MySimsMySims - Recensione 

Gli studi nipponici di Electronic Arts trasportano su PC la versione Wii del capolavoro di Will Wright: pronti a diventare dei tuttofare?

Bravo bravissimo son come il fulmine, sono il factotum della città

Creato “fisicamente” il vostro alter ego tramite un vasto menù di scelte di visi, capelli, vestiti e perfino timbro vocale, eccovi arrivare col treno nella ridente cittadina di cui vi dovete occupare. Una rapida visita al sindaco e via al primo incarico: costruirvi una casa. Perchè è proprio tramite una miriade di sottogiochi e missioni datevi dai vostri ospiti che procederà MySims. La costruzione, ad esempio, è molto simile a quella del capostipite della serie: avete un terreno e diversi materiali, datevi quindi da fare con la fantasia per ottenere un ambiente quantomeno abitabile. Tuttavia una casa va anche arredata, ed eccovi dunque alla ricerca di materie prime per creare mobili e attrezzi: il legno. La città è piena di alberi cresciuti senza un perchè e in disordine da poter tagliare e riciclare.
Ogni oggetto, e anche ogni persona, inoltre, vi regalerà delle “essenze”: queste essenze possono essere usate per dare un determinato “tono” agli oggetti. Le richieste sono infatti molto diverse tra loro, e si va dal giovane DJ al burbero direttore del museo, il quale preferisce un'abitazione austera e gotica: come rendere un mobile adatto alle sue esigenze? Aggiungendo, tramite l'ennesimo sottogioco (il laboratorio) al suo mobile un po' di essenze negative (o fantasma addirittura) ed ecco il misantropo più che soddisfatto, oppure, con essenze musicali o di felicità, altrettanto contento sarà il DJ.
Potrete inoltre raccogliere mele, pescare, intrattenere rapporti sociali coi cittadini (si va dal chiacchierare, al ballare e fare regali) sistemare strade e fontane, il tutto affinchè la cittadina torni ad attirare cittadini e turisti.
Nonostante la grande mole di compiti affidabili e compibili, non pensate a MySims come a un gioco complicato: in realtà tutte le azioni sono di una ripetitività unica e si tratterà sempre e comunque di cliccare il tasto sinistro del mouse, indipendentemente da cosa dobbiate fare. MySims è visibilmente dedicato a un pubblico di giovani e giovanissimi e inadatto al giocatore veterano che ama una vera sfida o a chi desidera un'esperienza adrenalinica. La ripetitività è dietro l'angolo e l'assenza di vere e proprie difficoltà (in fondo basta andare avanti e indietro raccogliendo le essenze e i materiali giusti) renderà l'esperienza di gioco fin troppo semplicistica e priva di sorprese. Non ci si aspettavano certo cecchini o invasioni aliene, però qualcosa in tale verso poteva essere fatto (un incendio da domare ad esempio).

MySims - Recensione MySims - Recensione MySims - Recensione

Oh che bel vivere, che bel piacere...

Tecnicamente parlando, MySims risente principalmente di due fattori: il primo è essere stato concepito per due console graficamente meno performanti di un PC, il secondo essere stato probabilmente creato per i più piccoli.
I personaggi infatti, sono incredibilmente cartooneschi e il loro peraltro vasto campo espressioni riprende direttamente dalle emoticon utilizzate su internet lo stile e le animazioni. La testa, enormemente sproporzionata, troneggia su un corpo tozzo e semplicistico quale potrebbe essere quello di un omino dei Lego, e le animazioni generali, per quanto fluide e piacevoli a vedersi, risentono della estrema meccanicità data ai modelli tridimensionali. Ma quanto più stupisce è lo sfondo: piacevolissimi i fili d'erba che si muovono al vento, bucolici i fiori che crescono lentamente (se li avete seminati si intende) e poetiche le increspature dell'acqua... decisamente meno soddisfacenti gli edifici: immobili, poco dettagliati e immutabili, mai sporchi, mai che le tende si spostino, discorso molto simile si può fare per gli interni, pregevoli a vedersi, ma anche terribilmente statici.
Dal punto di vista del sonoro non vi è molto da dire: i personaggi, come da tradizione nella serie, parlano una lingua tutta loro al giocatore incomprensibile (almeno al parlato, lo scritto è sottotitolato, ed è pure possibile scegliere che risposta dare, stile avventura grafica) e le musiche di sottofondo sono piacevoli ma ripetitive, i suoni ambientali, peraltro rari, sono ben realizzati ma anche ininfluenti. Un comparto sonoro pari al resto del gioco: rilassante, tranquillo e ripetitivo, ben lungi dall'essere un capolavoro.

MySims - Recensione MySims - Recensione MySims - Recensione

Commento

MySims è un gioco piacevole e addirittura educativo: i passaggi semplici e la grafica piacevole quanto irreale lo rendono perfetto per i più piccoli mentre i giocatori più scafati o più “violenti” lo troveranno a tratti noioso, ad altri ripetitivo e in generale frustrante: l'impossibilità di prendere a mazzate quei fastidiosi omini che pretendono tutto e non dicono mai grazie pesa abbastanza. Per gli altri c'è un'intera città allo sfacelo che aspetta solo il suo salvatore: buon lavoro a tutti.

Pro Ai vostri figli e fratellini piacerà Molti sottogiochi Longevità virtualmente infinita... Contro ...almeno finchè non ci si annoia Tecnicamente migliorabile

PC - Requisiti di Sistema


Requisiti Minimi Processore: Intel/Amd 2.4 GHz RAM: 1 GB Scheda video: una qualsiasi scheda con 256 MB compatibile con DirectX 9 Sistema operativo: Windows XP/Vista Hard Disk: 3 GB Requisiti Consigliati Processore: Intel/Amd 3.2 GHz o superiore RAM: 2 GB Scheda video: Geforce serie 8 o Radeon x1600 Configurazione di Prova Processore: Intel Core Quad 2.40 GHz RAM: 4 GB Scheda video: NVIDIA GeForce 8800 GTS Sistema operativo: Windows Vista Home Premium