[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]





Sito ufficiale: Lionheart
Sviluppatore: Reflexive
Publisher: Black Isle Studios
Distributore italiano: Halifax
Genere: RPG isometrico 2D
Data di uscita: Settembre 2003
Anteprima - Screenshots 1 - Screenshots 2 - Intervista (ITA) - Interview (ENG) - Screenshots 3 - Screenshots 4 - Screenshots IGN



RPGPlayer: Come siete venuti in contatto con la Reflexive? Li avete contattati voi oppure è stato il contrario? In che modo avete diviso le responsabilità di sviluppo e che aspetto del processo di sviluppo è di vostra competenza?
Black Isle Studios: "Feargus Urquhart, il capo della Black Isle Studios e Lars Brubaker, CEO della Reflexive Entertainment hanno lavorato insieme alla Interplay molti anni orsono. Si sono tenuti in contatto nel frattempo e hanno alla fine deciso di realizzare un gioco insieme, questo gioco è diventato poi Lionheart.
La Reflexive è responsabile dell’intero sviluppo e la Black Isle Studios gioca il ruolo di publisher. Tuttavia, siccome la Black Isle Studios ha un’esperienza pluriennale nello sviluppo di CRPG, abbiamo dato un mucchio di suggerimenti alla Reflexive e abbiamo tentato di condividere con loro quanto più potevamo della nostra esperienza per realizzare insieme il miglior gioco possibile."


RPGPlayer: Ci puoi parlare delle vostre fonti bibliografiche da cui avete tratto ispirazione e idee nella realizzazione della trama di Lionheart?
Black Isle Studios: "Abbiamo attinto da numerose fonti. Io personalmente sono stato su Internet per molte, molte volte cercando quel particolare dettaglio storico che sarebbe poi stato utilizzato nel gioco. Ho inoltre acquistato moltissimi libri lungo il periodo di realizzazione del gioco per documentarmi meglio.
Ciò nonostante l’idea dietro la trama di Lionheart non arriva da nessuna ricerca storica. Abbiamo iniziato la fase di pre-produzione del gioco con l’idea di realizzare un gioco ambientato in un mondo fantastico [high-fantasy world] di magia che usasse il sistema SPECIAL come set di regole.
Dopo alcuni mesi abbiamo deciso che un’ambientazione basata su una storia alternativa della Terra sarebbe stata ancora più interessante. Dopo molte differenti idee e discussioni abbiamo concordato l’attuale ambientazione di sfondo nella quale la magia era stata rilasciata nel tardo 12esimo secolo e abbiamo collocato il gioco 400 anni dopo."


RPGPlayer: Che importanza avranno, in Lionheart, le quest di tipo riflessivo, tanto per capirci quelle che si possono risolvere con i dialoghi e non solo con i combattimenti? Cosa ne pensate del trend attuale per gli rpg, ossia quello di creare giochi molto action oriented e poco orientati alla riflessione ed alla risoluzione di puzzle?
Black Isle Studios: "VI sono numerose quest in Lionheart che si potranno risolvere solamente attraverso l’utilizzo di abilità di dialogo. A dire il vero questo è stato uno degli aspetti di design più curati durante lo sviluppo.
Io ritengo che il mercato sia attualmente orientato sia su titoli action che su tipi di GRPG più hard-core. Ci sono un mucchio di persone che non vogliono la complessità di un RPG profondo come Fallout o Torment, così come ci sono persone che piangono perché Diablo è etichettato come RPG nonostante si spenda tutto il tempo a combattere.
Io apprezzo molto tutti e tre questi giochi, ma ciascuno di essi offre un’esperienza di gioco differente e credo che ciascuno sia importante per quello che rappresenta.
Penso che tutti queste tipologie di gioco continueranno ad essere sviluppate, alcuni saranno belli, altri no. Non penso ci sia una tendenza che indirizza verso gli action-RPG. Detto questo non penso che vi sia stato un’abbondanza di giochi incentrati sulla trama e per essere onesto non credo che ve ne sarà mai.
Io credo che ogni RPG hard-core debba avere maniere multiple di risoluzione delle quest. E non intendo che ci debba solamente essere il dialogo o il combattimento. Ci dovrebbero essere tre se non quattro maniere differenti di risoluzione per ciascuna tipologia di quest a seconda del sistema di regole che si sta utilizzando."


