Pirati dei Caraibi: Ai Confini del Mondo  0

Dopo aver inseguito e recuperato la Perla Nera sconfiggendo Barbossa, dopo aver duellato coraggiosamente contro il Kraken di Davy Jones e dopo essere addirittura morto e risorto, al capitano Jack Sparrow mancava una sola impresa: conquistare il territorio degli action game bidimensionali su cellulare...

Tie-in dell'omonimo film recentemente uscito nelle sale italiane, Ai Confini del Mondo segue approssimativamente la trama della pellicola, che ovviamente non andremo qui a spoilerare: è sufficiente dunque sapere che nel gioco si vestiranno alternativamente i panni di Will Turner (Orlando Bloom) e Jack Sparrow (Johnny Depp), impegnati in un'avventura epica volta a sconfiggere il perfido Davy Jones e il suo "padrone" Lord Becket. Il tutto ovviamente in un contesto action-platform bidimensionale, com'è d'uopo nella quasi totalità dei titoli mobile ispirati a blockbuster cinematografici. Ai Confini del Mondo impegna dunque l'utente nelle classiche attività del genere: corse, salti, combattimenti e soprattutto molti, molti collectibles da raccogliere. In quest'ambito il prodotto Disney rientra senz'altro nel top della categoria, visto che i dobloni racimolati lungo la strada si sommano agli scrigni da individuare in luoghi più o meno nascosti degli stage, in un sistema di ranking che premia i giocatori maggiormente attenti con minigame segreti ed extra di vario genere. Ma il gameplay di Ai Confini del Mondo non si limita certo all'accumulazione di monete: gli stage brulicano di nemici da infilzare con la propria spada, servendosi di un sistema di combattimento piuttosto intuitivo ed efficace, che consente di attaccare ed effettuare combo tramite l'utilizzo di soli due tasti.

n alcuni casi, sarà poi necessario ingaggiare avversari particolarmente abili in duelli uno contro uno, durante i quali il gioco si trasformerà in una sottospecie di picchiaduro ad incontri: una feature invero poco riuscita, visto che il tutto si basa su un susseguirsi di schivate ed affondi che sembra funzionare in maniera del tutto casuale. Ai Confini del Mondo prosegue su questi toni per la bellezza di 21 livelli (davvero molti per gli standard mobile), con qualche leggera variazione in alcuni frangenti: per il resto, il compito di spezzare la comune azione di gioco spetta tutta alla modalità Cannonate, una specie di Missile Command nella quale bisogna muovere una bocca di fuoco per abbattere la nave avversaria e respingerne gli attacchi. Complete di bonus e moltiplicatori, queste sezioni fanno bene il proprio lavoro, al punto da essere disponibili dal menu principale per essere affrontate in ogni momento. Soddisfacente sotto il profilo ludico, Ai Confini del Mondo delude un po' per quanto riguarda la grafica, generalmente poco impressionante per quanto dotata di buone animazioni: sotto tono appaiono soprattutto i fondali e le dimensioni forse troppo ridotte degli sprite. Buono infine il sonoro, con un accompagnamento musicale fedele alle melodie del film.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Ai Confini del Mondo è un tie-in nel complesso più che discreto, che non riesce a raggiungere vette qualitative più elevate principalmente a causa di una grafica leggermente inferiore alla media e di alcune scelte di gameplay poco riuscite. Il prodotto Disney si lascia comunque giocare tranquillamente, e anzi con i suoi 21 livelli garantisce una longevità inarrivabile per molti altri titoli analoghi.

PRO

CONTRO

PRO

  • Semplice e divertente
  • Sistema di controllo efficace
  • Buona longevità

CONTRO

  • Grafica sotto gli standard
  • Qualche lacuna nel gameplay
  • Storyline poco sviluppato