PC Calcio 2007PC Calcio 2007 - Recensione 

La vostra squadra del cuore soffre in zona retrocessione? Il vostro campione del cuore viene sempre lasciato in panchina dall'allenatore? E' arrivato il momento della riscossa con PC Calcio 2007.

Nino non aver paura, di sbagliare un calcio di rigore

La prima volta che toccherete il manto erboso di PC Calcio 2007 vi verrà chiesto di descrivere le caratteristiche del vostro alter ego in base a tre voci essenziali: Conoscenza, Carattere e Diplomazia. A seconda dei valori attribuiti a queste caratteristiche, nel corso del gioco sarete più o meno facilitati nel valutare le caratteristiche dei giocatori, piuttosto che nel trattare con il proprio staff o così via. Questo almeno in teoria, perché a conti fatti, nel corso del gioco, non abbiamo avuto il sentore che queste caratteristiche incidessero realmente sugli avvenimenti simulati.
In seguito, si dovrà selezionare se giocare in modalità Manager o ProManager. In soldoni, scegliendo la prima avremo la vita semplice fin dall'inizio potendo scegliere di allenare un qualsiasi club a disposizione tra i vari paesi e campionati presenti. Intraprendendo l'impervia strada del ProManager, invece, saremo chiamati a scalare la gavetta dovendo cominciare ad allenare una squadra di terza categoria per arrivare, nel corso degli anni, fino alla serie massima. Epico.

PC Calcio 2007 - Recensione PC Calcio 2007 - Recensione

Cori da stadio

L'aspetto grafico di PC Calcio 2007 è sempre piuttosto gradevole, con uno stile pulito e molto leggibile, peccato però che già dopo poche navigazioni a colpi di mouse ci si renda conto di come l'interfaccia utente risulti non all'altezza della situazione, offrendo le diverse informazioni in maniera confusa e spesso poco chiara. Questo nonostante un paio di intuizioni niente male, come i menù a comparsa – in stile tooltip – che appaiono posizionando il puntatore del mouse sopra il nome del giocatore e che ne mostrano tutte le caratteristiche, foto (se disponibile) inclusa.
Le musiche e gli effetti sonori in genere risultano tanto orecchiabili quanto monotone, obbligandovi a rispolverare la vostra collezione di MP3. Da segnalare la riproduzione delle partite che, seppure per ovvi motivi non raggiunga lo standard qualitativo della serie FIFA o PES, riesce decisamente bene nei propri compiti riproducendo – anche grazie alla telecronaca – in maniera abbastanza fedele il clima da stadio. Sia quando si giocherà sugli spogli campi della C2 che quando si calcherà il prato dei grandi stadi di Serie A, magari durante una finale di coppa.
Inoltre come opzione inusuale ma piuttosto gradita, durante lo svolgimento delle partite sarà possibile comunque navigare per le altri voci di menù e poter così svolger diversi compiti di routine, come rinnovare un contratto o impostare le opzioni di allenamento, tra un'azione di rimessa e l'altra.

PC Calcio 2007 - Recensione PC Calcio 2007 - Recensione

Spalmiamo i nostri debiti

Il cuore pulsante di PC Calcio 2007 è suddiviso in due parti: quello economico/manageriale e quello più prettamente tecnico/calcistico.
Allo stesso modo, potremo personalizzare a nostro completo piacimento (e finanze permettendo, ovviamente) il nostro stadio, pianificando la costruzione di nuove strutture in grado di attirare più pubblico e prestigio. Illuminazione notturna, spogliatoi, tabelloni digitali, riscaldamento e strutture per disabili sono solo alcune delle strutture addizionali per il nostro (ex) campetto di periferia.

non manca proprio nulla, se non la possibilità di scommettere nei circuiti illegali o di evadere le tasse sugli stipendi dei giocatori

Spalmiamo i nostri debiti

A livello manageriale il gioco si presenta in maniera più che completa. Le scelte a disposizione sono tante, approfondite e decisamente plausibili. Dovendo avere a che fare con la gestione del bilancio il giocatore sarà chiamato ad utilizzare un elevato numero di strumenti. Gli introiti dati dalla vendita dei biglietti, ad esempio, saranno frutto della risultante data dalle strutture e delle attrezzature presenti nello stadio e dai prezzi fissati per le varie sezioni degli spalti (curva, tribune, VIP, e così via), così come dai posti riservati per gli abbonamenti annuali e l'importanza delle partite stesse.
E se i soldi a nostra disposizione dovessero rivelarsi troppo pochi, sarà il momento di sfruttare i diritti di sponsorizzazione della nostra squadra. In base alle nostre capacità ed alla situazione di classifica saremo in grado di ottenere contratti più o meno vantaggiosi tanto dai diversi network televisivi, quanto dai diversi sponsor delle divise o del campo.
E se proprio non dovessimo ancora farcela, potremo sempre rivolgerci ad una banca per chiedere fidi e finanziamenti vari.
Insomma, non manca proprio nulla, se non la possibilità di scommettere nei circuiti illegali o di evadere le tasse sugli stipendi dei giocatori. Possiamo accontentarci.

