni basilari nascoste ad una prima occhiata.
LGG potrà essere affrontato in tre modalità principali: Campagna, Missioni e Mappe Casuali.
Selezionando -Campagna- potremo scegliere di affrontare una delle seguenti campagne militari:
-Campagna Austro-Ungherese
-Campagna Inglese
-Campagna Francese
-Campagna Tedesca
-Campagna Russa

Oltre a queste ben specifiche, vi è anche una campagna d'addestramento che vi porterà a prendere maggior confidenza con le logiche belliche.
Ogni campagna comprende circa 10-11 missioni per un totale di 51 scenari differenti più le due missioni nella campagna d'addestramento.

Selezionando -Missioni- invece potrete giocare a missioni singole senza per forza seguire un filo storico-logico.
Infine selezionando - Mappe Casuali- sarà possibile creare i propri scenari o lasciare che sia il Pc a farlo in base ad alcune direttive che gli imporremo.

LGG è come già accennato uno strategico in tempo reale dove oltre a dover comandare truppe militari, dovremo gestire risorse economiche e civili per poter ottenere la vittoria.
Queste vanno dagli impianti d'estrazione petroliferi fino a segherie e miniere d'oro, ferro e carbone.
Peculiarità di questo LGG sono i combattimenti che sono caratterizzati da una certa spettacolarità visto che vedranno (secondo la Buka...io avrei qualche dubbio al riguardo...) oltre 10.000 unità per parte. Anche senza raggiungere queste cifre ragguardevoli gli scontri sono realistici pur rimanendo piuttosto chiari agli occhi del giocatore.
A proposito di funzionalità, devo dire che l'interfaccia di LGG è molto completa e cosa ottima, è poco invasiva: diciamo pure che dopo poche ore di gioco non ci farete più caso e vi sembrerà quasi non esserci più. La gestione degli edifici presenta alcune peculiarità davvero interessanti come le migliorie. Queste sono caratteristiche che è possibile implementare e migliorare con la semplice pressione di un tasto e che sono legate a certi tipi di edifici. La cosa interessante riguarda il modo in cui agiranno a nostro favore. Difatti le Migliorie non toccano solo le unità militari ma anche quelle che sono le strutture civili. Questo si tradurrà in una migliore gestione delle risorse da parte delle cittadine e della popolazione e addirittura ad una superiorità culturale delle cittadine che avremo conquistato. Interessante vero?
La grafica è senza ombra di dubbio chiara anche se non minimamente paragonabile a quello che ultimamente vediamo sui nostri monitor...
La Buka Entertainment ha optato per una classica visuale isometrica non troppo realistica come resa della palette colori.
Specialmente la resa dell'acqua l'ho trovata sotto tono.

TI POTREBBE INTERESSARE