RPGPlayer: Il sistema di dialogo è un’aspetto molto importante di un RPG. Sembrerebbe che Lionheart utilizzi il classico sistema di dialogo che abbiamo già visto in precedenti titoli. Avete mai pensato di sviluppare sistemi di dialogo più vari e più flessibili?
Black Isle Studios: "Non abbiamo preso in considerazione sistemi di dialogo alternativi per Lionheart, ma la Black Isle ha considerato la questione in passato. Il risultato finale di tutte le discussioni fatte è stato che non siamo riusciti a trovare una soluzione migliore, così non abbiamo neppure provato a implementare una soluzione differente."

RPGPlayer: A volte si trovano rpg che usano background diversi dalla solita ambientazione fantasy. Cosa ne pensi? Credi che il fantasy sia sempre la migliore ambientazione per un crpg?
Black Isle Studios: "A dire la verità è spesso l'utente che si lamenta del fatto che troppi rpg sono ambientati in mondi fantasy, ma pochi tra quelli che si allontanano da questa ambientazione riescono ad ottenere dei buoni risultati di vendita. Tutto ciò fa si che sia molto difficile per uno sviluppatore trovare supporto e fondi per creare un gioco basato su una differente ambientazione.
Fallout 1 e 2 hanno venduto entrambi molto bene, e la loro ambientazione è quanto di più lontano ci sia dal fantasy. Posso solo dire che io e molte altre persone alla Black Isle vorremmo fare un gioco ad ambientazione differente, come Fallout 3, oppure in qualche altro mondo completamente nuovo. Dobbiamo solo aspettare e vedere come si evolverà la cosa.
Non credo che sia corretto dire che il fantasy sia la migliore ambientazione per un crpg. Con questo non voglio dire che il fantasy sia meno bello di altre ambientazioni, ma solo dire che non è l'ambientazione a fare di un gioco un grande gioco. In genere un crpg è tanto bello quanto più sono bravi i designers che l'hanno sviluppato e quanto più sono stati in grado di infondergli la loro visione di gioco. Ovviamente questo secondo il mio parere."


RPGPlayer: A proposito della dichiarazione di Feargus Urquhart riguardo la decisione di Black Isle di usare un nuovo motore 3D, avete intenzione di creare un vostro nuovo motore 3D oppure pensate di usarne uno già esistente, apportandovi alcune modifiche?
Black Isle Studios: "Se faremo un gioco con un motore 3d, ce lo creeremo da soli. Per creare i nostri giochi ci siamo informati sull'uso di motori grafici già esistenti, ma quello che abbiamo visto non ci ha completamente soddisfatti. Creando invece la nostra tecnologia saremo in grado di customizzarla come vogliamo in modo da adattarla perfettamente alle nostre esigenze."

RPGPlayer: Cosa ne pensi dei giochi esclusivamente multiplayer e dei mmorpg? Avete mai pensato di sviluppare un mmorpg? Che destino pensi attenda i giochi in single player?
Black Isle Studios: "Credo che si sia richiesta per tutti questi tipi di giochi. Nel corso degli ultimi anni abbiamo discusso più volte di questo tipo di progetti da parte Black Isle, ma non abbiamo mai annunciato nulla a riguardo, almeno per ora. Come puoi benissimo capire si tratta di una impresa non indifferente.
Secondo me ci sarà sempre un mercato per i giochi in single player. Questa tendenza ai giochi multiplayer è valida, ma è nata dall'alto, da parte di persone che sanno cosa vogliono "molti" giocatori, non certo cosa vogliono tutti i giocatori. Quando ti avvicini a un mercato come questo cerchi di riempire dei vuoti, e un attuale vuoto nel gioco single player sono i giochi con una forte trama. E' da parecchio che non se ne vede uno veramente bello. Prima o poi qualcuno ne farà uno e avrà un grandissimo successo, dopo di che probabilmente vedremo una serie di imitazioni; a quel punto la gente si accorgerà che non ci sarà abbastanza spazio sugli scaffali dei negozi per così tanti giochi in single player."


RPGPlayer: Quando gli appasionati pensano a Black Isle, pensano principalmente a due giochi: Planescape Torment e Fallout (1 e 2). Nessuno è ancora riuscito a eguagliare questi due giochi. Cosa ne pensi?
Black Isle Studios: "Penso che il fatto che la gente abbia così tanta ammirazione per questi giochi sia una cosa meravigliosa. La Black Isle ha lavorato duramente a questi due titoli, così come a qualunque altro suo gioco, tutto questo è la giusta ricopensa per coloro che si sono impegnati così tanto in questi progetti."




TI POTREBBE INTERESSARE