La bizona

Purtroppo, un poco come da tradizione (o da maledizione) per tutte le simulazioni calcistiche che decidono di coprire tanto la parte finanziaria quanto quella più prettamente tecnica, una volta che si scende negli spogliatoi per respirare davvero il calcio vero... cominciano le prime magagne. PC Calcio 2007 - Recensione Intendiamoci, se non siete stati abituati ad uno qualsiasi degli ultimi Football Manager o anche solo Championship Manager (aka Scudetto) il tutto potrebbe anche sembravi abbastanza completo e curato. Del resto grazie alle licenza ufficiale della FIFPro, il database dei giocatori è pesante e piuttosto dettagliato, e tutte le solite possibilità di personalizzazione della rosa non sembrano mancare. Allenamenti differenziati, tattiche, formazioni, schemi, istruzioni individuali sono tutti aspetti che possono essere attivati e curati dall'allenatore virtuale. Il problema è che in qualsiasi modo si vada ad operare su tutti questi aspetti i risultati poi, sembrano cambiare davvero poco, facendo affidamento per lo più sulle caratteristiche personali di ogni singolo giocatore e non sul complessivo impianto di gioco.
Il calcio mercato è di una semplicità disarmante, sopra tutto se confrontato con la controparte offerta da Football Manager, e non solo in quanto ad opzioni di contrattazione ma anche a livello di comportamento dei diversi team avversari e della “psicologia” della trattativa. Gli stessi calciatori, qui son solo numeri e bit, senza nessuna presunzione di una “vita” propria con sogni, obiettivi e delusioni.

PC Calcio 2007 - Recensione PC Calcio 2007 - Recensione

Requisiti di sistema


Requisiti minimi Windows 2000/XP con DirectX 9c Pentium III / Athlon 1.7 GHz 256 MB RAM Scheda video 3D da 64 MB. Scheda sonora compatibile DirectX 9c Spazio su disco 2 GB Lettore DvD ROM Requisiti consigliati Pentium III / Athlon 2.4 Ghz 512 MB RAM Scheda video 3D da 128 MB. Il gioco è stato testato su un sistema a 3.2 Ghz con 1 GB di RAM e non ha mai mostrato il fianco a nessuno tipo di rallentamento o problema.

Conclusioni

PC Calcio 2007 conferma tutti i pregi ed i difetti della serie. Il cambio di sviluppatore infatti non sembra aver voluto cambiare la filosofia che sottointende tutto il gioco e che sembra rimarcare la volontà di offrire un prodotto semplice alla portata di tutti. Una sorta di album delle figurine.
La semplicità non sarebbe un problema di per sè, se non fosse per il fatto che il titolo risulta anche semplicistico e quindi poco stimolante (e divertente) per chi ricerchi un grado di sfida poco più che sufficiente.

Pro Prezzo budget Licenza ufficiale FIFPro Interamente localizzato in italiano Contro Scarsa profondità di gioco Monotono Interfaccia utente a volte macchinosa

Puntuale come il posticipo della domenica sera, anche quest'anno ha fatto il suo debutto in tutti i negozi (e le edicole) d'Italia la serie PC Calcio, giunta – dopo due milioni di copie vendute in tutta Europa – alla versione 2007.
Lo diciamo fin da subito, tanto per non tenervi troppo sulle spine: il primato di Football Manager, capitanato da Sport Interactive sembra ancora ben saldo, tuttavia i titoli della famiglia PC Calcio, seppure in un lento ma inesorabile declino dai tempi dell'edizione 2001 si sono sempre distinti per altre caratteristiche, riuscendo così a trovare comunque spazio nel cuore degli appassionati di calcio simulato. Cambiato sviluppatore è arrivato quindi il momento di vedere se dopo un'edizione 2006 deludente sotto tutti i punti di vista, la serie è quantomeno pronta ad abbandonare la zona retrocessione...

TI POTREBBE INTERESSARE