Morrowind RPGPlayer Coverage: Parte Quarta  0

Sei Chi vuoi essere

Morrowind è un’enorme isola, un gigantesco continente che contiene al suo interno ambientazioni diverse, climi diversi, popolazioni diverse, razze diverse per usi, costumi, architetture e comportamenti.
La vostra strada non è tracciata, il vostro futuro in Morrowind non è segnato, ogni passo, ogni scelta sarà vostra, ed è bene che sia saggia poiché ne varrà della vostra vita.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Sei Chi vuoi essere

Non crediate che sia facile, potrete credere nella pergamena stretta nella vostra cintura che vi indica un percorso oppure fare di testa vostra e viaggiare e vivere come preferite.
L’unica vera scelta è lo stile di vita che intenderete seguire, ma all’inizio, coperto di stracci e con la puzza di salsedine ancora addosso non potrete permettervi questo lusso, poiché un conto è sopravvivere con quattro monete una vita di stenti ed un conto è vivere potenti come dei, rispettati e temuti come re, ricchi e opulenti come mida.
Vi accorgerete ben presto che per trasformare la vostra miserabile condizione a non molto servono le presunte abilità che credete di avere, ma bensì servono amici, amici potenti sarebbe meglio.

Le gilde

All’inizio gli amici saranno pochi; certo nelle ospitali terre del sud nessuno vi tratterà male, ma siete un outlander, uno sconosciuto che ha ancora tutto da dimostrare.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Le gilde

Il primo posto dove poter avere un tetto sopra la testa, persone che potrete chiamare compagni, un soffice cuscino dove riposarsi e delle missioni per poter dimostrare il vostro valore sono le Gilde.
Le Gilde sono tante e varie, si va dalle gilde dei guerrieri, combattenti duri come l’acciaio pronti a tutto e timorosi di nulla, alle gilde dei maghi, con le loro lunghe vesti, lo sguardo profondo e la mente acuminata e tagliente come uno stiletto.
Nel vostro cammino incontrerete altre gilde, la gilda dei Ladri, silenziosa e tenebrosa trama di intrighi o il buono e caritatevole culto dell’impero, con le loro opere buone e il cammino segnato dalla fede.
All’inizio la scelta sembrerà semplice, l’iscrizione alle gilde è immediata e iscriversi a una non esclude l’iscrizione ad un’altra, quindi farete man bassa sicuri di trovar sempre un tetto amico in ogni città, se non è l’una sarà l’altra vi direte.
Ma le cose non sono così semplici, a partire dalle missioni, esse non saranno mai un banale compito di fattorino, ma ciascuna gilda avrà da assegnarvi compiti propri alla propria natura, sempre diversi e vari a seconda che sia un guerriero, un mago o un ladro a chiamarvi al dovere.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Le gilde

Inoltre le missioni saranno via via sempre più difficili una volta che avanzerete nella gerarchia delle gilde, mettendo alla prova le vostre abilità con compiti sempre diversificati e sempre più impegnativi.
Il bilanciamento e la varietà sono assicurate anche dal fatto che nulla in Morrowind è lasciato al caso in mano a famigerati generatori random, ma bensì tutto è scritto a mano dai progettisti Bethesda, il che dal punto della varietà, originalità e complessità delle missioni non può che essere un bene!
La scalata alla gerarchia di una gilda non comporta il semplice raggiungimento degli obiettivi che vi verranno proposti, ma dipendono anche dall’aumento delle abilità richieste dalla gilda. In fondo a che serve un guerriero che non sappia fare un affondo decente?!
Avanzando nella gerarchia scoprirete inoltre un’altra difficoltà, forse la maggiore, vi avevo avvertito che le cose non erano semplici.
Ogni gilda ha come punto cardine del proprio statuto il rispetto assoluto per i propri membri. Più diventerete importanti conoscerete ben presto che tutto il mondo di Morrowind è sostenuto da un intrico di trame, alleanze, amicizie e faide.
Le gilde spesso sono in guerra fra loro, il vostro compito quindi potrà richiedere l’eliminazione di un membro di un’altra gilda, a quel punto dovrete operare una scelta su chi debba essere rivolta la vostra lealtà.
Inoltre altri poteri ordiscono le loro trame, poteri politici ed economici faranno forza per realizzare i propri obiettivi.
Un universo dinamico, ostile e pericoloso di amicizie e inimicizie, interessi occulti e ciniche intenzioni ecco cosa è l’isola di Morrowind, ben lontana dalla pacifica e placida vita di villaggio che vi suggerì il vostro primo approdo.

Gioielli, ma che gioielli!

Nel vostro girovagare per le terre di Morrowind incontrerete molte persone, spesso saranno intente alla loro vita e alle loro occupazioni, altre volte saranno bisognose del più disparato tipo di aiuto.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Gioielli, ma che gioielli!

Le possibilità che vi cacciate nei guai al solo seguire un’apparente pacifica strada imperiale sono molte, persone derubate di tutto si approccieranno nude a voi per chieder aiuto nella vendetta, altre desidereranno una buona lama per far da scorta alla loro carovana, altre ancora desidereranno chissà che altro.
Starà a voi scegliere se prestare orecchio a quelle che vi sembreranno offese ai vostri valori più intimi oppure disdegnare un’inutile richiesta che vi farebbe perder tempo alle vostre ben più urgenti occupazioni.
Un solo consiglio, seguite le strade, non prendete i mezzi di trasporto che vi sono in Morrowind, i luoghi e soprattutto gli incontri più interessanti si faranno nelle lande disabitate di Morrowind, in prossimità del lontano crocicchio.
Inoltre ascoltate sempre i piccoli segreti che vi vorrà raccontare chi incontrerete, può darsi che qualcuno di questi parli di uno strano outlander appena sbarcato a Morrowind, cercato da una persona importante!

