My AquariumMy Aquarium - Recensione 

Se siete appassionati di acquari ma non potete metterne uno in casa, questo “gioco” fa al caso vostro, trasformando il televisore in un surrogato di habitat per pesci.

Mettiamo subito le cose in chiaro: parlare di gioco in questo caso ha ben poco senso. My Acquarium è in effetti un applicativo d’intrattenimento che tuttavia esula dal videogioco sotto praticamente tutti i punti di vista. Fatta questa premessa, la conseguenza è che non si tratta qui di valutare un gioco, ma una sorta di passatempo interattivo a video, poco più di un salvaschermo, tuttavia non privo di un certo fascino e (per fortuna) inserito nella fascia di prezzo più bassa prevista per l’offerta WiiWare. Considerando la pluralità che caratterizza il pubblico attuale di Wii, può essere una scelta comprensibile, a questo punto, quella di considerare il digital delivery Nintendo come un vasto contenitore di software, e non necessariamente un servizio dedicato ai videogiocatori "DOC". La premessa di non attendersi un gioco con il download di questo titolo è condizione necessaria all’apprezzamento e dunque alla valutazione di questo prodotto, che verosimilmente potrà piacere solo a coloro che sono interessati alla cura di un acquario virtuale. Detto questo, bisogna ammettere che My aquarium svolge il suo dovere in maniera soddisfacente: c'è una buona (seppur largamente migliorabile) quantità di elementi e particolari modificabili, è presente una grande varietà di pesci con tanto di accurata descrizione per ognuno di essi e l’interfaccia è comoda e intuitiva. Il livello d’interazione è ovviamente piuttosto scarso: al di là dell’organizzazione dell’acquario (inserimento di fondali, oggetti e pesci) le cose da fare sono ben poche, e il tutto si limita ad una sorta di passatempo “contemplativo”, quale è propriamente l’hobby dell’acquario, ma trovandoci di fronte ad un ambiente virtuale si poteva anche sperare in qualche possibilità in più, come un livello più profondo di “esplorazione” dell’habitat ittico, una quantità ancora maggiore di elementi da inserire e magari un look un po’ più particolare e personalizzabile.

My Aquarium - Recensione My Aquarium - Recensione My Aquarium - Recensione

Sushi in fish bowl

My Aquarium consente la gestione di diversi acquari, dall’organizzazione dell’habitat fino alla selezione dei pesci. Ci sono 40 specie ittiche diverse da cui attingere i propri esemplari, sebbene queste diventino selezionabili solo proseguendo nel gioco (all’inizio sono 14): l’acquario non può essere sovrappopolato, ed è necessario selezionare specie che siano compatibili tra loro (a volte possono arrivare a mangiarsi a vicenda). Intorno ai pesci è possibile modificare lo sfondo, il tema generale, le luci e inserire diversi elementi dello scenario, soprattutto piante, sassi e vari organismi tipici dei fondali (coralli, conchiglie e cose simili). La collocazione dei vari oggetti avviene muovendoli direttamente con il Telecomando Wii, con la possibilità di piazzarli nei vari punti del fondale e a diverse profondità rispetto allo sfondo. La grafica tende al realismo con buoni risultati, puntando a ricreare l’illusione di trasformare il televisore in un acquario, sebbene il tutto tenda un po’ a risultare asettico, senza la possibilità di inserire oggetti o elementi dal look particolare per stemperare un po’ il clima serioso. Una volta sistemati tutti gli elementi e i pesci nella vasca, il titolo esaurisce gran parte del suo potenziale, visto che dopo la fase di organizzazione le cose da fare si riducono drasticamente: possiamo nutrire i pesci (selezionando il mangime tra varie scelte), osservarli da vicino (è possibile “toccare” lo schermo e osservare le reazioni) o vederli “danzare” a ritmo di musica (ci sono una trentina di brani classici da selezionare come accompagnamento audio) fissando le “date speciali” sul calendario, nelle quali avviene questa sorta di evento spettacolare. Gli acquari salvati possono anche essere inviati agli amici attraverso la Nintendo Wi-Fi Connection. Non c’è praticamente altro da aggiungere, una volta raggiunta la composizione ideale è possibile modificarla, o creare un altro acquario da zero, sperando magari che successivamente vengano messe a disposizione nuove scelte oltre a quelle già presenti.

My Aquarium - Recensione My Aquarium - Recensione My Aquarium - Recensione

Commento

Anche ponendoci con la mentalità giusta per giudicare una sorta di applicazione-passatempo e non un videogioco, è difficile rimanere entusiasti da My Aquarium. In effetti, svolge bene la sua funzione di acquario virtuale, ma resta l’impressione di volersela cavare con il minimo sforzo. Se ci si deve accontentare di un acquario virtuale, si vorrebbe magari avere la possibilità di poterlo personalizzare in maniera più profonda, poter godere di ampie vasche esplorabili in una sorta di tour virtuale. My Aquarium resta invece saldamente legato all’idea di trasformare lo schermo in un realistico acquario, confermandosi una sorta di salva-schermo interattivo. Se cercate questo, allora 5 euro non rappresentano forse nemmeno un esborso eccessivo, altrimenti allo stesso prezzo si possono trovare esperienze ben più memorabili sulla Virtual Console.

Pro Interfaccia semplice e intuitiva Buona grafica Tante tipologie di pesci Contro Basso livello d'interazione Possibilità di personalizzazione non immensa Non adatto a chi cerca un gioco