TRAMA


Recatevi a Balmora

Questa è l’unica indicazione che avrete all’inizio, un nome di città sconosciuta, un nome di una persona mai vista e il continuo cicaleggio della popolazione su un’antica e si pensava dimenticata profezia.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

TRAMA

Non vi dirò altro sulla trama, se non che vi darà la possibilità di entrare a far parte di una delle confraternite più interessanti di Morrowind, chi ha letto i libri della Flewelling intuirà di cosa sto parlando.
La trama è assolutamente facoltativa, consideratela una grande missione, potrà essere interrotta e ripresa, portata a termine o semplicemente ignorata.
A mio avviso sarebbe un peccato non seguirne almeno i primi passi poiché potrebbe rivelarsi estremamente interessante e stimolante.

TES – The Elder Scroll Contruction Set


Il valore aggiunto

In che cosa la versione per Xbox difetterà rispetto alla controparte per PC, bè è facile, gli utenti di Xbox non potranno usufruire dell’editor di Morrowind.
Sarebbe in effetti assai scomodo utilizzare questo evoluto editor con un pad!
Il Tes è niente poco di meno che lo stesso strumento utilizzato per programmare Morrowind, lo si può intuire per la sua estrema potenza e per la sua estrema difficoltà!

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

TES – The Elder Scroll Contruction Set

Con il Tes si può creare tutto, nuovi NPC, nuovi mostri, oggetti, fazioni, dungeon, intere regioni.
Si potranno programmare eventi, scripts, trigger, tutto il necessario per rendere vivo il mondo che avrete appena creato.
Lo stesso Morrowind è un’enorme file creato con questo editor.
Quando creerete qualcosa, sia esso un’oggetto, un NPC, un mostro ecc… salverete il vostro lavoro all’interno di un file con estensione *.esp per gli amici TES plugin file.
Prima di startare il gioco, nel menu dell’autorun di morrowind sarà presente una voce: “Data Files”, in questa finestra potrete abilitare o disabilitare l’utilizzo dei plugin file.
Volendo potrete disabilitare il file morrowind.esm, il file principale di Morrowind per giocare unicamente con i plugin.
L’editor in se è estremamente difficile e temo sia un’operazione quanto mai complessa creare anche solo un dungeon giocabile, figuramoci un’intera regione o chissà quant’altro.
Questo lo dico non per scoraggiare i futuri creatori di plugin ma per farvi capire che ci troviamo davanti ad un intero e complesso sistema di programmazione di videogiochi che utilizza il motore di Morrowind e per farvi capire la sua incredibile potenza.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

TES – The Elder Scroll Contruction Set

Chi si approccierà a questo strumento dovrà essere conscio di non trovarsi davanti ad un semplice editor di quattro elementi in croce del gioco messo li per creare due armi e quattro mostri, ma dovrà rendersi conto che si trova davanti ad uno strumento che lo metterà in grado di creare qualsiasi videogioco utilizzando il motore di Morrowind e che potrà distribuire la sua creazione a piacimento a tutti coloro che avranno la curiosità di provarlo.
Ritengo che aggiunta più gradita che renderà sicuramente ancora più vasto complesso e interessante il mondo di Morrowind la Bethesda non poteva proprio fare.

Penso che non ci sia un modo migliore per concludere questa coverage con la speranza che sia riuscito anche solo a farvi intuire il mondo di Morrowind, i suoi meccanismi, la sua vastità strutturale, il suo essere senza fine, il suo apparire splendido grazie ad un motore grafico allo stato dell’arte.
Con l’augurio che una vastissima comunità cresca alla nascita del sito ufficiale fra pochi giorni e con l’augurio a tutti i futuri programmatori di Morrowind di creare dei mondi ancora più belli e vasti del loro capostipite, ringrazio tutti per la pazienza e l’attenzione che avete rivolto a questa coverage.

Gabriele “AarnaK” Dal Fiume

MISSIONI

Rieccoci per la quarta ed ultima parte della coverage di : The Elder Scrolls 3 MORROWIND. Come sempre pubblico la configurazione del sistema utilizzato per la prova. Non è cambiato nulla dall’ultima volta, penso proprio di aver trovato il bilanciamento giusto e perfettamente giocabile sul mio sistema!

SISTEMA UTILIZZATO:
MotherBoard Asus A7V
AMD Athlon Thunderbird 900Mhz
512Mb di Ram
NVidia Geforce 2 MX 400 (32Mb di Ram video)
HD 30Gb 7200
SoundBlaster Live!
Minitor 17 pollici
OS : Windows ME

CONFIGURAZIONE MORROWIND:
(Si devono intendere a gioco fluido e perfettamente giocabile)

800x600
Distanza visibile : MASSIMA
Luci / Ombre dinamiche : MASSIMA

1024x768
Distanza visibile : MASSIMA
Luci / Ombre dinamiche : TRE QUARTI

E adesso andiamo ad esplorare le opportunità di lavoro in Morrowind!
La prima volta che sbarcherete a Morrowind sarete completamente persi, risvegliati da un lungo incubo, totalmente ignari del perché vi trovate li.
Venite trattati male, tutti continuano a chiamarvi “Outlander” con la voce velata di disprezzo, avete poche monete in tasca, quattro stracci addosso e una misera daga in mano.
Insomma è ora che ci sia da fare!